Asiatica Film Mediale

Recensione di Hollywood Stargirl: affascinante film di benessere che soddisfa le aspettative

Recensione di Hollywood Stargirl: affascinante film di benessere che soddisfa le aspettative
Marco

Di Marco

31 Maggio 2022, 23:40


Stargirl Caraway è tornata a insegnare alle persone a rimanere fedeli a se stesse e a credere nella magia della gentilezza in Hollywood Stargirl. Dopo aver cambiato la vita degli studenti della Mica High nel 2020 Ragazza delle stelle, l’abbagliante eroina parte per la costa occidentale per cambiare più vite e vedere in quale avventura la portano i suoi sogni. Per il sequel, la sceneggiatrice e regista Julia Hart e il co-sceneggiatore Jordan Horowitz si sono allontanati dal romanzo sequel di Jerry Spinelli, Con affetto, ragazza delle stellema conserva gran parte degli stessi temi e delle stesse ampie esperienze che il personaggio ha dal libro.

Ragazza stellare di Hollywood segue Susan “Stargirl” Caraway (Grace VanderWaal) mentre si trasferisce a Los Angeles con sua madre, Ana (ora interpretata da Judy Greer). Mentre Ana persegue una nuova opportunità di carriera, Stargirl si sente agitata per le continue mosse e la sua incapacità di rimanere in un posto abbastanza a lungo da farsi una vera amica. Non molto tempo dopo essersi trasferita, Stargirl attira l’attenzione di Evan (Elijah Richardson), il suo nuovo vicino. Evan è un giovane ambizioso che insegue il suo sogno di Hollywood girando un film con suo fratello maggiore Terrell (Tyrel Jackson Williams). Fortunatamente per lui, la sua protagonista si presenta appena in tempo, e succede che Stargirl possa relazionarsi con la sua storia. Come nel primo film, la qualità effervescente, la gentilezza e lo spirito inesorabili di Stargirl cambieranno tutti intorno a lei, persino se stessa.

Grace VanderWaal ed Elijah Richardson in Hollywood Stargirl

Nel sequel, Stargirl è alla ricerca di una compagnia che non vada a scapito del suo conformismo, come nel caso di Leo e degli studenti della Mica High nel primo film. Ambientando la storia a Los Angeles, lo stile eccentrico di Stargirl e gli atti esteriori di gentilezza non sono visti come anormali (almeno in una certa misura). C’è poca confusione sulle abitudini di Stargirl poiché l’ambiente e le persone intorno a lei sono molto più aperte. Nonostante l’ambientazione sia più adatta a Stargirl, le sue buffonate e la sua natura generale estroversa sono in qualche modo sommesse, forse un sottoprodotto della sua maturazione in una giovane donna.

Con Stargirl al centro della scena, a VanderWaal viene dato più spazio per incarnare il suo carattere dinamico, ma lei e il film non riescono a farlo. VanderWaal è facilmente tra le giovani stelline con un magnetismo innato che non può essere sopravvalutato. Riesce persino a sfoggiare un taglio di capelli corto che la maggior parte delle persone temerebbe fare sport. Tuttavia, lei e la storia sono molto più placide di quanto ci si aspetterebbe la seconda volta. Considerando il tumulto interiore che Stargirl tenta di calmare, Hollywood Stargirl manca di un senso di gravità o urgenza. Una piacevolezza persistente permea il film fino a quando il conflitto centrale non arriva al culmine nel terzo atto, quando Stargirl può esprimere le sue emozioni negative trattenute. Sfortunatamente, Stargirl non cambia o si evolve e rimane relativamente neutrale. Per tutto il film, Stargirl fluttua semplicemente da un’esperienza all’altra, incapace di essere nient’altro che una maniacale pixie dream girl (senza la mania). Ci sono sfumature di qualcosa di più sostanziale, ma il film non si sofferma mai abbastanza sui momenti perché abbiano un effetto maggiore.

Grace VanderWaal e Uma Thurman in Hollywood Stargirl

Richardson e Williams sono deliziose aggiunte al sequel, ma la storia di due fratelli che si uniscono per realizzare un film è qualcosa che potrebbe facilmente essere suo. I loro personaggi ottengono una discreta quantità di tempo sullo schermo, ma a volte si sentono più come le persone con cui Stargirl ha bisogno di parlare affinché il film abbia una trama. Ma la coppia è abbastanza affascinante da accontentarsi di quel poco che viene loro offerto. Uma Thurman nei panni di Roxanne Martel e Judd Hirsch nei panni del signor Mitchell interpretano personaggi che si adattano perfettamente alla scena di Los Angeles e sono semplicemente le persone giuste per Stargirl per aiutare lei e il film dei fratelli. Greer è anche buono. Alla fine, il cast si comporta bene nell’interpretare i loro personaggi piacevoli che si avvicinano a Stargirl con facilità, il che è rinfrescante perché gli spettatori non hanno bisogno di passare attraverso un’altra storia con qualcuno che reagisce male a lei.

C’è una serietà Ragazza stellare di Hollywood che è molto dolce e un po’ indulgente in alcuni punti. Anche se il film non è mai particolarmente noioso, è lento. Tuttavia, ci sono un sacco di piaceri da godere, in particolare nello stile delle riprese e nell’estetica del film. La regia sicura di Hart compensa gran parte di ciò che manca alla storia. Il suo occhio per la bellezza naturale consente alle ambientazioni di sembrare più magiche, permettendo all’incantevole aura che Stargirl dona di permeare ogni spazio in cui abita. I costumi di Natalie O’Brien mostrano ciascuno dei tratti unici del personaggio, ma sono particolarmente efficaci quando si evidenzia l’unicità della stessa Stargirl. Il film è ricco di tenerezza e vivacità nel complesso.

Ragazza stellare di Hollywood offre agli spettatori Disney+ un bel cambiamento rispetto al solito film Disney, film e TV che travolgono i sensi con recitazione esagerata, battute da clown, grande produzione e rumore ancora più grande. La visione di Hart offre al pubblico un’avventura rilassante e confortante che alla fine lascia una sensazione molto soddisfacente. Certo, il film può sembrare un po’ tiepido in alcuni punti, e serpeggia, ma la travolgente salubrità dell’immagine farà abbracciare la sua semplicità.

Hollywood Stargirl debutterà su Disney+ venerdì 3 giugno. Il film dura 107 minuti ed è classificato come PG per un linguaggio mite.

Date di uscita chiave Hollywood Stargirl (2022)Data di uscita: 03 giugno 2022


Potrebbe interessarti

Recensione Deep In The Forest: una moderna guerra civile con grandi idee, cattiva esecuzione
Recensione Deep In The Forest: una moderna guerra civile con grandi idee, cattiva esecuzione

Lo sceneggiatore e regista Jeremy Dylan Lanni (Heal Thyself) e il co-sceneggiatore Pasquale Lanni affrontano l’attuale stato politico americano in Deep in the Forest. Il film sta cercando di catturare il futuro e si può sentire quello sforzo nella maggior parte delle scene. Sfortunatamente, il film vacilla fino agli ultimi cinque minuti e offre poche […]

Recensione della benedizione: il film biografico su Siegfried Sassoon di Terence Davies vola e sorprende
Recensione della benedizione: il film biografico su Siegfried Sassoon di Terence Davies vola e sorprende

La repressione sessuale è spesso rappresentata nei pezzi d’epoca come un segreto che potrebbe farti ammazzare. Questo è particolarmente vero quando sono coinvolti i militari e la paura per la propria vita è sicuramente sul tavolo Benedizione. Tuttavia, è con pura sicurezza e forza esteriore che i personaggi gay di questo mondo prosperano dentro. Lo […]