RecensioniRecensione di Fire Island: l'adattamento di Modern Pride &...

Recensione di Fire Island: l’adattamento di Modern Pride & Prejudice è sincero e divertente

-


È una verità universalmente riconosciuta che vale la pena guardare almeno una volta qualsiasi adattamento dell’opera di Jane Austen. Non ci saranno mai abbastanza adattamenti degli amati libri scritti dalla scrittrice inglese mentre i temi e i personaggi dei suoi libri continuano a risuonare. È dubbio che la Austen abbia mai pensato che i suoi libri avrebbero avuto così tanto peso nel 21° secolo, ma è ancora più difficile immaginare che il suo gioiello della corona, Orgoglio e pregiudizio, sarebbe stato tenuto in così alta considerazione da un comico gay coreano americano di nome Joel Kim Booster, che ha liberamente adattato il romanzo di Austen in Fire Island. La storia di Booster non ha bisogno delle convenzioni costruite da Austen, ma la sua scrittura è un bruciante promemoria del fatto che il racconto di Austen è profondamente radicato in temi universali che possono e risuoneranno con chiunque.

Isola di fuoco, diretto da Andrew Ahn, sostituisce i Bennett con una famiglia scelta di cinque uomini gay guidati dalla loro matriarca prescelta Erin (Margaret Cho). La storia segue questi uomini e le loro buffonate mentre visitano il paradiso dei gay, Fire Island, per quella che potrebbe essere la loro ultima volta insieme. Il produttore esecutivo e sceneggiatore Booster interpreta Noah (di fatto nel ruolo di Elizabeth Bennett). Il suo Mr. Darcy è interpretato da Come farla franca con gli omicidi Corrado Ricamora. Nel ruolo di Jane c’è l’iconica star di SNL Bowen Yang, con James Scully che interpreta il suo Mr. Bingley, Charlie. Matt Rogers e Tomás Matos si alleano nei panni della chiassosa coppia Luke e Keegan (Lydia e Kitty). Torian Miller completa l’unità familiare nei panni della loro Mary, Max. Zane Phillips completa il cast, interpretando il vile bello e squallido Dex, (alias Wickham).

L’ensemble si fonde magnificamente, instaurando decenni di amicizia in pochi minuti. Booster e Yang sono particolarmente degni di nota come il duo Liz/Jane e sono notevolmente abili nell’interpretare questi ruoli. C’è una qualità pungente nella commedia di Yang e sincerità in Booster che si presta alle loro interpretazioni e non si può fare a meno di amare la decisione del casting. Rogers e Matos portano energia caotica all’ensemble nei panni dei “fratelli minori”, ma un sottofondo di dolcezza e ingenuità fonda ancora i personaggi. Come Mary nel testo originale, il Max di Miller è sottovalutato, sottovalutato e sottoutilizzato. L’Erin di Cho è un miglioramento rispetto alla matriarca letteraria; è considerevolmente meno intrigante e meno focale, il che dà ampio spazio a Noah per portare avanti la narrazione.

L’elemento critico per far funzionare questo insieme è la scrittura naturalistica di Booster. Alcuni adattamenti del lavoro di Austen si appoggiano a un discorso “corretto” e a uno stile di comunicazione che non molti effettivamente utilizzano. Qui, Booster non si preoccupa della raffinatezza e lascia che i suoi personaggi parlino in un modo che abbia senso per loro. La sceneggiatura di Booster fa la cosa migliore che qualsiasi adattamento moderno di un libro di Austen possa fare: mantiene la struttura, ma riempie le lacune con una storia che risuona con lo scrittore. Sarebbe facile per una novizia del lavoro di Austen perdere i chiari parallelismi con la sua storia, che avvantaggiano il racconto di Booster perché non fa così tanto affidamento sul lavoro di Austen per creare tensione o creare slancio. Qualsiasi fan di Orgoglio e pregiudizio apprezzerà vedere i parallelismi, ma la storia sembra più inaspettata e rinfrescante poiché è una versione ridotta.

Fire Island prende la struttura di base per raccontare la storia della scoperta di sé di un uomo. Deve superare il sentimento di inadeguatezza di fronte a tante situazioni stressanti che derivano dall’essere povero e gay. Per tutta la durata della sua visita a Fire Island, Noah proietta le sue insicurezze sugli altri mentre è ostinatamente orgoglioso e leggermente prevenuto nei confronti dei vacanzieri apparentemente benestanti. Booster si concentra sugli elementi della storia di Austen che si riferiscono più personalmente all’esperienza gay, creando una narrativa onesta e sincera che è anche bizzarra, romantica ed esilarante.

Mentre la scrittura di Fire Island e le interpretazioni del suo eclettico ensemble sono fantastiche, il film è anche un’esperienza sensazionale nel complesso. Non sorprende che la produzione di Ahn abbia una bella fotografia che crea un’esperienza onirica senza sforzo. Il locale centrale offre ai suoi occupanti una miriade di esperienze, dal salace, sensuale e sereno, tutte catturate magnificamente dal direttore della fotografia Felipe Vara de Rey. Il temperamento fluttuante di Noah è perfettamente integrato dall’ambiente circostante, con momenti di tregua abbinati a riprese rilassanti di lui che legge, osserva l’ambiente circostante e contempla i poteri di trasformazione dell’isola. In tempi di crisi o dramma, i suoni costanti di una folla chiassosa, le luci stroboscopiche, i battiti ipnotici della musica da ballo o il martellare del suono di una pioggia torrenziale riempiono l’aria e travolgono i sensi. La colonna sonora di Jay Wadley, che lega tutto insieme, riflette l’ambientazione moderna, fornendo intermezzi divertenti con musica orchestrale classica che si adatterebbe a un dramma in costume fedele al periodo.

Fire Island è un’esperienza affascinante e gioiosa e uno dei migliori adattamenti moderni di Pride and Prejudice di Jane Austen. Il film si è anche consolidato come una delle migliori commedie romantiche fino ad oggi. È pieno di risate sincere, sospiri sinceri e momenti strazianti, che vale la pena rivisitare ripetutamente. Il talento in mostra davanti e dietro la telecamera non può essere sottovalutato e non appena i titoli di coda usciranno, gli spettatori avranno fame di più da loro.

Fire Island inizia lo streaming su Hulu venerdì 3 giugno. Il film dura 105 minuti ed è classificato R per il forte contenuto sessuale, il linguaggio completo, l’uso di droghe e un po’ di nudità.

Date di rilascio chiave Fire Island (2022)Data di rilascio: 03 giugno 2022

Ultime News

Il ritorno di Peggy Carter nell’MCU riceve un dubbio aggiornamento da Hayley Atwell

Dopo la scomparsa della sua variante in Doctor Strange in the Multiverse of Madness, Hayley Atwell ha un...

The Swimmers Review: le sorelle Issa brillano come le eroiche sorelle Mardini

I film basati su storie vere non sono nuovi. Semmai, sono un punto fermo del cinema. ...

Le probabilità della stagione 5 di Doom Patrol affrontate dallo showrunner

In vista della premiere della stagione 4 dello show, lo showrunner e produttore esecutivo Jeremy Carver ha affrontato...

Come Sam Raimi e John Carpenter hanno ispirato il regista di Cocaine Bear

Elizabeth Banks spiega come il suo prossimo film, Cocaine Bear, si sia ispirato a Steven Spielberg, John Carpenter...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te