RecensioniRecensione di Bromates: la commedia stravagante di Crandall lotta...

Recensione di Bromates: la commedia stravagante di Crandall lotta per portare le risate

-


Lasciarsi è difficile. Almeno questo è vero per Neil Sedaka, il cantautore il cui successo del 1962 ha rubato il cuore di persone in tutto il mondo. Sembra che la canzone sia l’ispirazione perfetta per un film, in cui superare il crepacuore richiede una profonda introspezione e la capacità di andare avanti. È il caso di Jonesie e Sid, due amici che non riescono a prendersi una pausa nelle loro relazioni nell’ultimo film di Court Crandall. Il film segue questi due uomini mentre agiscono come sistemi di supporto l’uno per l’altro per superare il loro crepacuore. C’è un enorme sforzo per intrattenere, ma Bromates esaurisce le idee più velocemente di quanto possa fornire risate organiche.

Lil Rel Howery (Get Out) e Josh Brener (Baked in Brooklyn) interpretano i migliori amici Jonesie e Sid. Dopo che entrambi hanno provato dolore all’indomani delle loro rotture con le loro ragazze, Jonesie e Sid fanno della loro missione quella di aiutarsi a vicenda e superare. Il dinamico duo decide di andare a vivere insieme nel tentativo maldestro di aiutarsi a vicenda. Con l’assistenza dei loro amici “Angry Mike” (Asif Ali) e “Runaway Dave” (Brendan Scannell), i loro piani si evolvono da semplici feste e meccanismi di coping incentrati sui vizi a scappatelle pericolose per la vita. E presto scoprono che le rotture non sono le uniche cose difficili da vivere.

Crandall crea una commedia intrigante dalla sua promettente sceneggiatura, scritta in collaborazione con Chris Kemper. Ma a metà strada tra il portare la sceneggiatura sul grande schermo, Bromates fatica a fornire un’esperienza di visione divertente e di qualità. Forse è perché non c’è niente di troppo avvincente nei personaggi principali: Jonesie è il donnaiolo estroverso mentre Sid è l’amico più riservato, che trova difficoltà ad avere conversazioni non inquietanti con le donne. Ma raramente c’è l’opportunità di analizzare questi personaggi come persone al di fuori delle loro relazioni e perché hanno un disperato bisogno di superarlo rapidamente.

Alla fine del film, è chiaro che manca qualcosa. Nella sua interezza, Bromates non sembra un progetto coeso volto a raccontare una storia di amicizia e crescita. Invece, due amici stanno vivendo lo stesso tipo di crepacuore contemporaneamente e affrontano in modo diverso. Le loro reazioni giustapposte alle loro rotture forniscono un’analisi del carattere interessante per entrambi. Jonesie tende a comportamenti immaturi per mascherare i suoi sentimenti mentre Sid si dissolve in uno stato depressivo. Ma nessuno di questi elementi tende a rimanere a causa delle circostanze stravaganti in cui si trovano.

Brendan Scannell, Asif Ali, Josh Brener e Lil Rel Howery in Bromates

A volte, Bromates si presenta come una serie di occasioni che capita al duo dei migliori amici. Sfortunatamente, questo fa apparire il film come una serie di sketch comici invece di un approccio narrativo coerente. Ci sono personaggi secondari con un’importanza limitata al di fuori delle loro personalità turbolente. Ci sono anche trame secondarie in corso che non equivalgono mai a nulla. In sostanza, non sembra che ci fossero dei veri piani per trasformare questo copione da un progetto divertente che riusciva a malapena a intrattenere uno che dicesse veramente qualcosa sul valore delle amicizie durante i momenti difficili. Sfortunatamente è per questo che la funzione non riesce a fornire il minimo indispensabile e, anche quando lo fa, sottovaluta i suoi temi narrativi.

Nel complesso, Bromates ha avuto molto da fare per piantare idee sulle amicizie maschili e sulla crescita per consolidarsi come una commedia divertente che vale la pena vedere. In definitiva, vacilla nell’esecuzione perché non prende rischi e presenta una storia e temi che sono stati fatti prima e meglio. Con i membri del cast che hanno avuto un clamoroso successo offrendo spettacoli comici che possono rimanere con gli spettatori anche dopo una sola visione, non si può dire molto sul loro lavoro qui. Bromates va bene, ma nulla nel film urla rigiocabilità, o addirittura raccomandando una volta ad altri.

Bromates è uscito in sale limitate e alla VUDU il 7 ottobre. Il film è lungo 94 minuti e classificato R per contenuti grezzi e sessuali, uso di droghe e linguaggio in tutto.

Ultime News

Henry Cavill ha già girato un cameo di Superman per il film in Flash

Henry Cavill ha già girato un cameo di Superman per il prossimo film DC The Flash. Cavill...

Tori Spelling e Jennie Garth ricreano l’iconica scena di Beverly Hills 90210

Le star di Beverly Hills, 90210 Tori Spelling e Jennie Garth hanno ricreato un momento iconico della soap...

Madhouse per animare AI no Idenshi Manga

Un comunicato stampa ha riferito che il manga scritto e disegnato da Kyuri Yamada, AI no Idenshi (Il...

The Last Of Us Pedro Pascal parla del legame con la co-protagonista di Ellie

La star di The Last of Us, Pedro Pascal, parla della sua relazione con la co-protagonista Bella Ramsey....

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te