RecensioniRecensione di bellezza: idee alte e bella estetica non...

Recensione di bellezza: idee alte e bella estetica non possono superare la sceneggiatura fragile

-


Beauty, scritto dalla sceneggiatrice di Queen & Slim Lena Waithe, è il ritratto di una giovane donna di colore che bilancia una carriera nella musica, nell’amore e nella famiglia. Ciò che mette in pericolo il suo equilibrio tra lavoro e vita privata è la natura insidiosa e parassitaria dell’industria musicale e della fama. Tuttavia, Beauty alla fine fallisce a causa della sua sceneggiatura debole, che non fornisce una struttura stabile per raccontare questa storia particolare. Il film è tutto idee senza sostanza.

Il regista Andrew Dosunmu mette in scena una bella produzione, forse il fascino più inconfondibile di un film in contrasto con le sue ambizioni. Si può presumere che Beauty sia un tentativo non così sottile di un film biografico su Whitney Houston non autorizzato perché nel film vengono reinterpretati punti particolari e distinti della vita di Houston. Ciò include la sua relazione romantica a lungo vociferata con la sua migliore amica, Robin Crawford. Tuttavia, Beauty non è in alcun modo abbastanza audace da rivendicare quel titolo, a differenza del recente film biografico non di Celine Dion Aline. Per differenziarlo ulteriormente da quel film, Beauty ha una serietà assoluta.

Il film è a malapena consapevole di quanto sia infinitamente deprimente. Soffre perché tenta di dipingere un quadro ampio degli alti e bassi dell’essere un’artista nera. È un’esperienza distinta che ha lasciato il pubblico con una sfilza di artisti iconici le cui storie di maltrattamenti sono radicate nel misogynoir. È difficile racchiudere quell’esperienza in meno di due ore, soprattutto in modo soddisfacente, ma può essere fatto. Tuttavia, il tentativo di rivolgere un obiettivo critico verso questa esperienza in Beauty è minato da un’eroina così passiva, priva di emozioni e vuota.

Grace Marie Bradley e Aleyse Shannon in Bellezza

Non c’è dubbio che Gracie Marie Bradley, che interpreta il personaggio principale, sia una bellezza. La telecamera non manca mai di catturarla perfettamente in bilico, ma è accompagnata da un viso che non trasuda nulla. La performance di Bradley è priva di qualsiasi emozione o sostanza tangibile. È semplicemente un contenitore per le idee che Waithe tenta di analizzare e sezionare. In assenza di una struttura narrativa che faciliti uno studio del lato oscuro dell’industria musicale, il film poggia invece sulle spalle di Bradley in una narrazione guidata dal personaggio. Tuttavia, l’attrice è intrappolata in una saga infinita di vignette estetiche che mostrano il suo volto immutabile.

La bellezza è un enigma strano e inflessibile. Fortunatamente, lo stile di Dosunmu è sufficiente per avere uno completamente e totalmente trafitto da ciò che si sta svolgendo sullo schermo. Niecy Nash, che interpreta la madre preoccupata di Beauty, è tra le poche attrici in grado di catturare l’attenzione con uno sguardo o un respiro. A tal fine, la Bellezza non è priva di talento; molte persone illustri appaiono sullo schermo, tra cui Giancarlo Esposito, e dietro il camer. Mentre il film è elevato dai suoi personaggi secondari, la cosa più sconcertante di tutte è l’incapacità del film di mettere in scena efficacemente l’elemento musicale di un dramma musicale. Ciò significa che l’esecutore titolare, modellato su artisti del calibro di Whitney Houston, non viene mai sentito cantare. Il suo dono è il catalizzatore di tutto nel film, ma agli spettatori non viene mai dato un assaggio. Questa decisione cristallizza ciò che è sbagliato in generale: il film è distante. Allude a ciò che vuole affrontare, ma raschia a malapena la superficie; è tutto osservato da lontano.

La bellezza avrebbe potuto andare in una miriade di direzioni. Avrebbe potuto essere un orrore inquietante che ricontestualizza le atrocità di un’industria che si nutre delle donne nere fino a quando non rimane più nulla. Questo avrebbe potuto essere un film biografico avvincente in base ai numeri che ha utilizzato la traiettoria della vita di Houston per articolare i pericoli specifici che le donne nere devono affrontare. Invece, Waithe e Dosunmu accennano solo a un’osservazione critica di questo settore attraverso un obiettivo altamente stilizzato. Il film dà l’impressione di essere vitale e rilevante, ma questo è tutto. È un racconto superficiale che non va da nessuna parte. Vale la pena guardare la bellezza solo per lo stile, ma la mancanza di una singola nota cantata dall’omonimo protagonista è una svolta significativa.

Beauty è iniziato in streaming su Netflix il 29 giugno. Il film dura 100 minuti ed è classificato R per il linguaggio e l’uso di droghe.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

La nostra valutazione:

2 su 5 (Ok)

Ultime News

Il Kilgrave di Jessica Jones potrebbe tornare nel MCU? David Tennant risponde

David Tennant, che ha interpretato il malvagio Kilgrave in Jessica Jones, risponde se mai vedrà il suo personaggio...

Rivelata la reazione nel backstage alla vendita dei biglietti di WWE WrestleMania 39

I biglietti per WWE WrestleMania 39 sono disponibili dal 12 agosto e un recente rapporto nel backstage indica...

Tutto quello che sappiamo su Better Call Saul Stagione 7

Ecco tutto ciò che devi sapere sulla stagione 7 di Better Call Saul dopo che la stagione 6...

Perché Stranger Things Stagione 5 non tenterà un altro momento di Kate Bush

Mentre alcuni potrebbero essere ansiosi di vedere quale canzone principale il duo renderà popolare, il co-creatore Matt Duffer...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te