RecensioniRecensione di A Man Called Otto: Tom Hanks è...

Recensione di A Man Called Otto: Tom Hanks è un brontolone in un imperfetto compiacimento della folla

-


A Man Called Otto è un film caldo, anche se eccessivamente sdolcinato, esaltato dal cast dell’ensemble guidato da Tom Hanks. Il film – una versione americana del film svedese del 2015 A Man Called Ove, che è a sua volta un adattamento del romanzo del 2012 Fredrik Backman – è un fuoco lento, e il personaggio burbero di Hanks può irritare a volte, ma il cuore della storia è nel posto giusto. Anche quando le cose possono diventare inutilmente esagerate e insensate, la sceneggiatura di David Magee regna di nuovo.

Otto Anderson (Tom Hanks) è un vecchio burbero. Odia conversare con le persone, si arrabbia quando qualcosa è fuori posto nel suo piccolo quartiere di periferia e ha un comportamento generalmente sgradevole che scoraggia i suoi vicini. È stato rivelato all’inizio che Otto ha perso sua moglie Sonya sei mesi prima dell’inizio del film e la sua morte lo ha lasciato in cattive condizioni. Sebbene Otto possa essere insopportabile, la sua gentilezza traspare di tanto in tanto. Ma è solo quando Marisol (Mariana Treviño) e la sua famiglia si trasferiscono dall’altra parte della strada che il cuore di Otto inizia a scongelarsi e lui riaccende i rapporti forti e stretti che aveva con i suoi vicini.

Tom Hanks e Mariana Treviño in Un uomo di nome Otto

A Man Called Otto gioca nello stereotipo “l’uomo scontroso ha un cuore in fondo”, di solito per le risate. Non sempre funziona, ma ci sono sicuramente momenti degni di risate disseminati nel film che impediscono alla storia di essere troppo deprimente. Otto di Hanks sbuffa e sbuffa per tutto il tempo, contento di tenere tutti a debita distanza, ma è nelle sue interazioni con gli altri che alla fine trova l’appartenenza – uno scopo e una parentela che gli sono sfuggiti dopo la morte di sua moglie. A tal fine, è la relazione di Otto con Marisol – che sembra capire innatamente che c’è di più nel suo irritabile vicino di quanto sembri – che è il cuore pulsante del film e crea le sue scene migliori.

Hanks e Treviño hanno un’ottima chimica insieme e quest’ultima è particolarmente affascinante come Marisol. La sua energia, gentilezza e pazienza con Otto sono una luce guida per il film. Hanks non sta facendo nulla di particolarmente memorabile nei panni di Otto, ma la combinazione della sua natura gentile, scontrosità e tempismo comico danno alla performance dell’attore una certa grinta. Il film alla fine è al suo massimo quando Otto interagisce con Marisol e il resto dei suoi vicini, ognuno dei quali ha qualche stranezza che fa risaltare le loro interazioni. Che siano imbarazzanti, divertenti o tragici, A Man Called Otto è molto interessante e commovente quando si concentra sulle relazioni di Otto nel presente.

Tom Hanks in Un uomo di nome Otto

Sfortunatamente, gran parte della durata del film è sprecata in flashback del passato di Otto. Un bel po’ di scene mostrano il giovane Otto (interpretato dal figlio di Hanks, Truman Hanks) e la sua relazione con Sonya (Rachel Keller), incluso il loro simpatico incontro e la proposta di matrimonio di Otto. Queste scene non aggiungono quasi nulla al film, anche se il regista Marc Forster le disegna inutilmente. È come se queste scene fossero state scritte per dare qualcosa da fare al giovane Hanks, ma mancano completamente il bersaglio, soprattutto perché sono eccessivamente sdolcinate pur mancando di sincerità. La parte peggiore è che i flashback non umanizzano Sonya, né il pubblico impara nulla su di lei. Agisce come una figura onirica, la moglie morta che era sempre sorridente e felice. I flashback sono spesso stridenti, tolgono tempo al presente e trascinano la storia in una direzione in cui non aveva bisogno di andare.

Il messaggio del film su come una comunità può insorgere contro una società di sfruttamento che cerca di realizzare un profitto cacciandoli dalle loro case è incoraggiante. La costruzione della comunità è un punto di forza e A Man Called Otto suggerisce che è necessario che ogni singola persona contribuisca se la comunità vuole crescere e prosperare insieme. Il quartiere che Otto ama così tanto si estende alle persone che ci vivono, e il film è fantastico nello sviluppare il suo rapporto con i suoi vicini e la pace che deriva dal sapere che hanno le spalle tanto quanto lui ha le loro, tragedie personali o no. Questo è ciò che rende A Man Called Otto decente nonostante la sua narrazione convenzionale, e persino commovente e tenero quando osa essere sincero.

A Man Called Otto è uscito in sale limitate il 30 dicembre e si espanderà nelle sale nazionali il 13 gennaio. Il film dura 126 minuti ed è classificato PG-13 per materiale tematico maturo che coinvolge tentativi di suicidio e linguaggio.

Ultime News

L’intricato set LEGO Il Signore degli Anelli unisce la compagnia a Rivendell

Dopo quasi 9 anni dalla fine della linea originale, LEGO torna nel mondo de Il Signore degli Anelli...

Perché il finale del film Teen Wolf di Derek Hale è stato così brutale

Attenzione: questo articolo contiene spoiler per Teen Wolf: il film. Teen Wolf: The Movie risolve molti fili...

Il ragazzo incontra l’attore mondiale ha smesso di recitare dopo essere quasi morto per abuso di sostanze

L'attore di Boy Meets World Blake Sennett ha rivelato perché ha smesso di recitare e in che modo...

La concept art di House Of The Dragon Vhagar esplora in dettaglio il più grande drago dello show

Questo articolo contiene alcuni dettagli spoiler dal libro Fire & Blood, su cui si basa House of the...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te