RecensioniRecensione degli uomini: L'orrore più ambiguo di Alex Garland...

Recensione degli uomini: L’orrore più ambiguo di Alex Garland è inquietante e surreale

-


Lo sceneggiatore e regista Alex Garland sa come mettersi sotto la pelle, per provocare una reazione, non importa se è buona, cattiva o qualsiasi altra via di mezzo. Ex Machina era il suo lavoro più diretto, ma c’era ancora un profondo senso di ambiguità. Con Annihilation, questa ambiguità, così come un intenso senso di terrore e disagio sono tanto più presenti. In Men, il terzo lungometraggio di Garland, l’orrore è più inquietante e fa rabbrividire. Il film è a suo agio nel dare alcune risposte lasciando il resto all’analisi. Sostenuto dalle eccezionali interpretazioni di Jessie Buckley e Rory Kinnear, Men è sinistro, strano e soprattutto efficace nella gestione del trauma femminile, anche quando non tutto funziona.

Harper (Buckley) si reca in campagna per quello che dovrebbe essere un fine settimana piacevole e tranquillo, lontano dal tumulto e dallo stress della sua vita. I flashback rivelano che Harper stava chiedendo il divorzio a James (Paapa Essiedu), ma non era disposto a lasciarla andare. L’abuso emotivo e, in un’occasione fisico, è stato fondamentale per James che cercava di mantenere Harper nel loro matrimonio, e la sua morte continua a pungere nonostante non sia colpa sua. Nella casa di campagna, Harper viene accolto dal suo proprietario, Geoffrey (Kinnear). Le loro interazioni sono nella migliore delle ipotesi innocue e imbarazzanti, ma è quando Harper va a fare una passeggiata nei boschi che circondano la casa che le cose diventano inquietanti e strane. È seguita da un uomo nudo che poi cerca di entrare in casa. Harper è scossa dopo e le cose peggiorano solo per lei da lì.

Jessie Buckley in Uomini

Men è il tipo di film che darà molto a cui pensare dopo e sarà sicuramente discusso perché è così intrigante. La combinazione di body horror e temi centrali forti si avvicina a un finale abbastanza viscerale, consentendo al pubblico di sedersi nel proprio disagio mentre le cose si svolgono. È in queste scene finali che gli eccellenti effetti speciali trasformano qualcosa di naturale in qualcosa di abbastanza grottesco, il suo simbolismo – di come la tossicità degli uomini continua da una generazione all’altra – profondamente significativo. Il direttore della fotografia Rob Hardy crea una tavolozza di colori distinta che cambia in ogni ambientazione. Verde lussureggiante e vibrante nei momenti in cui Harper è sola e oscura, inquietante quando non lo è.

Men è esaltato dalle superbe interpretazioni del suo cast. Buckley, che è stata nominata all’Oscar per il suo ruolo di Leda in La figlia perduta, è fantastica mentre gioca con la gamma delle emozioni di Harper dappertutto. Il suo linguaggio del corpo cambia in ogni situazione, più a suo agio quando è al telefono con l’amica Riley (Gayle Rankin), e teso quando non si sente più al sicuro o è agitata. Le emozioni di Harper sono alte – passando dal sentirsi calmo a terrorizzato, dal cuore spezzato al disagio – e Buckley fa bene a trasmettere ognuna di queste sfumature con sfumature. Kinnear è impressionante anche qui, interpretando diversi personaggi oltre a Geoffrey, tra cui un prete e un poliziotto. Ha il compito di essere formidabile, a volte gentile e altre volte orribile e inquietante. Kinnear interpreta ogni personaggio così bene che gli spettatori sicuramente non si renderanno conto che è lo stesso attore in vari ruoli.

Rory Kinnear in Uomini

Il film è un horror che solleva le sfide della vita reale, il disagio e la paura che le donne spesso hanno nella loro vita quotidiana. Ogni volta che Harper si trova in uno spazio apparentemente sicuro – una casa, una chiesa, mentre cerca di bere qualcosa in un bar – viene molestata, messa a disagio o spaventata per la sua sicurezza. Crea situazioni stressanti e non molla mai, il che parla dei modi in cui le donne affrontano la vita mentre gli uomini (consapevolmente o indirettamente) contribuiscono allo stress e al disagio. La visione di Garland è meticolosa, anche se Men non si sente particolarmente completo. È più un momento pieno di turbolenze per Harper, che viene fatto sentire in colpa per la morte di James, che una storia completamente realizzata. È anche ossessionante per molti aspetti, ma alla fine Men vacilla nella sua mancanza di sentirsi completo per quanto riguarda il viaggio di Harper.

A tal fine, il film è una combinazione di grandi idee che avrebbero potuto andare un po’ oltre. Mostra come il trauma di una donna la colpisce, con Harper che viene incolpato, non ascoltato o creduto e maltrattato che pesa su di lei, influenzando lei e le sue azioni. Ma Garland lascia le cose in sospeso, scegliendo di rimanere vago e aperto in modo che il pubblico abbia qualcosa su cui masticare, comprese le immagini religiose notevolmente presenti in tutto. Indipendentemente dalle sue carenze, tuttavia, Men è accattivante dall’inizio alla fine, bizzarro e surreale. Abbraccia i suoi attributi con tutto il cuore, appoggiandosi all’orrore snervante e all’aggressività della situazione in cui si trova Harper. Se non altro, Men è ambizioso e intenso, sfacciatamente orribile e sconcertante. Non fa tutto ciò che potrebbe avere per elevare la sua storia, ma è fermamente a suo agio nella sua mancanza di risoluzione e semplicità tutt’altro che diretta.

Men uscirà nelle sale il 20 maggio. Il film dura 100 minuti ed è classificato R per contenuti inquietanti e violenti, nudità grafica, immagini raccapriccianti e linguaggio.

Date di rilascio chiave Uomini (2022)Data di rilascio: 20 maggio 2022

Ultime News

Il video di Doctor Strange 2 rivela Clea di Illuminati e Charlize Theron

Il filmato ufficiale di Doctor Strange in the Multiverse of Madness rivela l'introduzione degli Illuminati e della Clea...

Star Wars: Le immagini di Tales of the Jedi rivelano il primo sguardo a Baby Ahsoka Tano

Immagini da Star Wars: I racconti dello Jedi rivela il primo sguardo a Baby Ahsoka Tano. Ahsoka...

Star Wars Exec spiega come Boba Fett Armor ha influenzato i soldati clone

Il vicepresidente della Lucasfilm, Doug Chiang, spiega come l'armatura di Boba Fett abbia influenzato il design di Clone...

Dave Filoni di Star Wars dirigerà gli episodi dello spinoff di Ahsoka

Dave Filoni dirigerà diversi episodi della prossima serie di Star Wars Ahsoka con Rosario Dawson. Filoni è...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te