Notizie Serie TV'Real Housewives of New York': Cosa c'è dopo l'inchiesta...

‘Real Housewives of New York’: Cosa c’è dopo l’inchiesta sul razzismo di Bravo

-

- Advertisment -spot_img


Bravo ha condotto un’indagine interna sulle lamentele formali fatte su Ramona Singer dalla collega del cast Eboni K. Williams e da un altro membro dello staff, Variety , ha confermato. Le lamentele accusavano la Singer di aver fatto commenti razzisti durante le riprese di “The Real Housewives of New York City”.

La prima denuncia contro Singer è stata presentata nel dicembre 2020 da un membro della troupe, e l’affermazione in questione è stata confermata durante l’indagine, un insider dice Variety. Questa indagine è stata condotta da WarnerMedia, la società madre di Shed Media, che produce “The Real Housewives of New York City”, con il sostegno di Bravo.

La stagione 13 di “RHONY” ha debuttato nel maggio 2021, ed è andata in onda durante la primavera e l’estate. Dopo che l’indagine iniziale sulla denuncia del membro della troupe si era conclusa, Williams ha fatto una denuncia separata nell’estate 2021, basata su un commento completamente diverso che Singer avrebbe fatto, che è stato sentito da un altro individuo sul set. Le fonti dicono che la denuncia di Williams è stata esaminata da una terza parte indipendente, ma non è stata confermata. Dopo che i membri del cast e della produzione sono stati intervistati, Singer è stato scagionato.

TMZ ha riferito per la prima volta delle indagini su Singer. Bravo, WarnerMedia, Singer e Williams hanno rifiutato di commentare questa storia.

Pochi giorni dopo che l’indagine è venuta alla luce la scorsa settimana nel rapporto di TMZ, Singer ha continuato a corteggiare la polemica, questa volta sui social media. Questa settimana, Singer ha approvato un video su Twitter che ha paragonato i mandati del vaccino COVID-19 al vivere sotto un regime nazista.

“Così vero”. Singer ha twittato, in risposta a un video del propagandista anti-vax Robert F. Kennedy che sostiene che i mandati di vaccino sono parte di un “programma di biosicurezza guidato da farmaci” che ricorda gli esperimenti medici nazisti nei campi di concentramento durante la seconda guerra mondiale.

“I nazisti hanno testato i vaccini sugli zingari e gli ebrei, e il mondo era così inorridito dopo la guerra che abbiamo firmato la Carta di Norimberga”, dice Kennedy nel video. “Abbiamo tutti promesso che non avremmo mai più imposto interventi medici indesiderati su esseri umani senza consenso informato, eppure in due anni, tutta quella convinzione è improvvisamente scomparsa”.

Page Six, il Daily Mail e altre testate di gossip hanno scritto del tweet di Singer, e ha ottenuto un considerevole quantità di reazioni, con molti Fan di Bravo facendo paragoni con un momento della stagione 13 di “RHONY”, quando durante una cena dello Shabbat nero ospitata da Williams, Singer ha inspiegabilmente detto: “E quando sono andato al college, gli ebrei mi odiavano?”

L’istanza dello Shabbat nero è stato solo uno scontro tra la Singer e la Williams, che è stata scritturata nel 2020. La Williams è la prima donna nera ad essere scritturata in “RHONY”, che ha debuttato nel 2008. Al momento del suo storico casting, la Williams, una giornalista, avvocato, conduttrice televisiva e autrice, ha detto di essere entusiasta di portare la tanto necessaria diversità alla serie per rappresentare più accuratamente New York City, che è “piena di donne nere dinamiche e di successo”.

Membro del cast di “The Real Housewives of New York City” per tutte le 13 stagioni dello show, la Singer è sempre stata una figura divisiva. Nello show, ha la tendenza a fare commenti oltraggiosi per i quali poi deve scusarsi – è il suo personaggio.

Ma in un brutto clima politico, e in un momento in cui Bravo ha fatto passi da gigante nel suo sforzo di diversificare ulteriormente la sua programmazione, i fan si stanno chiedendo come si muoverà il casting della prossima stagione. Mentre il conflitto interpersonale spesso funziona nel franchise di “Real Housewives”, nel caso della Stagione 13 di “RHONY”, gli ascolti sono crollati e anche i fan più accaniti hanno criticato la stagione.

A metà settembre, Bravo ha annunciato che, nonostante i tentativi di programmarla, non ci sarebbe stata una reunion di “RHONY”, aggiungendo ancora più caos alla stagione già movimentata e con pochi ascolti. All’epoca, Bravo ha rilasciato una dichiarazione dicendo che la reunion non sarebbe avvenuta era “deludente”, ma che la rete stava “ora spostando la nostra attenzione sulla prossima stagione”.

Ma il dramma dietro le quinte di “RHONY” potrebbe spiegare perché la reunion non ha mai avuto luogo alla fine della stagione. L’indagine alla fine ha ulteriormente ritardato la reunion, e il network ha sentito che era passato troppo tempo per andare avanti.

Nel frattempo, la Singer continua ad essere in affari con “The Real Housewives”. Questo mese, sarà la protagonista della prima stagione all-star del franchise, “The Real Housewives Ultimate Girls Trip”, che debutta il 18 novembre sul servizio di streaming Peacock.

Per quanto riguarda la Williams, non ha ricevuto un caldo benvenuto da diversi membri del cast di lunga data di “RHONY”. In un primo episodio, è stata chiamata “arrabbiata” da Luann de Lesseps, un incidente che ha gettato un’ombra su tutta la stagione. E Williams e Singer erano costantemente in disaccordo. In un caso, Williams ha criticato la Singer per non ricordare il nome di una donna che lavorava per lei, riferendosi invece a lei come “l’aiuto”. In un’altra scena nell’appartamento della Singer, Williams ha cercato di trovare un terreno comune sulla questione che Kamala Harris sarebbe stata la prima donna vice presidente nella storia degli Stati Uniti. In risposta, la Singer – una repubblicana pro-Trump – è quasi uscita da casa sua perché era così riluttante a discutere con la Williams davanti alla telecamera.

In un’intervista con Variety in agosto, la Williams ha detto che lei e la Singer avevano cenato insieme recentemente, ed entrambi hanno accettato “dove sono i limiti” nella loro relazione. La Williams ha detto di aver raggiunto un “impasse” con la Singer per quanto riguarda il loro allineamento sui “principi di base dell’umanità condivisa”. Quando le è stato chiesto se sentiva che lei e la Singer erano allineate su questi principi, la Williams ha detto Variety, “No! No, no, non lo faccio”.

Per tutta la stagione, la Williams è stata coperta pesantemente, e negativamente, dai tabloid. Mentre le chiacchiere della stampa turbinavano continuamente, mettendo in discussione lo stato della relazione tra la Williams, la Singer e le altre “Real Housewives”, la registrazione degli episodi della reunion dello show fu rimandata più e più volte.

“RHONY” è una pietra miliare nell’universo delle “Real Housewives”. Il casting per la stagione 14 è all’orizzonte, ma non ancora in corso, quindi resta da vedere se la Singer, la Williams o qualcuno dei membri del cast della stagione precedente ritorneranno.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest news

Benedict Cumberbatch e Jane Campion parlano di “The Power of the Dog”.

Non solo Benedict Cumberbatch si è sottoposto all'analisi dei sogni per prepararsi al suo ruolo in "Il potere...

Deckert raccoglie il titolo della competizione IDFA “Eat Your Catfish

L'agente di vendita internazionale Deckert Distribution ha acquisito i diritti mondiali di "Eat Your Catfish", diretto da Adam...

‘Essere i Ricardos’: Nicole Kidman nel ruolo di Lucille Ball

Being the Ricardos" di Aaron Sorkin ha conquistato il Westwood Village sabato sera, quando sia la stampa che...

Recensione di ‘Sing 2’: Un bis ingraziante per il toon degli animali canterini

Buster Moon ha un sogno: essere il koala di maggior successo nello showbiz. In "Sing", è riuscito a...
- Advertisement -spot_imgspot_img

Frances McDormand potrebbe fare la storia degli Oscar per la ‘Tragedia di Macbeth

A24 e Apple Original Films fanno il doppio lavoro sull'adattamento di William Shakespeare de "La tragedia di Macbeth"...

Il vincitore ungherese del premio MTV sulla vita sotto la legge LGBTQ del paese

Viktória Radványi, la vincitrice ungherese degli MTV EMAs Generation Change Award, ha rivelato un quadro straordinario della vita...

Must read

- Advertisement -spot_imgspot_img

You might also likeRELATED
Recommended to you