Notizie FilmPeter Bogdanovich, pioniere della New Hollywood, muore a 82...

Peter Bogdanovich, pioniere della New Hollywood, muore a 82 anni

-


Il regista, attore e pioniere di New Hollywood Peter Bogdanovich è morto all’età di 82 anni. Bogdanovich è nato a Kingston, New York, il 30 luglio 1939, e ha ricevuto una formazione di recitazione presso il prestigioso Stella Adler Conservatory. Ha fatto un ingresso indiretto nel settore, prima diventando un critico scrivendo recensioni per Esquire, e infine scrivendo un libro sul classico regista di Hollywood John Ford. Il suo primo ingresso nell’industria cinematografica è avvenuto quando il produttore di film cult Roger Corman gli ha offerto un lavoro come regista di film come Targets e Voyage to the Planet of Prehistoric Women.

Ha continuato a dirigere una tripletta di classici rispettati, realizzando The Last Picture Show nel 1971, What’s Up, Doc? nel 1972 e Paper Moon nel 1973. Questi film lo hanno cementato come una figura chiave a New Hollywood, l’era della sperimentazione narrativa che seguì la fine del periodo di massimo splendore dello studio system, insieme a registi come Miloš Forman, Steven Spielberg e Francis Ford Coppola. Inoltre, come attore, è apparso in quasi 60 progetti, tra cui le serie TV I Soprano e Get Shorty. Bogdanovich era anche amico intimo del regista di Citizen Kane Orson Welles ed è stato determinante nell’aiutare Netflix a completare il suo film incompiuto The Other Side of the Wind, che è stato finalmente rilasciato nel 2018.

Secondo THR, Peter Bogdanovich è morto questa mattina a Los Angeles per cause naturali. Lo ha confermato sua figlia, la giornalista Antonia Bogdanovich. Lascia le sue due figlie (che ha avuto dalla prima moglie Polly Platten, premorta nel 2011) e tre nipoti.

I tributi sono già arrivati ​​​​da tutta la sfera dei social media. Su Twitter, il regista premio Oscar Guillermo del Toro ha dichiarato: “Era un caro amico e un campione del cinema” che “ha sancito la vita e il lavoro dei registi più classici di quasi chiunque altro nella sua generazione”. Lo scrittore/produttore Larry Karaszewski è intervenuto dicendo: “Paper Moon e What’s Up Doc? sono due dei film più divertenti di tutti i tempi. Indossa un ascot e guardali stasera”. Questo è un riferimento all’abito iconico di Bogdanovich di un ascot e occhiali con montatura in corno.

Peter Bogdanovich mancherà molto ai suoi amici, collaboratori e fan di tutto il mondo. Il suo ultimo contributo alla regia è stato il documentario del 2018 The Great Buster, che ha seguito la vita e l’opera del pioniere del cinema muto Buster Keaton, contemporaneo di Charlie Chaplin. Questo progetto è un’ulteriore prova del suo incessante impegno a sfruttare il suo amore per il cinema per preservarne e promuoverne la storia e la longevità.

Fonte: THR

.item-num::after { content: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Latest news

Kirsten Dunst si unisce al cast del nuovo film dell’ex regista di Machina

Kirsten Dunst si è unita al cast del nuovo film d'azione di A24 intitolato Civil War, che sarà...

Il trailer della seconda stagione di Sweet Magnolias svela segreti, romanticismo e altri Margarita

Il trailer della seconda stagione dell'affascinante serie di successo di Netflix, Sweet Magnolias, è finalmente uscito. La...

The Batman Runtime continua una tendenza iniziata DOPO i film di Burton

La lunga durata di The Batman continua una tendenza nei film da solista del Cavaliere Oscuro iniziata dopo...

Il trailer di Moon Knight ottiene 75 milioni di visualizzazioni nelle prime 24 ore

Il primo trailer dei Marvel Studios Moon Knight ha attirato un numero enorme di 75 milioni di spettatori....

Sheldon trova il suo primo gruppo di amici prima di BBT nel trailer di Young Sheldon

Sheldon (Iain Armitage) ha il suo primo gruppo di amici nerd su Young Sheldon. La banda di...

Ghostbusters: Afterlife Mini Stay-Puft Marshmallow ispirati ai Gremlins

Ghostbusters: Il team VFX di Afterlife ha rivelato che la sequenza del mini-Stay Pufts del film è stata...

Must read

You might also likeRELATED
Recommended to you