Asiatica Film Mediale

Perché Sam Raimi inizialmente odiava il titolo di Evil Dead.

Perché Sam Raimi inizialmente odiava il titolo di Evil Dead.
Erica

Di Erica

17 Marzo 2023, 15:18



Il regista Sam Raimi parla della sua iniziale antipatia per il titolo The Evil Dead. Il film, uscito nel 1981, ha lanciato le carriere di Raimi, che ha scritto e diretto il film, e dell’attore protagonista Bruce Campbell. Successivamente, il regista ha realizzato grandi progetti, tra cui la trilogia di Spider-Man con Tobey Maguire e Doctor Strange nel Multiverso della Follia. Tuttavia, il suo nome è diventato sinonimo della serie di Evil Dead, che ha generato sequel, reboot, uno show televisivo, fumetti e videogiochi.

In un’intervista con Empire, Raimi ha rivelato di aver inizialmente odiato il titolo Evil Dead. Il film era originariamente intitolato The Book of the Dead, ma non funzionava bene per la pubblicità. Secondo il regista, è stato costretto a tagliare il titolo a causa dei costi. Gli vennero quindi presentate due opzioni più corte: 101% Dead o Evil Dead. Sebbene Raimi non avesse un particolare affetto per nessuno dei due, scelse Evil Dead come la soluzione meno terribile. Tuttavia, ora il regista sembra aver rivalutato il titolo e ammette che è abbastanza buono.

Dopo l’inizio della serie di Evil Dead nel 1981, Raimi ha diretto due sequel, Evil Dead II e Army of Darkness, entrambi con Campbell nel ruolo dell’iconico eroe Ash. Inoltre, ha collaborato alla produzione di diversi videogiochi basati sulla serie, un reboot del 2013 diretto da Fede Alvarez e lo show televisivo Ash vs. Evil Dead, che è durato tre stagioni. Tuttavia, sembra sempre esserci una richiesta di più, soprattutto se Raimi e Campbell sono coinvolti.

Evil Dead Rise, il prossimo film della serie, uscirà ad aprile. Lee Cronin, noto per il film del 2019 The Hole in the Ground, ha scritto e diretto il film, con Raimi e Campbell come produttori esecutivi. Le prime recensioni di Evil Dead Rise elogiano la violenza del film ma sottolineano che non è divertente come le precedenti voci della serie, invece inclinando verso un tono più duro, simile al reboot del 2013 di Evil Dead. Inoltre, il film era inizialmente destinato allo streaming diretto, ma questo è cambiato quando la qualità del film è stata valutata come degna di essere proiettata al cinema, e lo studio sembra essere felice del risultato finale.

Campbell ha anche lasciato intendere che ci saranno piani per una serie animata di Evil Dead, sviluppata da Raimi, che lo vedrà tornare come voce di Ash. Nonostante Campbell abbia dichiarato di voler abbandonare il ruolo di Ash, Raimi ha espresso la speranza di realizzare un altro film di Evil Dead con il suo attore principale. Se ciò si concretizzerà, resta da vedere, ma è chiaro che Raimi ha rivalutato il titolo di The Evil Dead, abbracciando quello che una volta aveva disprezzato mentre continua a tornare alla serie di horror che ha creato.


Potrebbe interessarti

Josh Gad di Frozen risponde alle critiche contro il trailer de La Sirenetta
Josh Gad di Frozen risponde alle critiche contro il trailer de La Sirenetta

La star di Frozen, Josh Gad, esprime la sua opinione contro la reazione negativa diretta verso la La Sirenetta di Disney. Il dibattito razziale circonda la versione live-action de La Sirenetta sin dalla notizia dell’attore che interpreterà Ariel, la principessa iconica, che sarà interpretata dalla cantante Halle Bailey del duo Chloé x Halle, che è […]

Conor McGregor, protagonista del remake di Road House, elogia il co-protagonista Jake Gyllenhaal.
Conor McGregor, protagonista del remake di Road House, elogia il co-protagonista Jake Gyllenhaal.

Il lottatore UFC e futuro attore Conor McGregor ha parlato positivamente del collega Jake Gyllenhaal, con cui recita nel remake di Road House. Il film originale, cult del 1989 con Patrick Swayze, è stato scelto per una nuova versione lo scorso agosto, affidata alla regia di Doug Liman, noto per Edge of Tomorrow. All’inizio del […]