Notizie FilmPerché Robert Redford e Paul Newman non hanno mai...

Perché Robert Redford e Paul Newman non hanno mai realizzato un terzo film insieme

-


Paul Newman e Robert Redford sono spesso indicati come uno dei più grandi accoppiamenti nella storia del cinema, nonostante siano apparsi insieme solo in due film ma non siano mai riusciti a realizzarne un terzo. Con una differenza di età di 11 anni tra di loro, il fascino intelligente di Newman ha contribuito a creare il mentore perfetto per l’uomo etero, bello ma desideroso di Robert Redford. Rispetto, fiducia e talento recitativo crudo erano tutti in mostra ogni volta che i due percorsi si incrociavano sullo schermo, fornendo un allettante equilibrio di umorismo e spavalderia.

All’età di 44 e 33 anni, Newman e Redford, rispettivamente, indossarono stivali e cappelli da cowboy e diedero vita ai famigerati rapinatori di banche Butch Cassidy e The Sundance Kid. Il frizzante western del 1969 era in palio per sette Oscar, vincendone quattro, poiché aiutava a colmare il divario tra la nuova e la vecchia Hollywood. Quattro anni dopo, lo stesso regista, George Roy Hill, ha riunito la coppia per il film drammatico ambientato a Chicago The Sting. Vincendo il miglior film e guadagnando a Redford la sua unica nomination all’Oscar per la recitazione (anche se oggi potrebbe essere conosciuto più per essere il meme del ragazzo che annuisce), entrambi i film sono diventati innegabili classici americani.

Il leggendario duo sapeva entrambi che la posta in gioco era alta, visto quanto erano stati ben accolti gli altri due film. Alla ricerca della qualità corrispondente, sono diventati schizzinosi quando si trattava di possibili progetti. Una terza collaborazione era stata discussa per decenni dopo il loro secondo successo nel 1973, incluso un prequel di Butch Cassidy and the Sundance Kid e un sequel di The Sting; entrambi i progetti furono realizzati, ma senza il coinvolgimento di Newman e Redford. Redford avrebbe rivolto la sua attenzione a dietro la macchina da presa, dirigendo il suo primo lungometraggio, Ordinary People, nel 1980; da quel momento in poi, avrebbe assunto ruoli minori come il presidente in Watchmen della HBO e avrebbe trascorso più tempo a sviluppare i propri progetti, nessuno dei quali Newman è stato coinvolto. Una volta che Redford ha lanciato il Sundance Film Festival e Newman ha rivolto la sua attenzione al lavoro di beneficenza, trovare progetti cinematografici sembrava essere sempre meno importante. Sebbene il pubblico volesse chiaramente vedere di più, la pignoleria e i cambiamenti di messa a fuoco hanno portato alla vecchiaia, che sfortunatamente ha impedito un’altra uscita tra Newman e Redford.

Il momento più vicino al mondo cinematografico per un terzo film è stato nel 1998 dopo che l’autore Bill Bryson ha pubblicato un libro di memorie intitolato A Walk in the Woods. Il libro raccontava la storia di due anziani fuori forma che si riconnettono facendo un’escursione sull’Appalachian Trail. Redford ha portato la storia a Newman e ha iniziato a sviluppare una sceneggiatura, ma Newman ha abbandonato perché sentiva di non poter gestire la fisicità del ruolo alla sua età. Newman sarebbe apparso sullo schermo solo in un altro film, Road to Perdition, prima di ritirarsi. Sarebbe morto nel 2008 all’età di 83 anni. Redford alla fine ha realizzato A Walk in the Woods nel 2015, con Nick Nolte che ha assunto quello che sarebbe stato il ruolo di Newman.

Con la morte di Paul Newman che cementa ogni prospettiva di realizzare un altro film (e di creare una trilogia non ufficiale), al pubblico rimangono ancora due opere straordinarie. Gli amanti del cinema possono stare tranquilli sapendo che Newman e Redford erano rimasti amici e desideravano attivamente lavorare di nuovo insieme. L’asticella era semplicemente fissata così in alto, quindi trovare qualcosa dello stesso calibro di Butch Cassidy e The Sundance Kid o The Sting sarebbe sempre stato un compito impossibile. Dopo grandi interpretazioni in film come All Is Lost e essersi presentato a un nuovo pubblico in Captain America: The Winter Soldier, Robert Redford ha annunciato il suo ritiro nel 2018, quindi sembra che questa sia la fine di un’era. Un film che esplora la loro amicizia e i loro film, tuttavia, sembra una prospettiva probabile negli anni a venire.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Perché i Goldberg hanno sostituito l’allenatore Mellor (Bryan Callen) nella stagione 10

C'è una domanda persistente sul motivo per cui l'allenatore Mellor (Bryan Callen) è stato sostituito nella stagione 10...

Ogni membro del cast di SNL che se n’è appena andato

Il Saturday Night Live di questa settimana ha visto la partenza di quattro membri del cast di lunga...

La star di Game Of Thrones reagisce al trailer di House Of The Dragon

La star di Game of Thrones Nikolaj Coster-Waldau reagisce al trailer del prossimo spin-off prequel della serie House...

Ahsoka è il ruolo fisicamente più impegnativo della sua carriera di Rosario Dawson

Parlando della prossima serie Disney+ Ahsoka, Rosario Dawson definisce il suo ruolo in Star Wars il più fisicamente...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te