Asiatica Film Mediale

Perché Rick & Morty esplora raramente luoghi spiegati da Dan Harmon

Perché Rick & Morty esplora raramente luoghi spiegati da Dan Harmon
Debora

Di Debora

20 Agosto 2022, 22:00


Dan Harmon, co-creatore della popolare serie animata di fantascienza per adulti Rick & Morty insieme a Justin Roiland, spiega perché la serie tende a far esplodere nuovi luoghi piuttosto che esplorarli. Lo spettacolo Adult Swim è stato presentato per la prima volta nel 2013 e si è guadagnato un seguito di massa per il suo umorismo e la creatività estrema, nonché per la giustapposizione tra il brillante e cinico scienziato pazzo Rick e il suo ingenuo e ansioso nipote Morty. La stagione 5 si è conclusa a settembre 2021, con la sesta stagione di Rick & Morty prevista per il rilascio il mese prossimo.

La serie segue i membri della famiglia Smith, inclusi l’omonimo Rick e Morty, la madre e il padre di Morty, Jerry e Beth, e sua sorella Summer. Beth è la figlia di Rick e ha una relazione complicata con il padre alcolizzato. La famiglia vive fuori Seattle, Washington, ma Rick e Morty (e talvolta altri membri della famiglia) viaggiano su molti altri pianeti e dimensioni usando la pistola portale di Rick e la sua macchina volante. In linea con il nichilismo aggressivo e l’assurdità comica della serie, i viaggi di Rick e Morty consistono spesso nel raggiungere un’ambientazione affascinante e potenzialmente ricca, nell’interazione con personaggi interessanti e poi, alla fine, lasciare tutto alle spalle senza avventurarsi davvero al di fuori delle loro interazioni a livello di superficie con quel luogo , che occasionalmente viene esploso o danneggiato irreparabilmente.

Durante un’intervista a una tavola rotonda a cui ha partecipato Screen Rant, Harmon ha riflettuto sulla tendenza della serie a evitare di addentrarsi in nuove location. Il co-creatore della serie ha offerto una risposta adeguata quando gli è stato chiesto dell’abitudine alla narrazione di Brandon Zachary di CBR. Guarda cosa ha da dire qui sotto:

Per me, ciò che è, è sintomatico di un’avversione all’impegno. Non è tanto una sfida che ci viene posta, a meno che ‘noi’ non possiamo essere separati, ad esempio, potrebbe essere una sfida che ho lanciato ad alcuni degli scrittori. Sono troppo spaventato per iniziare a raccontare storie in un ambiente coerente. Penso che sia meglio semplicemente dare fuoco alla roba, perché non farlo significa dire: “Questo è prezioso”, e se dici che è prezioso, potresti sbagliarti, e poi fai schifo e non posso fa schifo, quindi presenterò solo questi personaggi che, in qualsiasi altro show, potrebbero essere tipo “Ehi, teniamo questi ragazzi in giro”. Ma poi c’è la parte di me che è incredibilmente, come “Non voglio deludere le persone”, quindi sono tipo “Uh, qualunque cosa, è stupido, poi muoiono tutti”. Penso che lo spettacolo erediti da me, forse, è come una malattia psicologica ancestrale.

La risposta di Harmon è estremamente adatta a un creatore della serie nichilista e assomiglia a una risposta che lo stesso Rick probabilmente darebbe se fosse incline all’autoriflessione. La risposta semplice e in qualche modo sorprendente di Harmon, co-creatore di uno spettacolo così popolare, così come di altre serie molto ben accolte come Community, mostra che il processo creativo porta un’ansia intrinseca che cresce solo quanto più un progetto ha successo. Simile al personaggio di Rick, Harmon non vuole deludere nessuno, principalmente se stesso, investendo in qualcosa, quindi preferisce viaggiare attraverso l’ambientazione immaginaria con il minor numero di fili possibile. Sebbene le ragioni personali spiegate da Harmon abbiano poco a che fare con la filosofia della serie, la “malattia psicologica ancestrale” a cui allude si è sicuramente fatta strada nel tessuto della serie, fornendo un commento spesso umoristico e ponderato sugli effetti mentali di abitare un universo casuale e caotico.

Sebbene Harmon si riferisca a un’avversione all’impegno simile a quella di Rick, alcuni personaggi e luoghi sono riusciti a rimanere e tornare in più episodi. La Cittadella, una città-stato transdimensionale situata in una dimensione tascabile originariamente creata da un gruppo di Rick alternativi, è un ottimo esempio di luogo che gli spettatori hanno visto in numerose occasioni. La continua narrazione ha dato i suoi frutti, poiché la serie ha visto la Cittadella crescere e cambiare in modi affascinanti, divertenti e soddisfacenti. Inoltre, l’ex migliore amico di Rick Birdperson (ora Phoenixperson) fa molte apparizioni durante lo spettacolo ed è un veicolo per una narrazione significativa a causa delle vulnerabilità che rivela in Rick, con una manciata di visite al suo mondo natale, Bird World, che si svolgono in lo spettacolo. Il successo delle location Rick & Morty torna a dimostrare che, sebbene l’abitudine di lasciarsi alle spalle nuovi posti per sempre sia in linea con la filosofia della serie, rivisitare le location può comunque fornire un terreno fruttuoso per avventure interessanti. Forse il ritorno di alcuni luoghi familiari, o l’esplorazione di nuovi, avverrà nella sesta stagione di Rick & Morty.


Potrebbe interessarti

Come guardare La casa del drago nel Regno Unito
Come guardare La casa del drago nel Regno Unito

L’atteso prequel di Game of Thrones House of the Dragon andrà in onda nel Regno Unito, ma non sulle solite piattaforme come paesi che hanno HBO: ecco come guardare lo spettacolo. House of the Dragon è basato sul romanzo Fire & Blood di George RR Martin, che racconta la dinastia dei Targaryen tra il re […]

Virgin River cambierà mai i suoi contatti (come i libri)?
Virgin River cambierà mai i suoi contatti (come i libri)?

Virgin River ha raccontato la storia d’amore di Mel Monroe (Alexandra Breckenridge) e Jack Sheridan (Martin Henderson) per quattro stagioni, ma se la stagione 5 cambia protagonista come il libro, potrebbe essere per il meglio. La città di Virgin River è piena di un affascinante cast di personaggi con le loro vite interiori e lotte […]