Asiatica Film Mediale

Perché Moon Knight Episode 1 non è il brutale spettacolo MCU promesso da Kevin Feige

Perché Moon Knight Episode 1 non è il brutale spettacolo MCU promesso da Kevin Feige
Debora

Di Debora

04 Aprile 2022, 19:36


Attenzione: SPOILER per l’episodio 1 di Moon Knight

“The Goldfish Problem, episodio 1 di Moon Knight di Disney+, non ha i tratti distintivi del brutale show MCU promesso dal capo dei Marvel Studios Kevin Feige. Basata sull’omonimo fumetto Marvel, la serie vede come protagonista Oscar Isaac nei panni del mite Steven Grant. Scoprendo di avere altre due personalità, Steven deve fare i conti con il suo disturbo dissociativo dell’identità mentre combatte il male nei panni dell’abile mercenario Marc Spector e Moon Knight, un vigilante in costume imbevuto dei poteri di un dio egizio.

La serie è stata promossa come dotata di una sensibilità più oscura e adulta rispetto a molti altri titoli del MCU. Affrontando temi di fede, mitologia e salute mentale, Kevin Feige e Oscar Isaac hanno ripetutamente parlato nelle interviste di quanto sia brutale e cruento Moon Knight. Dalle prove del primo episodio, tuttavia, c’è una sensazione di lavoro come al solito.

L’episodio 1 di Moon Knight introduce Steven Grant, un assistente di un negozio di articoli da regalo del museo che sta vivendo strani sogni e blackout. Ritornando regolarmente in situazioni pericolose per la vita, Steven deve cedere il controllo al più capace Marc Spector per affrontare scagnozzi armati e mostri terrificanti. Il pubblico vede solo i postumi della violenza di Marc: la mascella rotta e lavelli rotti, il sangue e la glassa della torta. Questa presunzione narrativa potrebbe sembrare un poliziotto per quei fan assetati di sangue desiderosi di vedere un MCU più grintoso sulla scia degli spettacoli Marvel’s Defenders per Netflix. Tuttavia, è un ponte necessario tra il modello MCU più appetibile e accessibile e la direzione più oscura in cui si sta dirigendo la serie.

A differenza della precedente serie Disney+ del MCU, Moon Knight non ha legami evidenti con il più ampio canone dei Marvel Studios. È il primo degli spettacoli dello streamer a non essere guidato da un ex personaggio dei film Avengers e quindi funge da soft reboot tanto necessario per l’MCU. Inserire immediatamente un tono oscuro e minaccioso accanto a sequenze brutali e violente minerebbe tutto questo, apparendo come un facile tentativo di commercializzare in modo riduttivo la serie come “non l’universo cinematografico Marvel del tuo fratellino”. Invece, aumenta gradualmente una struttura familiare con elementi più oscuri.

Il primo episodio di Moon Knight riconosce ciò che originariamente ha reso l’MCU e i fumetti Marvel in generale, così freschi e allettanti per il pubblico. Steven Grant è un personaggio immediatamente riconoscibile e simpatico; è timido e fatica a stabilire connessioni con altre persone. La scena in cui porta la sua anima a un artista di strada statua vivente mentre si rompe per scattare foto di coppie felici è un momento caldo che non mette mai in ridicolo la solitudine del personaggio. La Marvel ha sempre eccelso nel creare protagonisti carismatici, e questo si è riflesso nel casting esemplare del MCU. È chiaro che Feige e Marvel puntano su Oscar Isaac e, in effetti, sul coinvolgimento di Ethan Hawke nei panni del cattivo di Moon Knight Arthur Harrow, per incuriosire gli estranei critici del MCU. La forza del materiale in questo episodio di apertura è un chiaro indicatore di ciò che ha attratto gli attori nella serie.

I regolari blackout di Steven e il conseguente disorientamento sono sapientemente impiegati dallo scrittore Jeremy Slater per commedie, drammi e pathos. Svenuto mentre sta per essere attaccato da uno degli scagnozzi di Arthur Harrow, Steven si sveglia e trova lo scagnozzo curvo nel retro del furgone coperto di sangue e glassa di torta. Un’altra scena vede Steven così devastato dal fatto che una delle sue fughe dissociative ha rovinato le sue possibilità romantiche con un collega che rifiuta il suo veganismo e ordina una bistecca. Piuttosto che aggirare convenientemente la violenza che potrebbe non sentirsi a casa in una serie MCU su Disney+, lo scrittore Jeremy Slater usa questi blackout per costruire la rivelazione viscerale nei momenti finali. Lungi dal non riuscire a mantenere le promesse di Feige, l’episodio di apertura di Moon Knight ristabilisce il terreno su cui questo spettacolo MCU unico è destinato a rompere.

Moon Knight pubblica nuovi episodi ogni mercoledì su Disney+.

Date di uscita chiave Doctor Strange in the Multiverse of Madness (2022)Data di uscita: 06 maggio 2022 Thor: Love and Thunder (2022)Data di uscita: 08 luglio 2022 Black Panther: Wakanda Forever/Black Panther 2 (2022)Data di uscita: 11 novembre 2022 The Marvels/Captain Marvel 2 (2023) Data di uscita: 17 febbraio 2023 Guardiani della Galassia Vol. 3 (2023) Data di uscita: 05 maggio 2023


Potrebbe interessarti

Star Trek: Picard Stagione 2 Star spiega perché torna in un nuovo ruolo
Star Trek: Picard Stagione 2 Star spiega perché torna in un nuovo ruolo

Star Trek: Picard, l’attrice della seconda stagione Orla Brady spiega perché interpreta sia Laris che Tallinn. Brady ha fatto una grande impressione sui fan quando ha debuttato nella prima stagione di Picard nei panni della governante romulana dell’ex capitano dell’Enterprise Laris. Ed è stato davvero un piacere vedere Laris tornare nella seconda stagione, poiché lo […]

Trailer della missione: i veri adolescenti competono nel concorso del regno fantasy
Trailer della missione: i veri adolescenti competono nel concorso del regno fantasy

Disney+ ha rilasciato il trailer del loro prossimo concorso di realtà fantasy, The Quest. Basato sull’omonimo spettacolo del 2014, il riavvio seguirà otto concorrenti adolescenti mentre completano una serie di sfide per salvare il fantastico mondo di Everealm. Lo spettacolo originale è andato in onda per una stagione sulla rete ABC, che ha seguito dodici […]