Asiatica Film Mediale

Perché l’universo di The Conjuring è così di successo secondo il regista di The Nun 2

Perché l’universo di The Conjuring è così di successo secondo il regista di The Nun 2
Erica

Di Erica

07 Settembre 2023, 16:53



Il regista di The Nun II, Michael Chaves, ha condiviso il motivo per cui ritiene che l’Universo di The Conjuring sia così efficace. Il franchise ha iniziato nel 2013 con The Conjuring, che racconta un’infestazione del 1971 che coinvolge gli investigatori paranormali Ed (Patrick Wilson) e Lorraine Warren (Vera Farmiga), liberamente basati sulle figure realmente esistite con lo stesso nome. I loro vari exploit e le figure demoniache che incontrano lungo il cammino sono stati descritti nei seguiti di The Conjuring e negli spin-off, tra cui la trilogia di Annabelle e The Nun del 2018, così come il suo sequel, che sarà in anteprima l’8 settembre.

Il The Hollywood Reporter si è recentemente seduto con Chaves per discutere del nuovo film poco prima della data di uscita ufficiale di The Nun II. Durante la loro conversazione, ha riflettuto sul successo dell’Universo di The Conjuring, che ora conta nove film, incluso The Nun II. Considera gli spaventi efficaci, i personaggi solidi e l’elemento della fede come la “Santa Trinità” che fa tornare il pubblico al franchise. Ecco la sua citazione completa:

“I film sono sempre spaventosi e offrono sempre quell’esperienza centrale. Le altre cose che li rendono efficaci sono che vi è molto cuore in essi. Ci sono personaggi che ami davvero e c’è anche l’elemento della fede. La fede è sempre un elemento che attraversa questi film, talvolta in modo più diretto rispetto ad altri, ma è la combinazione di queste tre cose la Santa Trinità dell’universo.”

Come l’ha sottolineato Chaves, i film di The Conjuring non sarebbero altrettanto efficaci se non fossero spaventosi. Il primo The Conjuring è stato diretto da James Wan, un regista horror che era al culmine del successo dopo aver diretto il grande successo a basso budget Insidious nel 2010. Il suo approccio particolare agli spaventi lenti che sfociano in un climax travolgente è stato ripreso dagli altri registi del franchise, tra cui Chaves, David F. Sandberg, Corin Hardy e Gary Dauberman.

Il franchise ha anche un cast sorprendentemente coerente e ben sviluppato di personaggi. Sebbene Ed e Lorraine Warren non siano una presenza importante nei film spin-off al di fuori di Annabelle Comes Home del 2019, lo spirito dei film di The Conjuring, incentrato sulla loro storia d’amore, rimane. Le storie umane sono sempre al centro dei film dell’Universo di The Conjuring, incluso The Nun, che si concentra sulla giovane novizia Suor Irene (Taissa Farmiga) e il suo rapporto con la fede.

Ha detto che la fede costituisce anche la spina dorsale di The Nun II, che vede il ritorno di Suor Irene. Ma, come sottolinea Chaves, la fede è al centro di tutto il franchise, che si concentra principalmente su figure demoniache della mitologia cattolica. Non è chiaro quanto sia importante quell’elemento per l’intero franchise, che ha anche un forte pubblico non cattolico, ma i tre pilastri che lui indica sono presenti in ogni uscita di questo lungo franchise, che punta a continuare ancora nel futuro dopo questa nuova entrata.

Fonte: THR


Potrebbe interessarti

“Non sapevo nemmeno il mio nome”: La stella di Grinch riflette sul bullismo infantile a causa del film di Jim Carrey
“Non sapevo nemmeno il mio nome”: La stella di Grinch riflette sul bullismo infantile a causa del film di Jim Carrey

Il protagonista di “How the Grinch Stole Christmas”, Taylor Momsen, ha affrontato incessanti bullismo a scuola a causa del suo ruolo nel film, venendo chiamata “Grinch Girl” dai suoi compagni. L’esperienza di Momsen di essere presa in giro e emarginata da giovane attrice mette in evidenza il lato oscuro del successo infantile e dei sacrifici […]

Osserva il processo recitativo di Ben Kingsley nel dietro le quinte di Dalíland [ESCLUSIVO]
Osserva il processo recitativo di Ben Kingsley nel dietro le quinte di Dalíland [ESCLUSIVO]

Dalíland esplora gli ultimi dieci anni della vita di Salvador Dalí, inclusa la sua preparazione per una mostra a NYC e il suo matrimonio con Gala Dalí. La performance di Ben Kingsley nel ruolo di Salvador Dalí in Dalíland cattura il surrealismo e l’arte tormentata dell’artista mantenendo la realtà dell’essere umano. L’approccio cerebrale di Kingsley […]