Asiatica Film Mediale

Perché l’episodio 2 di The Last of Us includeva QUEL bacio spiegato dai creatori

Perché l’episodio 2 di The Last of Us includeva QUEL bacio spiegato dai creatori
Debora

Di Debora

23 Gennaio 2023, 18:10


Spoiler per l’episodio 2 di The Last of Us qui sotto! Sulla scia dell’uscita dell’episodio 2 di The Last of Us, i creatori Craig Mazin e Neil Druckmann descrivono in dettaglio l’orribile bacio infetto. Basato sull’omonimo videogioco acclamato dalla critica, l’horror zombie è incentrato sulla relazione tra il sopravvissuto alle intemperie Joel Miller (Pedro Pascal) e la quattordicenne Ellie (Bella Ramsey) mentre attraversano gli Stati Uniti post-apocalittici. Inizialmente, la fazione rivoluzionaria militante nota come Fireflies assume Joel e la sua compagna di contrabbando Tess (Anna Torv) per scortare Ellie fuori dalla zona di quarantena di Boston e consegnarla a un contingente della fazione dall’altra parte della città. Durante il loro viaggio, Tess viene morsa da un infetto e si sacrifica per salvare Joel ed Ellie. Preso dalla paura mentre accende l’accendino per accendere il pavimento coperto di benzina sotto i piedi dell’orda di zombi in arrivo, un uomo infetto si avvicina lentamente a Tess e la bacia, mettendo i viticci dalla sua bocca nella sua.

In una recente intervista con Variety, Mazin e Druckman hanno spiegato perché quel disgustoso bacio infetto con Tess doveva avvenire nell’episodio 2 di The Last of Us. per espandere la scienza dietro la diffusione e il comportamento degli ospiti, chiedendo “Perché le persone infette sono violente?” Ciò ha portato all’interazione non violenta tra Tess e il corridore, ciò che Druckmann descrive come “l’orlo dell’orrore”. Leggi tutto ciò che i creatori dello show di The Last of Us hanno detto di seguito:

Mazin: Stavamo facendo le prime ricerche su come i funghi appaiono nella realtà, e avevamo un ottimo modello per come appariva nel gioco. Volevamo andare oltre e dire: “OK, quali sono le diverse forme e funzioni?” Ho trovato questa immagine che un artista aveva creato di qualcuno che era stato assorbito da un fungo e nella sua bocca c’erano dei funghi. Stavamo già parlando dei viticci che escono e ci ponevamo queste domande filosofiche: “Perché le persone infette sono violente? Se lo scopo è diffondere il fungo, perché devono essere violenti?” Siamo atterrati sul fatto che non lo fanno. Sono violenti perché resistiamo, ma se non lo fai? Che effetto fa se rimani perfettamente immobile e lasci che ti facciano questo?

Poi siamo atterrati su questo carburante da incubo. È inquietante ed è violento. Penso che sia molto primordiale nel modo in cui invade il tuo stesso corpo. Per usare una parola abusata, sta innescando. È una combinazione straordinaria tra la regia di Neil, la recitazione di Anna Torv quando ovviamente non c’è nulla e il nostro dipartimento di effetti visivi che fa questo lavoro meraviglioso per far sì che tutto si unisca e sembri reale e terribile.

Druckmann: In parte è stata la deviazione dal gioco, in cui Tess viene uccisa dai soldati. Abbiamo avuto una lunga conversazione su ciò che è tematicamente più appropriato per questo episodio, che si chiama “Infected” e riguarda la minaccia dall’esterno. Abbiamo lasciato la zona di quarantena e questo ha portato a quest’altra versione in cui sta dando un’apertura per scappare a Joel ed Ellie facendo esplodere un gruppo di infetti. Poiché siamo crudeli con i personaggi che amiamo così tanto, sembrava che lei sapesse di essere finita, e poi l’accendino non funziona, e l’abbiamo portata fino al limite dell’orrore prima di darle finalmente una via d’uscita .

Spiegazione dell’infezione da Cordyceps di The Last of Us

L’ispirazione iniziale di Druckmann per il videogioco vincitore di premi nel 2013 The Last of Us gli è venuta mentre guardava un segmento del popolare documentario della BBC, Planet Earth, in cui gli insetti vengono infettati dai funghi Cordyceps che cambiano il comportamento. Nella serie, una mutazione del fungo lo ha fatto sopravvivere negli esseri umani, trasformandoli in creature assassine motivate solo a diffondere l’infezione con ogni mezzo necessario. A seconda della durata del fungo nel corpo, ci sono diversi stadi grotteschi dell’infezione.

La forma più comune di infezione è chiamata Runner. Queste creature sembrano ancora umane ma hanno varie escrescenze che spuntano da parti del corpo. Sono molto sensibili alla vista e al suono e sono incredibilmente veloci. Tuttavia, l’episodio 2 di The Last of Us ha introdotto una delle fasi di infezione più iconiche del gioco, il Clicker. Dopo che l’infezione si è stabilizzata per un lungo periodo di tempo, le escrescenze esplodono dalla testa dell’ospite, coprendogli gli occhi. Per navigare nei dintorni, i Clicker utilizzano clic udibili come metodo di ecolocalizzazione. Anche se ci si aspetta che altre forme di infezione facciano il salto dal gioco originale, inclusi i mostruosi Bloaters, Mazin ha precedentemente anticipato un nuovo palcoscenico infetto creato appositamente per lo spettacolo.

Nel videogioco originale, Cordyceps può essere trasmesso attraverso il morso di una persona infetta viva o da spore generate da un ospite infetto deceduto. Tuttavia, lo spettacolo ha eliminato le spore come via dominante per la trasmissione e ha incluso viticci di micelio come un altro modo per trasmettere l’infezione. I viticci emanano dalla bocca di un ospite ma spuntano anche da altre parti del corpo per formare una vasta rete che si estende in profondità nel terreno di un’area infetta. Quando uno dei rami del fungo viene disturbato, tutti gli infetti nelle vicinanze vengono allertati. Mentre The Last of Us continua, il pubblico vedrà come le modifiche dell’adattamento della HBO al fungo Cordyceps influenzeranno Joel ed Ellie nel loro straziante viaggio.

Fonte: varietà


Potrebbe interessarti

Sundance Selection Chanshi segue un’avventura sexy in Terra Santa
Sundance Selection Chanshi segue un’avventura sexy in Terra Santa

Screen Rant può presentare in esclusiva una clip di Chanshi, una nuova serie comica volgare del creatore Aleeza Chanowitz. Chanowitz, recita anche nello spettacolo nei panni dell’omonimo personaggio principale, che lascia la sua comunità ebraica religiosa a Brooklyn e si dirige verso Israele nel tentativo di rivendicare la sua libertà e la sua identità. La […]

Pamela Anderson afferma che Tim Allen le ha mostrato un set di bricolage
Pamela Anderson afferma che Tim Allen le ha mostrato un set di bricolage

Pamela Anderson sostiene che Tim Allen le abbia mostrato un flash sul set di Home Improvement. L’attrice e modella canadese-americana è meglio conosciuta per il suo ruolo di CJ Parker in Baywatch e per le sue frequenti apparizioni sulla rivista Playboy a partire dal 1990. Nel 1991, Anderson è diventata nota al pubblico anche per […]