Notizie FilmPerché l'attore degli X-Men voleva che Xavier sembrasse drogato...

Perché l’attore degli X-Men voleva che Xavier sembrasse drogato nel film prequel

-


James McAvoy spiega perché voleva che la sua incarnazione del Professor X degli anni ’70 in X-Men: Giorni di un futuro passato avesse un’estetica nettamente diversa dalla versione di Patrick Stewart. Con artisti del calibro di Avengers: Endgame che ora hanno dimostrato quanto sia grandioso un palcoscenico su cui può trovarsi il crossover di supereroi, è facile dimenticare che nel 2014, X-Men: Giorni di un futuro passato è stato uno dei primi film di fumetti a inizia davvero a esplorare il potenziale di gruppi di eroi sullo schermo più grandi insieme a The Avengers. Seguendo il Wolverine di Hugh Jackman nel passato, il veterano artigliato è stato rimandato indietro nel tempo per reclutare versioni più giovani del Professor X e Magneto per fermare un assassinio che avrebbe portato alla distruzione del suo mondo nel presente.

Dato questo compito vitale dalla sua figura di mentore ricorrente, il Professor X di Stewart, Wolverine rintraccia la versione traumatizzata e spettinata del personaggio di McAvoy. McAvoy afferma a GQ di aver insistito per avere questa incarnazione più giovane del personaggio che sembra essere nelle fasi della prima tossicodipendenza e molto lontana dall’aura calmante e saggia dei fan del Professor X con cui avevano familiarità. Guarda cosa ha detto la star di seguito:

Quando ho scoperto che Patrick sarebbe stato nel film, e guarda come Patrick interpreta il Professor X, volevo avere i capelli lunghi e dare l’impressione di fumare molta erba. E magari fare un po’ di qualcosa di più forte, negli anni ’70, ambientato nella mia foschia viola. Solo per mostrare fino a che punto dovrà essere quel viaggio per trasformarlo in Patrick Stewart… Avevo così pochi capelli a questo punto e abbiamo finito per fare una sessione di estensione dei capelli di 18 ore in una sola seduta… Ma alla fine ho sembrava il Professor X in “Giorni di un futuro passato”.

In che modo i due Xavier sono diversi

Piuttosto che limitarsi a sottolineare le differenze fisiche tra le due generazioni del personaggio, le scelte estetiche di McAvoy per la sua versione più giovane di Xavier sono servite a importanti scopi narrativi. Perdendo l’uso delle gambe dopo essersi preso una pallottola vagante alla spina dorsale nel finale di X-Men: First Class, Xavier di McAvoy viene presentato in X-Men: Day of Future Past come profondamente colpito dalle sue ferite e dalla mancanza di controllo che aveva sembra avere i suoi poteri. Assumendo una droga che gli concede di nuovo l’uso delle gambe, ma ne soggioga anche i poteri, lo Xavier degli anni ’70 si nasconde dal mondo che lo circonda e dai suoi stessi demoni interiori. Questo è molto diverso dalla presenza stoica e di consulenza di Stewart, che sembra essere sempre al centro della lotta per il bene nonostante il sacrificio personale.

In definitiva, la sessione di estensione dei capelli di 18 ore di McAvoy è uno sforzo umoristico e applaudibile da parte della sola star, ma è il legame dell’estetica con la storia che ha davvero fatto risaltare la sua interpretazione del Professor X in X-Men: Days of Future Past. Nel suo stato traumatizzato, ancora sconvolto dalle sue ferite fisiche ma ugualmente alle prese con la forza travolgente della sua eccezionale telepatia, l’idea che lo Xavier di McAvoy diventi dipendente dalla droga ha un grande peso. Porta anche a un’affascinante inversione di ruolo in cui Wolverine è costretto a consigliare a Xavier di tornare sulla strada giusta, piuttosto che il contrario.

Tutto questo culmina in una delle scene più profonde di X-Men: Giorni di un futuro passato, in cui i due Xavier si trovano faccia a faccia, e il personaggio più anziano di Stewart mette McAvoy sulla strada per diventare i fan del Professor X veramente amati. Tra tutte le esplosioni, i poteri e l’azione di una classica storia a fumetti c’è questo tranquillo momento di autoriflessione e un giovane eroe ferito che realizza l’uomo che può diventare una volta sconfitta la disperazione del suo passato. Il film rimane uno dei titoli sullo schermo più popolari della Marvel e gli sforzi di McAvoy per creare significato e profondità attraverso piccoli cambiamenti estetici al suo personaggio sottolineano fino a che punto l’attenzione ai dettagli può spingersi nel rendere i grandi successi un po ‘più speciali.

Fonte: GQ (tramite YouTube)

Ultime News

Seth Rogen condivide i suoi pensieri schietti su un revival di Freaks & Geeks

Seth Rogen ha una risposta schietta per coloro che sperano ancora in un revival di Freaks and Geeks....

Five Nights At Freddy’s Movie finalmente iniziano le riprese con la prima immagine dei BTS

Le riprese del film Five Nights at Freddy sono finalmente iniziate dopo un lungo periodo di limbo di...

Paddington 3 riceve un aggiornamento scoraggiante da Ben Whishaw

Paddington 3 riceve un aggiornamento molto deludente da Ben Whishaw, che dà la voce all'orso amante della marmellata....

Il creatore di Last Of Us ha avuto una reazione sorprendentemente emotiva ai veri clicker

Il co-creatore di The Last of Us della HBO, Neil Druckmann, ricorda la sua reazione emotiva nel vedere...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te