Asiatica Film Mediale

Perché la scelta di animazione Apollo 10 1/2 di Richard Linklater funziona così perfettamente

Perché la scelta di animazione Apollo 10 1/2 di Richard Linklater funziona così perfettamente
Erica

Di Erica

04 Aprile 2022, 22:18


Apollo 10 1/2: A Space Age Childhood di Richard Linklater è un film nostalgico di formazione ambientato a Houston nel 1969, ed è offerto in modo univoco in uno stile di animazione rotoscopico per un motivo. Linklater non è estraneo all’animazione del rotoscopio; la sua prima incursione è stata Waking Life, un dramma esistenziale sui sogni lucidi. Lo stile dell’animazione si è prestato ai temi che piegano la realtà del film e ha conferito al progetto una qualità adeguatamente sognante. I volti si contorcevano e si trasformavano, i luoghi cambiavano forma e il personaggio principale fluttuava da una scena all’altra, ma le performance umane brillavano sempre attraverso le immagini inquietanti.

Il secondo film d’animazione rotoscope di Linklater, A Scanner Darkly, è stato adattato dall’omonimo romanzo di fantascienza di Philip K. Dick e ha affrontato un futuro distopico in cui la paranoia dilagava grazie a una droga che altera la mente chiamata Substance D. Stilisticamente, l’animazione di A Scanner Darkly era più radicata rispetto a Waking Life, ma lo stile del rotoscopio era necessario per le stravaganti sequenze di droghe e gli elementi futuristici, incluso un abito che cambia costantemente l’aspetto di chi lo indossa.

Linklater ha scelto di utilizzare l’animazione del rotoscopio per la storia di formazione dell’Apollo 10 1/2 per giocare con l’idea della nostalgia e consentire sequenze che sarebbero state difficili da realizzare nel live-action. Il film è raccontato dal punto di vista del personaggio dell’Apollo 10 1/2 Stan (Milo Coy) e ruota attorno alle sue fantasie sul programma spaziale che si scontra con il clima sociale teso dell’epoca. Il mondo di Stan è pieno di scoperte e la brillante animazione dipinge la sua vita con un colorato e caloroso senso di nostalgia.

Tuttavia, il rotoscopio conferisce anche ai personaggi e agli ambienti una sfocatura sconosciuta che ricrea la sensazione di rievocare un ricordo. Gli adulti nel film riempiono lo schermo di una nebbia di fumo di sigaretta, innumerevoli programmi televisivi e gruppi di musica popolare volano attraverso lo schermo quando viene menzionato, e il film stesso assume uno stile di montaggio casual che scivola da una scena all’altra, ricreando ogni piccola dettaglio della vita di Stan. Lo stile di animazione conferisce agli elementi nostalgici del film un aspetto lucido, ma mantiene il realismo in agguato dietro ogni angolo, aggiungendo peso alla presentazione colorata del film.

La seconda metà dell’Apollo 10 1/2 elimina gli elementi di maturità e si appoggia maggiormente alle fantasie di Stan, con l’animazione del rotoscopio utilizzata in modo più astratto. Mentre l’Apollo 11 atterra sulla luna, Stan immagina se stesso nella sua missione top-secret; si vede come la prima persona a mettere piede sulla luna, aprendo la strada ai famosi astronauti che hanno realizzato i viaggi nello spazio. L’animazione ultraterrena aiuta a vendere gli elementi fantastici, facendo sembrare Stan che legge MAD Magazine sulla navetta prima del decollo allo stesso tempo reale e irreale. Poiché tutto nel film è presentato in questo stile, è facile attingere alle fantasie di Stan e credere che stiano accadendo.

Mentre i precedenti film d’animazione del rotoscopio del regista indipendente Richard Linklater usavano lo stile per raccontare storie fantastiche e distopiche, ha scelto di usarlo in Apollo 10 1/2: A Space Age Childhood per ricreare ricordi nostalgici di Huston del 1969. La tensione era alta all’epoca e il film non evita di menzionare la guerra del Vietnam e il movimento per i diritti civili, ma ogni elemento è visto attraverso gli occhi di Stan. Si aggrappa alla sua città “futuristica” dove non c’è storia e tutto è all’avanguardia e nuovo di zecca. Lo stile di animazione del rotoscopio si adatta a questa nostalgia dell’era spaziale, dipingendo un mondo vissuto e non familiare.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Aggiornamenti sui film live-action di Biancaneve Disney Princess prende in giro la stella
Aggiornamenti sui film live-action di Biancaneve Disney Princess prende in giro la stella

Rachel Zegler, la star dell’imminente live-action della Disney Biancaneve, anticipa come il film aggiorna la classica principessa. Biancaneve è stata reinventata e riavviata numerose volte nel corso degli anni e l’ultima versione della principessa gentile ma assonnata arriverà dallo studio la cui rappresentazione iniziale di lei è la più iconica. Dopo aver fatto di Biancaneve […]

Sydney Sweeney rivela il suo meme preferito della seconda stagione di Euphoria
Sydney Sweeney rivela il suo meme preferito della seconda stagione di Euphoria

Sydney Sweeney rivela il suo meme preferito della seconda stagione di Euphoria. L’attore, 24 anni, attualmente interpreta la bella e danneggiata Cassie Howard nello show drammatico della HBO Euphoria, al fianco di Zendaya, che interpreta un tossicodipendente in via di guarigione, e con Hunter Shaefer e Maude Apatow, tra gli altri. Lo spettacolo ha riscosso […]