Asiatica Film Mediale

Perché i finali prevedibili di Scream fanno parte del divertimento

Perché i finali prevedibili di Scream fanno parte del divertimento
Erica

Di Erica

03 Settembre 2022, 13:46


Il franchise di Scream è noto per i suoi colpi di scena killer e, sebbene possano essere spesso prevedibili, fa parte del divertimento dei film. Il capolavoro satirico dell’horror è ricco di spunti nei suoi film, ma non manca mai di scioccare il pubblico. Con Scream 6 in lavorazione, forse è il momento di approfondire i modi in cui il franchise rimane fedele a se stesso e al genere horror in generale.

Scream di Wes Craven ha cambiato drasticamente l’industria dell’orrore quando è uscito nei cinema nel 1996. In superficie, Scream è un classico film slasher, con gli assassini di Ghostface che perseguitano costantemente Sidney Prescott di Neve Campbell e i suoi cari. Ma non solo è più commedia che horror, è ovvio chi siano gli assassini dall’inizio a causa delle uova di Pasqua in tutto. Piuttosto che essere un semplice slasher, ribalta il genere horror sulla sua testa, sovvertendo i tropi dell’orrore in una satira brillante. Tuttavia, la rivelazione era piuttosto prevedibile.

L’indizio più ovvio si verifica quando viene presentato Billy Loomis. Mentre si arrampica attraverso la finestra della sua ragazza Sidney, la canzone Don’t Fear The Reaper può essere ascoltata in sottofondo. Questa canzone suona anche in Halloween di John Carpenter durante la scena in cui Laurie Strode vede per la prima volta Michael Myers. Quindi, nella cultura horror, questa canzone significa l’introduzione di un assassino. In questa scena, si teorizza che anche l’arte della parete di Sidney sia un indizio, poiché dietro Billy si vede un poster di un duo musicale. Alcuni dicono che questo prefigura che Ghostface sia più di una persona. Un altro classico riferimento all’horror può essere visto nella maglia corta n. 10 di Tatum, indossata anche da un giovane Johnny Depp in A Nightmare on Elm Street prima che il suo personaggio muoia. Questo, ovviamente, allude alla morte finale di Tatum per mano di Ghostface e allo sfortunato incidente della porta del cane. Tuttavia, quella prevedibilità fa parte del divertimento.

I finali prevedibili non sono sempre cattivi

Scream ha cambiato l’industria dell’horror grazie alla sua sorprendente consapevolezza di sé. In tutto il franchise, i personaggi fanno riferimento alle regole dei film horror classici. È usato per prendere in giro i cliché del genere pur rispettando le stesse linee guida. L’amato personaggio, Randy Meeks, è famoso per aver ragione sugli omicidi durante il primo film a causa del suo amore per il cinema. Non solo questo, ma Randy spiega apertamente le regole del film horror di Scream nelle prime tre puntate. Pertanto, l’identità di Ghostface e chi morirà vengono telegrafate all’inizio di ogni film.

Ma questo fa parte del divertimento. Durante la visione della serie, è quasi come un gioco cogliere ogni indizio possibile. È incredibile quante volte si perde qualcosa solo per essere catturati in un rewatch. Con ogni nuovo film di Scream arriva una nuova serie di regole e uova di Pasqua, quindi non c’è da stupirsi perché c’è ancora una fedele base di fan dopo quasi 26 anni. A volte, c’è un fascino nella prevedibilità di un film; non è sempre sinonimo di noioso.


Potrebbe interessarti

Perché alcuni Minion hanno 1 occhio e altri ne hanno 2
Perché alcuni Minion hanno 1 occhio e altri ne hanno 2

I fedeli servitori del supercriminale riformato Gru, Minions, hanno poche caratteristiche distintive e il loro numero di occhi che conta uno o due è incluso. Le creature gialle a forma di pillola sono in gran parte identiche, specialmente nelle loro personalità infantili. I servitori variano leggermente, tuttavia, apparentemente per una ragione piuttosto semplicistica. Gli eccentrici […]

Perché Brendan Fraser è deluso dalla cancellazione del film di Batgirl
Perché Brendan Fraser è deluso dalla cancellazione del film di Batgirl

Mentre il pubblico continua a mobilitarsi per salvarlo, Brendan Fraser ha condiviso i suoi pensieri sulla cancellazione del film di Batgirl e sul perché ne è deluso. Fraser avrebbe dovuto recitare nel film DC Extended Universe nei panni di Ted Carson, un personaggio completamente nuovo descritto come un veterano scontento i cui benefici sono stati […]