Notizie FilmPerché Carrie Kelley dovrebbe essere il Robin di Robert...

Perché Carrie Kelley dovrebbe essere il Robin di Robert Pattinson

-


Se un sequel di The Batman di Matt Reeves introduce un Robin, l’eroe dietro la maschera dovrebbe essere Carrie Kelley di The Dark Knight Returns. The Batman di Matt Reeves riavvia The Caped Crusader, con il giovane, inesperto e solitario Bruce Wayne di Robert Pattinson che plasma la leggenda di Batman a Gotham City. Anche se è giunto il momento che un franchise live-action di Batman riporti Robin sul grande schermo, è ancora troppo presto nella storia di Batman per presentare un apprendista. Tuttavia, quando arriverà il momento, la prima Robin donna ufficiale della DC, Carrie Kelley, sarà la scelta giusta per il ruolo.

In Batman: Il ritorno del cavaliere oscuro di Frank Miller, un Batman veterano recluta Carrie Kelley dopo averlo salvato da una banda di teppisti. Una fan di Robin ancor prima che Batman la trasformasse lei stessa in un Robin, Carrie Kelley usa le sue abilità ginniche e il suo talento per l’improvvisazione per aiutare il Cavaliere Oscuro nei suoi combattimenti contro i Mutanti distopici, il Joker e persino Superman. Nell’universo live-action altrettanto grintoso di The Batman, Carrie Kelley potrebbe essere una fan di Batman nonostante la sua infamia nella metropolitana di Gotham City, il che dimostrerebbe la sua impavidità e il suo desiderio di combattere al suo fianco. E come una normale cittadina diventata vigilante, Carrie può mostrare i difetti più profondi di Gotham pur mantenendo un certo grado dello spirito allegro, “Ragazza/Ragazzo Meraviglia” che gli altri Robin potrebbero perdere se saltassero avanti verso il loro Nightwing, Red Hood o Red Fase di Robin.

Carrie Kelley regala a Pattinson un Robin completamente diverso

La maggior parte degli adattamenti di Batman per il grande schermo si sono allontanati da Robin, principalmente a causa del potenziale scontro tonale che potrebbe avere con Batman. Tim Burton, Christopher Nolan e Zack Snyder si sono presi il loro tempo per fondare una Gotham City cupa o cruda, dove Batman regnava supremo come il vigilante oscuro che poteva fermare da solo tutte le minacce malvagie. Un apprendista spensierato di Batman vestito con calze rosse e verdi avrebbe potuto essere una distrazione, e il precedente dei film ultra colorati di Joel Schumacher Batman Forever e Batman & Robin non ha aiutato questa idea. Tuttavia, il Robin di Marlon Wayans nel terzo film di Batman disfatto di Tim Burton, John “Robin” Blake dell’ultimo minuto di Joseph Gordon-Levitt in The Dark Knight Rises e l’abito danneggiato di Robin in Batman v Superman: Dawn of Justice suggeriscono tutti che Robin, in alcuni form, aveva un posto in quei franchise nonostante la paura sempre presente di tradurre sullo schermo un Robin “Boy Wonder”.

Carrie Kelley scompone l’idea di un Robin sdolcinato fin dall’inizio, poiché Il ritorno del cavaliere oscuro di Frank Miller, che ha diviso in due la storia dei fumetti di Batman per via del suo tono oscuro e grintoso, è stata in grado di darle un ruolo appropriato che ha onorato il mantello di Robin e ha mantenuto il tono della storia coerente. L’idea di rendere Robin un personaggio più radicato era stata precedentemente stabilita con la morte di Nightwing e Jason Todd, ma Carrie Kelley di Il ritorno del cavaliere oscuro ha trovato il giusto equilibrio fin dall’inizio. Inoltre, portare uno qualsiasi dei Robin maschi al live-action può dividere i loro fan se diventano un po’ troppo seri o un po’ troppo spensierati, quindi senza un lungo fumetto o un retroscena del film, Carrie Kelley offre al regista di The Batman Matt Reeves molte possibilità per giocare insieme a.

Dark Comic Origin di Carrie Kelley si adatta al tono di Batman

Nella tipica moda di Robin, Carrie Kelley ha trovato speranza nel seguire le orme di Batman nonostante un’infanzia e una vita familiare avverse. A differenza della tragica morte dei genitori di Dick Grayson nel bel mezzo di uno spettacolo circense o dell’influenza permanente del Joker sulla vita di Jason Todd, il tragico retroscena di Carrie Kelley è più semplice, ma terribilmente realistico. Carrie è una normale studentessa, trascurata dai suoi genitori e aggredita di notte da un gruppo di sconosciuti. Un evento così terribile non ha bisogno di cattivi dei fumetti o di complicati retroscena per essere spaventoso o, sfortunatamente, riconoscibile, e si adatta alla rappresentazione realistica di The Batman di una Gotham City depravata in cui gli umani normali possono essere più spaventosi dei supercriminali.

Come The Batman 2 può presentare il Robin di Carrie Kelley

L’introduzione dal vivo di Carrie Kelly può rispecchiare perfettamente l’introduzione del Cavaliere Oscuro in The Batman, con lui che esce dall’ombra per aiutarla a combattere i suoi aggressori. In alternativa, la prima apparizione di Carrie Kelley in un sequel di The Batman può rispecchiare la sua prima grande impresa de Il ritorno del cavaliere oscuro, dove è intervenuta e ha salvato Batman proprio mentre stava perdendo il combattimento. Qualsiasi variazione del primo incontro accidentale di Carrie Kelley con Batman può creare un legame tra i due, e Carrie può quindi diventare un pezzo importante del puzzle nella prossima battaglia di Batman sul grande schermo, così come qualcuno a lui vicino che si prende cura di lui e richiede protezione, proprio come Alfred e Catwoman. La mancanza di un solido retroscena DC di Carrie oltre Il ritorno del cavaliere oscuro consente a Matt Reeves di essere creativo con la sua introduzione, ma se c’è un aspetto che deve essere mantenuto per il suo adattamento live-action, è il suo coraggio.

Ogni altro candidato Robin preso in giro in The Batman

Gli unici alleati che Bruce Wayne aveva in The Batman erano Alfred Pennyworth e Selina Kyle, ma c’erano possibili accenni a personaggi che potrebbero essere o meno figure di Robin in futuro. La sequenza di apertura di Batman presentava un ragazzino il cui padre viene ucciso, un’abile sovversione delle aspettative quando il pubblico scopre che non è Bruce, ma il figlio del sindaco di Gotham. Mentre il ragazzo è semplicemente un riflesso della tragedia di Bruce, alla fine potrebbe anche diventare un Robin. Nei fumetti, Tim Drake diventa un Robin dopo aver scoperto l’identità di Batman seguendolo e analizzandolo, quindi la curiosità del ragazzo su chi ha risolto l’omicidio di suo padre può portarlo a diventare il Red Robin di Batman.

Alla fine di The Batman, Catwoman parte per Blüdhaven, una città immaginaria della DC dove opera Nightwing nei fumetti. A questo punto del viaggio di Batman, ci vorrà molto tempo prima che appaia Nightwing, poiché prima deve affrontare le prove per essere Robin. Tuttavia, Dick Grayson potrebbe già vivere a Blüdhaven e assistere alle avventure di Catwoman nella lotta al crimine potrebbe ispirarlo. Infine, Alfred fa riferimento alla sua storia di “circo” in The Batman. Ma mentre questo suona come un chiaro cenno a Dick Grayson e The Flying Graysons, in realtà è un riferimento al suo tempo con il servizio segreto di intelligence del Regno Unito, l’MI6. Tuttavia, quella scelta di parole può ancora essere utilizzata dai futuri sequel di The Batman per collegare Alfred al primo Robin. Ma, se l’universo di The Batman di Matt Reeves va avanti con un nuovo inizio per Robin, Carrie Kelley fornisce una tabula rasa che la rende la candidata ideale.

Date di rilascio chiave

  • Shazam! Data di uscita di The Fury of the Gods: 17-03-2023
  • Data di uscita del film Flash: 23-06-2023
  • Data di rilascio di Blue Beetle: 18-08-2023
  • Data di rilascio di Aquaman 2: 25-12-2023
  • Joker: Folie a Deux Data di uscita: 04-10-2024

Ultime News

La rivincita delle bionde 3 non si realizzerà senza una star importante, promette Witherspoon

Legally Blonde 3 non potrebbe realizzarsi senza la partecipazione di una stella di ritorno, afferma Reese Witherspoon. ...

Ashton Kutcher vuole che lo show degli anni ’90 abbia più stagioni di quello degli anni ’70

Ashton Kutcher vuole che That '90s Show abbia più stagioni rispetto al suo predecessore. Ambientata 15 anni...

Il titolo del finale della stagione 4 di The Boys rivela che è in lavorazione un assassinio

Il finale della stagione 4 di The Boys è destinato a presentare un grave assassinio, come anticipato dallo...

Knock At The Cabin, la scioccante scena di Dave Bautista spiegata dall’attore

Questo articolo contiene spoiler per Knock At The Cabin.Dave Bautista spiega la sua scioccante scena di Knock At...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te