Asiatica Film Mediale

Perché Ana de Armas non si è sentita sfruttata durante le riprese delle scene di nudo di Blonde

Perché Ana de Armas non si è sentita sfruttata durante le riprese delle scene di nudo di Blonde
Erica

Di Erica

26 Settembre 2022, 18:56


Il seguente articolo contiene discussioni sulla violenza sessuale.

Ana de Armas spiega perché non si è sentita sfruttata quando si è trattato di girare le scene di nudo di Blonde. Basato sull’omonimo libro dell’autrice Joyce Carol Oates, Blonde è scritto e diretto da Andrew Dominik ed è incentrato su Marilyn Monroe. Come il libro, Blonde presenta un resoconto romanzato della vita di Monroe, che racconta l’ascesa alla fama della defunta starlet negli anni ’50 e la sua morte per overdose nel 1962. Blonde è stato recentemente presentato in anteprima al Festival del Cinema di Venezia, ottenendo recensioni contrastanti da parte della critica generale ma con elogi alla potente interpretazione di de Armas nei panni di Monroe.

De Armas ha parlato a lungo di quanto serio e onnicomprensivo sia stato per lei il ruolo di Monroe. Oltre a subire un’impressionante trasformazione fisica, la star adotta anche un accento unico per il film. Anche prima dell’uscita del primo trailer di Blonde, Dominik ha chiarito che il film non avrebbe esitato a mostrare gli aspetti meno affascinanti della vita di Monroe dal libro di Oates, che include rappresentazioni grafiche di aggressioni sessuali. De Armas ha già affrontato la valutazione NC-17 di Blonde, spiegando che era importante per lei che il film esplori onestamente gli eventi inquietanti che hanno plasmato Monroe come persona.

In una nuova intervista con EW, de Armas discute le sue scene di nudo in Blonde, rivelando che non si è mai sentita sfruttata da loro. L’attore afferma che le scene sono state ampiamente discusse in anticipo e che l’ambiente sul set era sicuro e dominato da un senso di rispetto per il materiale. In definitiva, spiega de Armas, guardare quelle scene come membro del pubblico è probabilmente un’esperienza più difficile di quella che ha avuto quando le stava effettivamente girando. Dai un’occhiata al commento completo di de Armas qui sotto:

È più difficile da guardare per le persone [those scenes] che per me farli, perché ho capito cosa stavo facendo e mi sono sentito molto protetto e al sicuro. Non mi sentivo sfruttato perché avevo il controllo. Ho preso quella decisione. Sapevo che film stavo facendo. Mi sono fidato del mio regista. Mi sentivo come se fossi in un ambiente sicuro. Abbiamo avuto centinaia di conversazioni su queste scene. Tutti sentivano un profondo rispetto per il film che stavamo girando. E in questo senso, non avevo paura. Non mi sentivo affatto a disagio, anche se erano scene davvero difficili.

Blonde raffigura una versione molto NC-17 della vita di Marilyn Monroe

A differenza dei film con classificazione R, che consentono ai minori di 17 anni di guardare purché accompagnati da un genitore o tutore, una classificazione NC-17 significa che il pubblico di età inferiore ai 17 anni non è autorizzato a guardare il film affatto. Questa valutazione è in genere riservata ai film con materiale sessuale e nudità molto espliciti ed è una rarità a Hollywood. Tuttavia, le recensioni di Blonde hanno già suggerito che il film guadagna sicuramente questo punteggio.

Sebbene ci siano state frequenti storie dell’orrore nell’industria di attrici che si sentivano sotto pressione per fare scene di nudo, gli ultimi commenti di de Armas chiariscono che le sue esperienze su Blonde non erano affatto di sfruttamento. Nonostante si sia sentita al sicuro sul set, tuttavia, de Armas ha anche espresso frustrazione per il fatto che le sue scene di nudo di Biondo saranno fuori contesto online all’uscita del film, il che è qualcosa di completamente fuori dal suo controllo. Resta da vedere come Blonde sarà accolto dal pubblico generale quando uscirà su Netflix il 28 settembre, ma evidentemente de Armas ha lavorato in un ambiente altamente affidabile e sicuro sul set, il che probabilmente ha contribuito alle recensioni entusiastiche della sua interpretazione di Monroe.

Fonte: EW


Potrebbe interessarti

Namor è un mutante nel MCU conferma l’attore di Black Panther 2
Namor è un mutante nel MCU conferma l’attore di Black Panther 2

Questo articolo copre una storia in via di sviluppo. Continua a controllare con noi poiché aggiungeremo ulteriori informazioni non appena saranno disponibili. Il Marvel Cinematic Universe ottiene un altro mutante in Black Panther: Wakanda Forever, poiché l’attore Tenoch Huerta conferma che Namor è un mutante nel sequel. MCU Phase 4 è stata impegnata a gettare […]

Il trailer di Black Adam mostra la Hero Fighting Justice Society di Dwayne Johnson
Il trailer di Black Adam mostra la Hero Fighting Justice Society di Dwayne Johnson

Un nuovo trailer di Black Adam mostra lo spietato supereroe DCEU di Dwayne Johnson che combatte la Justice Society of America. Diretto da Jaume Collet-Serra, Black Adam introdurrà la versione di Johnson dell’omonimo antieroe DC. Il film segue Black Adam dopo che è stato liberato dai suoi 5.000 anni di reclusione quando procede a dare […]