Asiatica Film Mediale

Paramount+ ora considera Halo un franchising dopo il successo della prima stagione

Paramount+ ora considera Halo un franchising dopo il successo della prima stagione
Debora

Di Debora

26 Agosto 2022, 15:25


Dopo il successo della prima stagione, Halo è ora considerato “enormemente in franchising” dai poteri della Paramount. Dopo che Halo è stato annunciato con Steven Spielberg nel 2013, le serie TV prodotte da Showtime Networks, 343 Industries e Amblin Television sono state finalmente presentate in anteprima su Paramount+ all’inizio di quest’anno. Basata sul popolare franchise di videogiochi Xbox, la serie segue Master Chief/Spartan John-117, il super soldato che funge da arma più potente dell’umanità in una guerra del 26° secolo contro una razza aliena nota come Covenant.

I suoi creatori hanno chiarito che la serie Halo si svolge sulla “Sliver Timeline” e si discosterà dal suo amato materiale originale. Tuttavia, ciò non ha impedito al discorso online di mettere in discussione la sua rappresentazione di Master Chief, Cortana, personaggi secondari deboli e una narrativa sconnessa. Nonostante le reazioni contrastanti di fan e critici allo stesso modo, Halo è diventata la serie originale più seguita della Paramount+ nelle sue prime 24 ore, il che ha più che rafforzato la decisione di dare il via libera proattivo a una stagione 2. Naturalmente, ci saranno molti più Master Chief e Sword- brandendo Elite all’orizzonte.

In un’intervista con The Hollywood Reporter, il Chief Content Officer di Scripted Originals della Paramount+, David Nevins, discute il potenziale di Halo come franchise televisivo. In particolare, fa riferimento alla “quantità di giochi” dell’IP e la usa come base per dove la storia può andare sul piccolo schermo. Leggi la citazione completa qui sotto:

Ci sono molti modi diversi in cui puoi andare. È anche enormemente affiliabile. Ci sono così tanti giochi diversi. Ha così tante direzioni diverse. Sì, [we are] iniziando a pensarlo come un franchise, assolutamente.

È interessante che la Paramount stia già considerando Halo come un franchise quando la serie di punta non si è necessariamente dimostrata valida. Sebbene la prima stagione sia stata promettente – da sequenze d’azione e immagini soddisfacenti (e nostalgiche) alle astute interpretazioni di Pablo Schreiber, Natascha McElhone e, naturalmente, Jen Taylor nei panni di Cortana – è stata ampiamente criticata per la sua storia genericamente accessibile piena di scienza- tropi di narrativa. Tuttavia, l’universo (cinematografico) di Halo è vasto e maturo per gli spin-off live-action, specialmente nell’era del Marvel Cinematic Universe. Con gli episodi più deboli della prima stagione con il piccolo Master Chief, è difficile immaginare che uno spinoff vada bene.

Rilasciando la sua sesta entrata l’anno scorso, il franchise di gioco di 21 anni di Halo ha rafforzato la sua già collaudata base di fan con romanzi, fumetti, la miniserie live-action Halo 4: Forward unto Dawn e il film digitale Halo: Nightfall. Detto questo, la serie televisiva della Paramount è apparsa relativamente ignorante di quel materiale e si presenta solo sporadicamente come Halo. La serie è considerata un franchise televisivo e/o cinematografico non per il successo della prima stagione, ma per la base di fan già affermata dell’IP. Per fortuna, il team creativo di Halo stagione 2 sta ascoltando il feedback dei fan e c’è tutto il tempo perché diventi veramente “franchisable”.

Fonte: THR


Potrebbe interessarti

Il cast dei ragazzi dà il benvenuto a Jeffrey Dean Morgan con un’immagine perfettamente NSFW
Il cast dei ragazzi dà il benvenuto a Jeffrey Dean Morgan con un’immagine perfettamente NSFW

Il cast della quarta stagione di The Boys accoglie Jeffrey Dean Morgan con un’immagine perfettamente tipica della NSFW. Basato sulle graphic novel di Garth Ennis e Darick Robertson e creato da Eric Kripke (Supernatural), The Boys segue un gruppo di vigilantes guidati da Billy Butcher che lavorano per smascherare i supereroi corrotti e il conglomerato […]

Law & Order: l’attore Rollins della SVU sarebbe stato costretto a lasciare
Law & Order: l’attore Rollins della SVU sarebbe stato costretto a lasciare

Secondo quanto riferito, Kelli Giddish è stata costretta a lasciare il suo ruolo in Law & Order: SVU. Il procedurale più longevo in TV tornerà per la stagione 24 sulla NBC con un crossover a tre vie già confermato con il resto del franchise di Law & Order. Guidato da Mariska Hargitay nei panni del […]