Asiatica Film Mediale

Oh no, questo è davvero il design live-action del Grande Inquisitore

Oh no, questo è davvero il design live-action del Grande Inquisitore
Debora

Di Debora

16 Giugno 2022, 17:59


Avvertimento! SPOILER per Obi-Wan Kenobi episodio 5.

L’episodio 5 di Obi-Wan Kenobi ha confermato che il Grande Inquisitore è vivo e mantiene lo stesso design dal vivo. Ambientata 10 anni dopo Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith, la serie Obi-Wan Kenobi si concentra su Obi-Wan che lotta per eludere sia Darth Vader che la sua squadra di Inquisitori cacciatori di Jedi mentre cerca di riportare la Principessa Leia a casa sua su Alderaan. Dal momento che gli Inquisitori hanno avuto origine nella serie animata Star Wars Rebels, Obi-Wan Kenobi ha segnato il loro debutto dal vivo. Ciò includeva il Grande Inquisitore, che guidò il gruppo di guerrieri del lato oscuro a uccidere i sopravvissuti all’Epurazione Jedi. Sfortunatamente, il suo design si è rivelato una delusione, poiché è notevolmente diverso dal suo aspetto in Star Wars Rebels.

Durante la prima stagione di Star Wars Rebels, il Grande Inquisitore era l’antagonista centrale. Il suo obiettivo principale era dare la caccia a Kanan Jarrus, un Padawan Jedi sopravvissuto all’Ordine 66, e al suo nuovo apprendista, Ezra Bridger. Il Grande Inquisitore alla fine fallì, morendo dopo aver perso un duello con la spada laser con Kanan nel finale della prima stagione di Star Wars Rebels. A causa della popolarità del personaggio, il Grande Inquisitore ha continuato ad apparire in altri media di Star Wars. Ad esempio, diversi fumetti hanno ampliato altri periodi della vita del Grande Inquisitore. Star Wars Rebels stagione 2, episodio 18, “Shroud of Darkness”, ha persino rivelato che il Grande Inquisitore era stato una volta una Guardia del Tempio Jedi, ma cadde nel lato oscuro dopo l’ascesa al potere dell’Impero.

Sulla base di questa sequenza di eventi, l’episodio 2 di Obi-Wan Kenobi si è rivelato confuso quando la potente Inquisitrice Reva ha pugnalato il Grande Inquisitore con la sua spada laser, apparentemente uccidendolo. Dal momento che il Grande Inquisitore non sarebbe dovuto morire fino a Star Wars Rebels cinque anni dopo, ciò ha acceso teorie su come la morte del Grande Inquisitore potesse ancora mantenere la continuità mentre forse spiegava anche la sua divergenza di progettazione. Tuttavia, l’episodio 5 di Obi-Wan Kenobi ha rivelato che il Grande Inquisitore è sopravvissuto e ha lavorato con Darth Vader per tramare la sua vendetta contro Reva. Inoltre, il Grande Inquisitore aveva lo stesso aspetto di prima dell’attacco di Reva, confermando che quello era il suo ultimo progetto live-action. Il ritorno del Grande Inquisitore non solo ha sfatato una teoria importante sulla sua morte e sul suo design, ma ha continuato la tendenza della Disney di adattare male i personaggi animati di Star Wars.

Una teoria per spiegare la presunta morte del Grande Inquisitore era che il primo Grande Inquisitore in Obi-Wan Kenobi non era lo stesso personaggio di Star Wars Rebels. Il Grande Inquisitore era un Pau’an, una specie aliena del pianeta Utapau. Poiché la durata media della vita di Pau’ans è durata secoli, nella popolazione potrebbero essere stati facilmente presenti più membri sensibili alla Forza contemporaneamente. Un maschio Pau’an avrebbe potuto essere il primo Grande Inquisitore in Obi-Wan Kenobi mentre un altro Pau’an avrebbe assunto il suo ruolo dagli eventi di Star Wars Rebels. Anche se questa teoria sembrava inverosimile, avrebbe spiegato i cambiamenti di design tra il Grand Inquisitor animato e live-action. Tuttavia, la sopravvivenza del Grande Inquisitore confutò questa teoria e confermò che le due versioni del Grande Inquisitore erano lo stesso personaggio.

Il design del Grande Inquisitore continua la lotta della Disney nell’adattare i personaggi animati di Star Wars al live-action. Alcune transizioni hanno funzionato bene. Ad esempio, Black Krrsantan, il cacciatore di taglie Wookiee, aveva quasi lo stesso aspetto in The Book of Boba Fett come nei suoi fumetti originali. Allo stesso modo, l’ex Jedi Padawan Ahsoka Tano è passato da Star Wars: The Clone Wars a The Mandalorian con solo modifiche minime. Per scopi pratici, i lekku di Ahsoka sono stati abbreviati nel live-action. I design di altri personaggi non sono stati trasferiti così bene. Il design di Cad Bane in The Book of Boba Fett era troppo diverso dal design di Clone Wars e anche il Grand Inquisitor è caduto in questa stessa categoria. Sebbene la sopravvivenza del Grande Inquisitore a Obi-Wan Kenobi abbia risolto eventuali problemi di continuità, ha anche finalizzato il suo sfavorevole design live-action.

Nuovi episodi di Obi-Wan Kenobi in uscita mercoledì su Disney+.

Vuoi altri articoli su Obi-Wan Kenobi? Dai un’occhiata ai nostri contenuti essenziali qui sotto…

  • Guida al cast di Obi-Wan Kenobi: ogni personaggio nuovo e di ritorno di Star Wars
  • Perché Obi-Wan Kenobi è chiamato “generale”
  • Perché Obi-Wan lotta per usare la forza nel Kenobi
  • Obi-Wan Kenobi ha appena confermato che Mace Windu è morto?
  • Spiegazione del cameo veterano di Obi-Wan Kenobi Episodio 2
  • Perché Obi-Wan non può parlare con il Force Ghost di Qui-Gon Jinn
  • Tutti i Jedi vivi durante la linea temporale di Obi-Wan Kenobi

Date di rilascio chiave

  • Rogue Squadron (2023) Data di uscita: 22 dicembre 2023


Potrebbe interessarti

Secondo quanto riferito, Randy Orton potrebbe non lottare più nel 2022
Secondo quanto riferito, Randy Orton potrebbe non lottare più nel 2022

Randy Orton non si vedeva in televisione dalla WWE dall’edizione del 20 maggio di SmackDown e un recente rapporto indica che potrebbe non essere in grado di lottare di nuovo nel 2022. The Viper e Riddle hanno perso la partita di unificazione del titolo di tag team con The Usos su quella notte, e il […]

La stagione 3 di Orville ha appena introdotto 1 enorme elemento di Star Trek mancante
La stagione 3 di Orville ha appena introdotto 1 enorme elemento di Star Trek mancante

Attenzione: SPOILER per The Orville stagione 3, episodio 3, “Mortality Paradox”. L’Orville è sempre stato un affettuoso tributo a Star Trek e la terza stagione, l’episodio 3 “Mortality Paradox” introduce un elemento chiave dello spettacolo che lo ha ispirato. Indagando su come un pianeta precedentemente sterile possa improvvisamente ospitare una fiorente civiltà, il capitano Ed […]