Notizie Serie TVOgni adattamento di anime live-action Netflix in fase di...

Ogni adattamento di anime live-action Netflix in fase di sviluppo

-


Netflix ha una serie di adattamenti di anime live-action in lavorazione, ed ecco tutte le serie da tenere d’occhio. Il colosso dello streaming continuerà a rilasciare una quantità senza precedenti di contenuti originali per tutto il resto del 2022, oltre a supervisionare la continuazione dei suoi spettacoli originali di maggior successo. I piani di Netflix per lo sviluppo di adattamenti live-action di famose serie anime sono l’ennesima strategia a lungo termine dello streamer. Sebbene Netflix abbia recentemente perso molti abbonati a causa delle voci di abbonamenti a più livelli portati sulla piattaforma, lo streamer non sembra scoraggiato nei suoi piani per stabilire più parametri di riferimento per i contenuti originali.

Netflix ha già supervisionato gli adattamenti live-action di serie anime. Lo streamer ha prodotto Death Note nel 2017, un adattamento di una delle serie anime più amate di tutti i tempi, e ha anche distribuito film live-action per gli altrettanto popolari Bleach e Fullmetal Alchemist. Nessuno di quei film è stato all’altezza degli anime originali ed è stato generalmente sbattuto dai rispettivi fandom. In termini di qualità, il miglior adattamento anime live-action di Netflix fino ad oggi è Rurouni Kenshin: The Beginning e Rurouni Kenshin: The Final, entrambi usciti nelle sale in Giappone insieme ai loro periodi su Netflix.

Più di recente, Netflix ha adattato l’anime cult Cowboy Bebop in una serie live-action. La serie ha ricevuto recensioni contrastanti o negative ed è stata cancellata rapidamente dopo che la prima stagione dello show è stata pubblicata sullo streamer. Gli elevati costi di produzione sostenuti in questi adattamenti sono in parte responsabili del motivo per cui nessuno deve ancora essere considerato un successo. Tuttavia, Netflix ha ancora diversi entusiasmanti adattamenti anime in fase di sviluppo. Mentre lo streamer deve fidarsi della sua strategia, molti dei suoi imminenti adattamenti anime devono essere rinnovati per diverse stagioni per essere considerati un successo. Date le dimensioni di alcuni IP e anime che Netflix adatterà, il successo di questi programmi farà davvero o distruggerà la strategia degli anime di Netflix. Ecco tutti gli adattamenti anime live-action di Netflix attualmente in sviluppo.

Pokémon

Dopo il successo commerciale di Pokémon: Detective Pikachu, era inevitabile che altre storie di Pokémon live-action arrivassero sul grande e piccolo schermo. Si dice che il film guidato da Ryan Reynolds abbia un sequel in lavorazione; tuttavia, Netflix ha anche i suoi Pokémon live-action all’orizzonte. Netflix è diventata la casa di diverse serie di anime Pokémon negli ultimi anni, con Pokémon Indigo League e Pokémon Master Journeys disponibili per la visione sullo streamer. La serie è stata annunciata nel 2021 ma sono disponibili pochissime informazioni sul suo sviluppo. Lo sviluppo di una serie Pokémon rappresenta una sfida interessante per Netflix, che deve accontentare contemporaneamente il suo pubblico giovane e i millennial ormai adulti che l’hanno amato durante la loro infanzia e che ancora ne sono affezionati. La società Pokémon ha avuto un dilemma simile durante la produzione dei propri giochi, con i giocatori più anziani che chiedevano un ingresso più maturo nel franchise. Indipendentemente dal fatto che Netflix raggiunga o meno l’approdo con lo show Pokémon, il gigantesco richiamo di Pokémon rende questo adattamento quello con le migliori possibilità di successo e rinnovamento. Oltre alla serie Pokémon live-action di Netflix, si è parlato anche di un film Pokémon live-action.

Un pezzo

Il mangaka di One Piece (artista) Eiichiro Oda ha annunciato nel 2017 che Netflix avrebbe supervisionato la trasformazione di Rufy e della sua ciurma di pirati disadattati in una serie live-action. Sebbene non ci sia stata una data di uscita per la prima stagione di One Piece di Netflix, la produzione è iniziata a settembre 2021. La prima stagione conterrà 10 episodi ed è stato anche rivelato il cast principale. A farsi strada sulla Grand Line c’è Iñaki Godoy nei panni del protagonista principale Monkey D. Rufy, Mackenyu Arata nei panni dello spadaccino Roronoa Zoro, Emily Rudd nei panni della navigatrice di Cappello di Paglia Nami, Jacob Romero Gibson nei panni di Usopp, il cecchino e bugiardo compulsivo dei Cappelli di Paglia , e a completare la ciurma originale di Cappello di Paglia c’è Taz Skylar nei panni di Sanji.

Il cast di One Piece di Netflix sembra sicuramente la parte giusta e il coinvolgimento di Oda nel progetto come produttore esecutivo calmerà le preoccupazioni di parti del fandom di One Piece. Tuttavia, Netflix ha il suo lavoro interrotto per adattare l’amata serie manga e anime, che è ancora in corso dopo oltre 20 anni. Il ritmo e lo stile artistico di One Piece sono problemi che dovranno essere affrontati quando si traduce la serie in live-action. Tuttavia, se One Piece di Netflix rimane fedele allo spirito del materiale originale, dovrebbe placare gli attuali spettatori e potrebbe essere uno dei più grandi successi dello streamer nella sua scuderia di adattamenti anime live-action.

Avatar: L’ultimo dominatore dell’aria

Sebbene l’originale Avatar: The Last Airbender non sia tecnicamente un anime poiché lo spettacolo è stato prodotto negli Stati Uniti anziché in Giappone, è comunque un adattamento entusiasmante di una serie animata estremamente popolare che condivide molte qualità con i tipici spettacoli di anime shonen. Originariamente creato da Michael Dante DiMartino e Brian Konietzko per Nickelodeon, Avatar: The Last Airbender è generalmente considerato uno dei più grandi spettacoli animati di tutti i tempi. Segue l’Avatar titolare, Aang, che si risveglia da un iceberg dopo 100 anni per trovare il mondo in subbuglio dopo che la Nazione del Fuoco ha dichiarato guerra alle Nazioni della Terra, dell’Acqua e dell’Aria. L’adattamento di Netflix dovrebbe coprire gran parte della storia originale. Tuttavia, dopo la partenza dei creatori originali di Avatar dal remake live-action di Netflix, sembra che verranno apportate alcune modifiche rispetto all’originale.

Avatar di Netflix non è il primo tentativo di rendere la serie in live-action, dopo il disastroso film del 2010 di M. Night Shymalan Avatar: The Last Airbender. Un modo in cui la serie di Netflix ha già migliorato il film di Shymalan è attraverso il casting. Mentre il film di Shymalan è stato accusato di imbiancatura, per il suo live-action Avatar, Netflix ha scelto attori principalmente di origine asiatica o indigena per riflettere meglio lo spirito e le influenze della serie originale. Netflix considera sicuramente Avatar un successo infallibile, poiché è già uno degli spettacoli più costosi della piattaforma, con ogni episodio che costa circa $ 15 milioni. In termini di episodi, la prima stagione di Avatar sarà composta da otto episodi della durata di un’ora, suggerendo che la stagione 1 coprirà la maggior parte, se non tutti, gli eventi della prima stagione dello spettacolo animato. Sebbene Avatar continui a scegliere nuovi attori per lo spettacolo, le riprese sono attualmente in corso a Vancouver e le riprese dovrebbero continuare fino a giugno 2022. Una data di uscita deve ancora essere svelata, ma è probabile che Netflix rilascerà Avatar: The Last Airbender a volte 2023.

Arte della spada in linea

L’idea di un remake live-action di Sword Art Online è stata discussa per diversi anni e nel febbraio 2018 è stato riferito che Netflix era responsabile della serie. Anche prima di Netflix, Skydance Productions ha flirtato con l’idea di trasformare le light novel di Sword Art Online in una serie televisiva live-action. Sword Art Online nasce da umili origini, poiché la serie di romanzi è stata autopubblicata dall’autore Reki Kawahara prima che la serie esplodesse in popolarità e generasse numerosi videogiochi, serie anime e molteplici adattamenti manga. Nonostante la popolarità dell’anime isekai, da diversi anni non sono stati rilasciati dettagli sull’adattamento di Netflix. Allo stato attuale, qualsiasi serie live-action di Sword Art Online sembra indugiare nell’inferno dello sviluppo e potrebbe non vedere mai la luce del giorno.

Yu Yu Hakusho

Una serie che uscirà nel 2023 è il remake live-action di Netflix di Yu Yu Hakusho. L’anime Yu Yu Hakusho è considerato uno dei grandi shonen ed è stato adattato dal manga da Yoshihiro Togashi, che ha anche creato l’altrettanto popolare Hunter x Hunter. Se la versione live-action di Netflix seguisse la stessa storia, sarà incentrata su Yusuke Urameshi, un giovane delinquente che si sacrifica per un bambino. Scioccato dal suo atto di altruismo, il mondo degli spiriti dà a Yusuke una seconda possibilità nel mondo dei vivi, dove diventa un detective degli spiriti e del paranormale. Takumi Kitamura, che è apparso anche nel film live-action Tokyo Revendingers, interpreterà il ruolo principale. Sebbene Netflix non lo abbia annunciato, Kitamura è stata vista nelle foto dal set mentre indossava l’iconico vestito verde di Yusuke. La produzione apparentemente è iniziata in Giappone nel luglio 2021, tuttavia, Netflix è rimasta in silenzio sullo sviluppo di Yu Yu Hakusho.

Alice in Borderland Stagione 2

Il produttore esecutivo di Yu Yu Hakusho di Netflix, Kazutaka Sakamoto, è anche il produttore esecutivo del successo di Netflix Alice in Borderland. Alice in Borderland è un adattamento dell’omonimo manga di Haro Aso, il manga ha anche generato una serie anime di tre episodi andata in onda tra il 2014 e il 2015. Sebbene l’anime di Alice in Borderland potrebbe non essere ampiamente conosciuto all’interno della comunità degli anime, specialmente in rispetto a Pokémon e One Piece, la prima stagione di Alice in Borderland di Netflix ha avuto abbastanza successo da giustificare un’altra stagione. La seconda stagione di Alice in Borderland uscirà a dicembre 2022 e il coinvolgimento di Sakamoto sia in Alice in Borderland che in Yu Yu Hakusho potrebbe spiegare perché il pubblico dovrà aspettare così tanto per vedere quest’ultimo. Secondo Netflix, la prima stagione di Alice in Borderland è stata vista in oltre 18 milioni di famiglie nei suoi primi 28 giorni dall’uscita. Questo successo dimostra che esiste il potenziale per gli adattamenti di manga e anime per trascendere i confini e risuonare con un pubblico più ampio, creando così speranza per gli altri adattamenti anime live-action di Netflix.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Perché la terza sorella vuole Obi-Wan Kenobi così tanto

Avvertimento! SPOILER per Obi-Wan Kenobi. Potrebbe esserci una ragione personale per cui la Terza Sorella/Reva (Moses Ingram) è...

Strange New Worlds suggerisce che Enterprise ha un numero uno migliore di Una

Attenzione: SPOILER per Star Trek: Strange New Worlds Episodio 4 - "Memento Mori" Il tenente comandante Una Chin-Riley (Rebecca...

La teoria di Doctor Strange 2 rivela che la Terra-838 è l’ultimo universo del MCU

Attenzione: SPOILER per Il dottor Strange nel multiverso della follia. Doctor Strange in the Multiverse of Madness esplora il...

I dettagli del filmato di Ahsoka confermano i personaggi di Star Wars Rebels live-action

Il primo sguardo alla serie Ahsoka Disney+ di Rosario Dawson ha debuttato durante Star Wars Celebration 2022. Creata...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te