Asiatica Film Mediale

No Way Home: Tom Holland ammette il più grande problema di Spider-Man del MCU

No Way Home: Tom Holland ammette il più grande problema di Spider-Man del MCU
Erica

Di Erica

12 Gennaio 2022, 15:14


Tom Holland ha appena ammesso il problema più grande di Spider-Man del MCU, che è qualcosa che Spider-Man: No Way Home risolve. L’ultimo progetto di collaborazione tra Marvel Studios e Sony ha visto Peter Parker affrontare la sua più grande missione personale. Oltre ad affrontare le ramificazioni della sua identità segreta che si rivelano al pubblico, aveva anche bisogno di contenere diversi cattivi multiversali che si erano fatti strada sulla Terra.

È un eufemismo dire che c’era una grande attesa per Spider-Man: No Way Home. A quasi un mese dalla sua uscita, il film ha già incassato più di 1,4 miliardi di dollari al botteghino mondiale nel bel mezzo di una pandemia, il che lo rende ancora più impressionante. Rimane anche un argomento di conversazione preferito tra i fan, soprattutto perché ha caratterizzato il ritorno degli amati attori di Spider-Man, Tobey Maguire e Andrew Garfield, che hanno rivisitato i loro ruoli nei fumetti. Ma tra la sua narrativa multiversale e i suoi grandi cameo, Spider-Man: No Way Home non ha perso di vista il fatto che è il film dell’Olanda. Risolve anche il problema più grande che molti hanno avuto con il suo wall-crawler da quando è entrato a far parte dell’MCU nel 2016.

In un’intervista con Sony Pictures Japan, Holland ha ammesso che il suo Spider-Man è stato per lo più trattato come un giovane eroe che non ha una propria agenzia, soprattutto perché non ha scarsità di potenziali mentori nel MCU. L’attore ha aggiunto di essere contento che Spider-Man: No Way Home risolva efficacemente questo problema poiché ha costretto Peter a crescere. Leggi i suoi commenti completi di seguito:

“È stato davvero Spider-Boy, e questo film parla di lui che diventa Spider-Man. Si tratta di lui che cresce, prende le proprie decisioni e si fa avanti nel piatto come un Vendicatore in piena regola. Ed è stato davvero bello avere quella coda di rondine tra me stesso in Spider-Man: Homecoming, e ora chi sono e chi è Peter Parker in Spider-Man: No Way Home.

“[Spider-Man: No Way Home] è sicuramente l’ultimo capitolo della serie Homecoming. Jon Watts ha fatto un ottimo lavoro nel creare questo genere di film sui supereroi che non era mai stato detto prima. Il film sui supereroi che parla del bambino… quella è la piccola città, davvero il tuo Friendly Neighborhood Spider-Man. Questo film parla di lui che indossa scarpe più grandi, diventa adulto e diventa Spider-Man.

Dopo che la Sony ha scartato i loro piani per The Amazing Spider-Man 3, hanno collaborato con i Marvel Studios per lanciare un nuovo wall-crawler che esiste all’interno del MCU. Invece di debuttare nel suo primo film indipendente, l’Uomo Ragno d’Olanda è apparso per la prima volta in Captain America: Civil War, dove è stata stabilita la sua relazione con Iron Man (Robert Downey Jr.). Nonostante la loro dinamica divertente, non tutti erano entusiasti del fatto che Peter fosse strettamente associato a Tony Stark, con alcuni che affermano che ha a malapena un’identità oltre a essere l’allievo del Vendicatore. Quando Stark è morto in Avengers: Endgame, i Marvel Studios hanno collaborato con Peter con Nick Fury (Samuel L. Jackson) in Spider-Man: Far From Home e poi con Doctor Strange (Benedict Cumberbatch) in Spider-Man: No Way Home. Ma dopo l’ultimo incantesimo di memoria dello stregone, Peter ora deve funzionare da solo, dandogli la possibilità di stabilirsi al di fuori delle sue connessioni con i Vendicatori.

Fortunatamente, i Marvel Studios possono continuare a correggere il loro grande errore di Spider-Man. Dopo Spider-Man: No Way Home, Holland è confermato per riprendere il ruolo andando avanti nel MCU, con Spider-Man 4 ufficialmente in sviluppo attivo. Quindi, anche se potrebbe volerci un po’ prima che questo Peter si allei di nuovo con altri eroi del franchise, la sua prossima avventura lo stabilirà come un eroe completo prima che si unisca all’inevitabile Avengers 5.

Fonte: Sony Pictures Japan

Date di uscita chiave Doctor Strange in the Multiverse of Madness (2022)Data di uscita: 06 maggio 2022 Morbius (2022)Data di uscita: 01 aprile 2022 Thor: Love and Thunder (2022)Data di uscita: 08 luglio 2022 Black Panther: Wakanda Forever/Black Panther 2 (2022) Data di uscita: 11 novembre 2022 The Marvels/Captain Marvel 2 (2023) Data di uscita: 17 febbraio 2023 Guardians of the Galaxy Vol. 3 (2023) Data di uscita: 05 maggio 2023 Ant-Man and the Wasp: Quantumania (2023) Data di uscita: 28 luglio 2023


Potrebbe interessarti

Gli scrittori di Spider-Man dicono che non c’è modo di eliminare altri GRANDI personaggi Marvel
Gli scrittori di Spider-Man dicono che non c’è modo di eliminare altri GRANDI personaggi Marvel

ATTENZIONE: questo articolo contiene SPOILER per Spider-Man: No Way Home Gli scrittori di Spider-Man: No Way Home affermano che il sequel di Spider-Man ha eliminato alcuni grandi personaggi Marvel. Spider-Man: No Way Home è l’ultima aggiunta alla Fase 4 del MCU ed è stato considerato uno dei film più attesi del 2021. Il film è […]

Shazam 2 avrà più umorismo per adulti ora che gli attori bambini sono più grandi
Shazam 2 avrà più umorismo per adulti ora che gli attori bambini sono più grandi

Secondo il produttore Peter Safran, Shazam: Fury of the Gods avrà un umorismo più adulto ora che alcuni dei personaggi sono più vecchi. Rispetto ai film cruenti e più oscuri del DCEU, Shazam del 2019 sembrava un trapianto da un franchise molto diverso. Il film diretto da David F. Sandberg ha portato una meraviglia infantile […]