Asiatica Film Mediale

Neil Gaiman risponde a Rings of Power Harfoot lanciando contraccolpo razzista

Neil Gaiman risponde a Rings of Power Harfoot lanciando contraccolpo razzista
Debora

Di Debora

04 Settembre 2022, 23:21


L’autore Neil Gaiman risponde alla reazione razzista contro Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere con attori neri nei panni di Harfoots. Basato sugli amati romanzi fantasy dell’autore JRR Tolkien, The Rings of Power racconta la Seconda Era, un periodo prospero per la Terra di Mezzo, ma che vide anche l’ascesa di un grande male. La nuova serie di Prime Video si svolge migliaia di anni prima degli eventi della trilogia de Il Signore degli Anelli di Jackson, introducendo una serie di nuovi personaggi e riportando anche alcuni volti familiari. Sebbene lo spettacolo presenti Elfi, Nani e Uomini, proprio come i film di Jackson, i personaggi dello Hobbit dello spettacolo sono leggermente diversi.

Harfoots, gli antenati degli Hobbit nei libri di Tolkien e nella trilogia di Jackson, vengono introdotti nel primo episodio de Gli anelli del potere, con i personaggi che chiaramente godono di uno stile di vita diverso rispetto a quello con cui il pubblico degli Hobbit è più familiare. Il gruppo, che comprende personaggi interpretati da Lenny Henry, Sara Zwangobani, Thusita Jayasundera e Markella Kavenagh, tra gli altri, è più nomade degli Hobbit tradizionali, che si accampano e poi vanno avanti. Sebbene, in generale, The Rings of Power si sia dimostrato alquanto divisivo tra gli spettatori, un particolare sottogruppo di fan ha contestato il casting di persone di colore come Harfoots, che secondo loro va contro il materiale originale di Tolkien.

Ora, Gaiman, un notevole fan di Tolkien, ha risposto a diversi tweet che hanno criticato il diverso casting di Harfoot dello show, citando le stesse parole di Tolkien come prova che qualsiasi contraccolpo è completamente fuori luogo. Gaiman spiega che Tolkien stesso descrive Harfoots come “più marrone di pelle” e afferma che chiunque abbia problemi con il casting è “o razzista o non ha letto il loro Tolkien”. Dai un’occhiata ai tweet dell’autore qui sotto:

Come è successo in molti spettacoli degli ultimi tempi che non si concentrano esclusivamente su uomini bianchi etero, The Rings of Power è stato soggetto a contraccolpi online prima ancora che fosse pubblicato, e in particolare quando si trattava del cast diversificato dello spettacolo. Oltre al semplice rifiuto di Gaiman di queste lamentele, l’attore di Galadriel Morfydd Clark ha anche commentato il contraccolpo, sostenendo che Tolkien, come i mondi che ha creato, era molto complesso e che i fan che affermano di sapere cosa avrebbe voluto l’autore vedere nello spettacolo stanno parlando di “sciocchezze”. Henry ha anche espresso la sua opinione sul contraccolpo razzista, citando quanto sia ridicolo che qualcuno possa credere in tutti i tipi di creature mitiche ma contestare che una persona di colore sia uno Hobbit.

Gaiman, il nuovo show di Netflix, The Sandman, è stato anche criticato per il suo diverso casting, ha dimostrato di non avere pazienza per nessuna forma di razzismo o sessismo quando si tratta di casting per la narrazione fantasy. Mentre parte del contraccolpo del casting per The Rings of Power è probabilmente dovuto alla mancanza di comprensione del materiale originale di Tolkien, è chiaro che molte lamentele sullo show sono, sfortunatamente, guidate dal razzismo. Resta da vedere cosa hanno in serbo gli episodi futuri degli Harfoots in Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere, ma Gaiman non è chiaramente uno con cui discutere quando si tratta di Tolkien.

Fonte: Neil Gaiman/Twitter


Potrebbe interessarti

Le nuove immagini del club di mezzanotte mostrano le riunioni di massa di mezzanotte per Mike Flanagan
Le nuove immagini del club di mezzanotte mostrano le riunioni di massa di mezzanotte per Mike Flanagan

Nuove prime immagini al The Midnight Club di Mike Flanagan mostrano la riunione di diversi membri del cast di Midnight Mass. Le due miniserie horror non sono canonicamente collegate, ma condividono lo stesso regista e molti degli stessi attori. Flanagan è un regista americano noto soprattutto per i suoi film e serie horror. Di recente, […]

Black Mirror Stagione 6: Rob Delaney di Deadpool 2
Black Mirror Stagione 6: Rob Delaney di Deadpool 2

Pur presentando già un roster costellato di stelle, Black Mirror stagione 6 ha aggiunto Catastrophe e Rob Delaney di Deadpool 2 al suo cast. Delaney è noto per aver interpretato Peter in Deadpool 2 e Rob Norris nella serie TV Catastrophe. Ha anche recitato in serie TV come Fairfax, The Man Who Fell to Earth […]