Asiatica Film Mediale

Neil Gaiman fornisce un aggiornamento sulla terza stagione di Good Omens in mezzo alle proteste: “È pianificata e tracciata”

Neil Gaiman fornisce un aggiornamento sulla terza stagione di Good Omens in mezzo alle proteste: “È pianificata e tracciata”
Debora

Di Debora

30 Luglio 2023, 18:57



Il creatore dello show, Neil Gaiman, ha confermato che i piani per la terza stagione di Good Omens sono già stati fatti, ma lo sciopero degli sceneggiatori sta attualmente impedendogli di scriverlo. Gaiman suggerisce modi per aiutare la realizzazione della terza stagione, tra cui guardare la seconda stagione, convincere nuovi spettatori a iniziare a guardare la prima stagione e incoraggiare gli studi a negoziare con il Writers Guild of America (WGA). Il successo della seconda stagione e le negoziazioni durante lo sciopero degli sceneggiatori determineranno se Good Omens verrà autorizzata per una terza stagione, ma le rassicurazioni di Gaiman potrebbero dare fiducia allo studio sul futuro della serie.

Buone notizie per i fan di Good Omens: il creatore dello show Neil Gaiman ha dato un aggiornamento positivo sulla possibilità della terza stagione. Gaiman e Terry Pratchett hanno scritto insieme il romanzo originale del 1990 su cui si basa la serie, che segue la complicata amicizia tra il demone Crowley e l’angelo Aziraphale mentre cercano di impedire la nascita dell’Anticristo. Il romanzo è stato adattato nella prima stagione della serie, che è andata in onda su Prime Video nel 2019 e vede David Tennant nel ruolo di Crowley e Michael Sheen nel ruolo di Aziraphale. La seconda stagione, che è appena uscita il 28 luglio, racconta una storia originale.

Su Twitter, Neil Gaiman ha condiviso un aggiornamento sulla possibilità della terza stagione di Good Omens.

Quando gli è stato chiesto se ci fosse speranza per la terza stagione, ha detto che la stagione è stata “pianificata e progettata” e che la scriverebbe “in questo momento” se non fosse per lo sciopero degli sceneggiatori mentre lottano per un salario equo. Ha spiegato che gli spettatori possono contribuire alla realizzazione della terza stagione guardando la seconda stagione, convincendo nuovi spettatori a “iniziare a guardare la prima” e incoraggiando gli studi a negoziare con il WGA. In un altro post, Gaiman ha ribadito la sua necessità di sciopero, poiché “Amazon Prime è uno degli studi coinvolti nello sciopero”.

È probabile che Good Omens abbia una terza stagione? Good Omens ha un solido gruppo di fan. Sono loro la ragione per cui lo show, che in origine era pensato come una serie limitata, ha avuto una seconda stagione. Tuttavia, resta da vedere se la seconda stagione attirerà lo stesso numero di spettatori della stagione originale. Il divario di quattro anni potrebbe aver ridotto l’interesse generale degli spettatori per la serie.

C’è anche il fatto che sia gli sceneggiatori che gli attori sono attualmente in sciopero per ottenere un salario equo. Fino a quando non sarà raggiunto un accordo, gli studi probabilmente saranno riluttanti a autorizzare nuove stagioni di qualsiasi serie televisiva. Good Omens dovrebbe ottenere un numero incredibilmente alto di spettatori nei suoi primi 28 giorni su questa piattaforma prima che possa essere annunciata una nuova stagione prima della fine degli scioperi.

Tuttavia, la conferma di Gaiman sul fatto che sia già stato pianificato un nuovo originale racconto di Good Omens potrebbe essere un punto a favore. Non ci sono più materiali di origine per la serie da seguire, ma la fiducia dell’autore potrebbe dare allo studio la sicurezza di avere una struttura di racconto su cui fare affidamento quando sarà il momento. Tuttavia, è ancora troppo presto per dire che tipo di spettatori sta attirando la nuova stagione.

Fonte: Neil Gaiman/Twitter


Potrebbe interessarti

Non sapevamo che fosse la fine: Jonathan Frakes sulla regia del finale della serie Star Trek Discovery.
Non sapevamo che fosse la fine: Jonathan Frakes sulla regia del finale della serie Star Trek Discovery.

Riassunto La quinta stagione della serie Star Trek: Discovery si è conclusa con l’episodio finale, che è diventato il finale della serie dopo che Paramount+ ha cancellato lo show, lasciando i fan emotivamente scioccati. Jonathan Frakes, un amato regista di Star Trek, ha diretto la prima metà del finale ed ha espresso sorpresa per la […]

L’attore di Brooklyn Nine-Nine suggerisce di riunirsi in un nuovo spettacolo videoludico.
L’attore di Brooklyn Nine-Nine suggerisce di riunirsi in un nuovo spettacolo videoludico.

Riassunto Stephanie Beatriz ha suggerito Jason Mantzoukas per un ruolo in Twisted Metal, portando a un mini riunione di Brooklyn Nine-Nine. Beatriz ha immaginato Mantzoukas come il Prete e ha detto che ha portato un elemento sconcertante che ha fatto ridere l’intero cast. Sebbene i personaggi di Beatriz e Mantzoukas in Brooklyn Nine-Nine abbiano avuto […]