RecensioniMoonage Daydream Review: il documentario di David Bowie che...

Moonage Daydream Review: il documentario di David Bowie che non sapevi di aver bisogno

-


Cercare di catturare tutto ciò che David Bowie ha fatto è una missione stupida e una biografia dalla culla alla tomba sembra superflua in questa era di Wikipedia in profondità. Ma l’essenza di David Bowie è degna di un lungometraggio. Lo sceneggiatore e regista Brett Morgen (Jane) non è estraneo alla decifrazione delle icone. Il documentario della HBO di Morgen del 2015, Cobain: Montage of Heck, ha ottenuto sette nomination agli Emmy e lo ha fatto piegando il genere usando bellissime animazioni. A questo proposito, il cinema documentario potrebbe evolversi più velocemente di qualsiasi altro genere. Il fattore comune è creare un senso di intimità tra il soggetto e lo spettatore. Moonage Daydream non si preoccupa davvero dell’effetto di David Bowie sul mondo; vive e muore nella sua stessa mente e le decisioni che ha preso che hanno influenzato la sua arte.

David Bowie racconta un’esperienza allucinogena priva di struttura in questa vasta introspettiva sulla sua creatività. Il film è costruito sequenza per sequenza, ma ogni scena è un miscuglio di filmati trovati, concerti vintage ed esplosioni di colore. Anche alcune delle scene che sembrano filmate non possono essere confermate in un modo o nell’altro perché l’intero documentario è così vasto. Altri aspetti visivi includono il fuoco nel profondo dello spazio e centinaia di inquadrature di film classici. Entro la fine di Moonage Daydream, gli spettatori si sentiranno più vicini all’uomo che alla musica.

Moonage Daydream è un film su come pensa David Bowie. A questo proposito, è un successo strepitoso. L’interiorità raggiunta da Morgen è a dir poco geniale. Il montaggio è di prim’ordine e straordinario. In una sequenza Bowie è sul palco nel 1975 e la telecamera taglia tra lui e un fan che ha un’esperienza identica, quasi orgasmica, ma sta tagliando insieme così velocemente che sembrano quasi la stessa persona. Allo stesso modo, il montaggio del suono fonde la voce di Bowie sugli strumentali della sua musica, quindi interrompe bruscamente un’intervista bruciante sulla sua vita personale. Forse il trucco di editing più interessante è una singola immagine di Bowie espansa in un pastello di adesivi che riempiono lo schermo come un mosaico.

Anche se Moonage Daydream è impostato per non essere un documentario standard, il contenuto è oro puro quando si sposta in un territorio familiare. Il film dura 40 minuti senza menzionare la famiglia di Bowie; quando lo fa, le rivelazioni su suo fratello e il suo rapporto con la malattia mentale faranno piangere il pubblico. Quando si tratta di come Bowie ha effettivamente scritto le canzoni, curiosità affascinanti – come il fatto che scriveva idee diverse e le mescolava e le abbinava per creare canzoni interessanti – hanno mostrato quanto potrebbe essere letterale un artista così esoterico senza che il pubblico lo sappia. Nelle sue parole: “Sembra incredibilmente indulgente e in effetti lo è. Perché quello che sto cercando di fare è modellare i metodi tradizionali del rock and roll con processi più nuovi, cercando di trovare una nuova forma di linguaggio”.

L’idea più affascinante avanzata in Moonage Daydream è l’intenzione dietro il processo di Bowie. Sia le interviste pubbliche che quelle private lo ritraggono mentre spiega cose che qualsiasi altro artista considererebbe tabù. Ascoltarlo parlare della sua bisessualità è a dir poco coraggioso. Ha guardato dritto negli occhi dei padroni di casa e ha spiegato la sua verità pur riconoscendo che stava usando come arma l’angoscia sessuale delle persone per plasmare la sua celebrità. Più tardi nella sua carriera, sarebbe passato alla musica più popolare con intenzioni estreme. Prima che qualcuno avesse la possibilità di dire che si stava esaurendo, aveva già detto al pubblico che voleva fare musica che facesse sentire bene e facesse sentire bene le persone. È un’affermazione che ha un peso quando aveva trascorso quasi un decennio a creare puzzle musicali. Quando ha pubblicato la canzone “Let’s Dance”, è esattamente quello che hanno fatto le persone.

Morgen attraversa l’inferno e torna, spesso letteralmente, per creare questo ritratto della mentalità di un artista. La quinta ripresa di Nosferatu – il filmato del film è stato utilizzato nel video musicale di “Under Pressure”, la collaborazione tra Bowie e Queen – è un po’ troppo, e c’è un caso da fare che in due ore e 15 minuti, ogni scena dei montaggi dovrebbe essere più breve. Ma ciò che viene mostrato sullo schermo è innegabile quanto lo stesso Bowie. Attraverso un montaggio astuto e scelte oculate nella grafica animata, Moonage Daydream dipinge l’immagine di un uomo e della sua mente incredibile.

Moonage Daydream è uscito nelle sale il 16 settembre. Il film dura 135 minuti ed è classificato PG-13 per alcune immagini/nudità sessuali, un linguaggio breve e forte e il fumo.

Ultime News

Gli agenti BAU finalmente arrivano a giurare in Criminal Minds Stagione 16

Criminal Minds: Evolution includerà un linguaggio più "inappropriato" rispetto alla serie originale. Creato dallo scrittore e produttore...

Perché House Of The Dragon Episodio 6 Recast Rhaenyra e Alicent

House of the Dragon stagione 1, episodio 6 rifonde Alicent Hightower e Rhaenyra Targaryen, e ci sono un...

Reese Witherspoon e Ashton Kutcher prendono in giro la commedia Netflix in un nuovo video

A pochi mesi dalla sua uscita, Reese Witherspoon e Ashton Kutcher hanno pubblicato un video che prende in...

Dig Review: Thomas e Harlow Jane fanno squadra per un thriller sfortunato

Dig vanta una colonna sonora killer che ha di tutto, dalla Motown al folk. Sfortunatamente, è qui...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te