Asiatica Film Mediale

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!
AsiaticaFilmMediale

Di AsiaticaFilmMediale

03 Giugno 2022, 21:39

Avventuratevi nel cuore pulsante dell’orrore con la nostra raccolta curata dei 30 Migliori Film Horror mai realizzati. A dispetto di ciò che i neofiti del genere potrebbero pensare, questi film portano l’arte del terrore molto oltre il semplice sangue e gore. I migliori film horror, infatti, orchestrano esplorazioni uniche e travolgenti nel nostro inconscio collettivo, illuminano problematiche sociali nascoste e generano fobie inaspettate dalle situazioni più comuni – accarezzare un gattino, trascorrere una notte in campeggio o addirittura organizzare un meeting su Zoom potrebbe non sembrare più così innocuo.

Se non vi ritrovate a cercare mostri nascosti nell’ombra dopo aver spento la luce, forse non avete ancora incontrato il vostro Miglior Film Horror. Ma non temete – siamo qui per guidarvi attraverso un labirinto di incubi cinematografici *risata malefica*.

La nostra selezione dei Migliori Film Horror offre un intrigante mix di pietre miliari del genere e gemme contemporanee. Sebbene sia stata un’ardua impresa selezionare solo 30 titoli tra migliaia di proposte spaventose, crediamo che il risultato ottenuto rappresenti il perfetto bilancio tra classici indimenticabili e innovazioni audaci. Immaginatevi un cocktail di brividi, dove il genio di Alfred Hitchcock si mescola con la creatività di Jennifer Kent, mentre Ari Aster ride di una battuta fatta da Tobe Hooper con un Bloody Mary in mano – un incontro che adoreremmo presenziare!

Armatevi di popcorn e coperta per nascondervi, preparatevi a esplorare i vertiginosi abissi dell’horrore con la nostra lista dei Migliori Film Horror di tutti i tempi. Accendete il vostro servizio di streaming preferito, respirate profondamente e fate un passo nel terrificante universo dell’horror cinematografico.

 

Potrebbe interessarti: Migliori Film Horror Italiani | Migliori Film Horror Tratti Da Storie Vere | Migliori Film Horror Giapponesi | Psicologia Di Chi Guarda Film Horror | Migliori Film Horror Del 2021

30. Host (2020)

Immagina un meeting su Zoom che assume una piega inaspettata e terrificante. Proprio così, ci troviamo di fronte a un horror post-pandemico, un prodotto del nostro tempo. Il film è ambientato in un periodo di isolamento in cui un gruppo di amici, stanchi degli interminabili quiz online, decide di intraprendere una seduta spiritica virtuale durante il lockdown. “Host” è un’autentica esplosione di adrenalina in formato found footage, con una durata intimidatoria di 56 minuti.

Questo film, benché non sia il primo a svolgersi su uno schermo di computer, si ispira in modo terrificante a grandi classici dell’horror come “REC”, “The Blair Witch Project – Il mistero della strega di Blair” e “Paranormal Activity”, porgendo agli spettatori un incubo pericolosamente attuale e di straordinario impatto.

Perché “Host” è uno dei migliori film horror? Il motivo risiede nel modo in cui sfrutta l’esperienza condivisa della quarantena. Noi tutti, infatti, abbiamo familiarizzato con Zoom durante la pandemia, e ogni riferimento al lockdown – dalle battute sui genitori che si rifiutano di restare in casa, alle sfide dell’isolamento – risulta dolorosamente riconoscibile. La tensione cresce mentre le donne accendono le candele e qualcosa di inquietante inizia a manifestarsi nel luogo che dovrebbe essere il più sicuro: casa loro.

“Host” sfrutta con ingegno la tecnologia moderna per creare spaventi perfetti, mentre le interpretazioni del cast accrescono la tensione. Tutto ciò, insieme alla direzione di Rob Savage, che è riuscito a orchestrare questo capolavoro in isolamento, senza interazione diretta con il suo cast, rende “Host” una visione imperdibile per tutti gli appassionati di horror. Il futuro ci dirà quali altre sorprese Savage avrà in serbo per noi.

Lo trovi su: Prime Video

29. Saw – L’enigmista (2004)

https://www.youtube.com/watch?v=eJ6UG9ThYw8

Nell’incantevole mondo del cinema, è il film Saw – L’enigmista del 2004 che ha effettivamente riportato in auge il genere del torture porn, a dispetto dei sequel successivi maggiormente tesi verso l’elemento disgustoso. Contrariamente alle supposizioni, questo capolavoro horror non si avvicina all’aspetto orripilante che molti potrebbero prevedere. Infatti, il terrore che s’insinua attraverso le sue scene risulta più coinvolgente nella vostra mente che sullo schermo, confermando il suo status tra i migliori film horror.

Saw – L’enigmista, un titolo che allude a un assassino sadico che suggerisce di auto-amputarsi una gamba anziché utilizzare una chiave per liberarsi dalle manette, è notevolmente più raffinato rispetto a quanto potrebbe sembrare a prima vista. Grazie alle idee straordinarie di Leigh Whannell e James Wan, questo racconto di due uomini che si risvegliano in un bagno insieme a un cadavere, prende vita con una piega costantemente intrigante.

L’essenza del suo spavento risiede nella prospettiva personale del terrore. Osservando i protagonisti impegnati nel mortale gioco di Jigsaw, il pubblico viene indotto a domandarsi: cosa saremmo disposti a fare per sopravvivere? Ci troveremmo ad essere come Amanda, pronti a scavare nello stomaco di qualcuno alla ricerca di una chiave? O rimarremmo seduti, aspettando un destino terribilmente macabro?

Il terrore non si limita solo a queste domande inquietanti. Il vero panico si infila sotto la pelle grazie alla presenza di “Billy il Pupazzo”, l’inquietante marionetta usata da Jigsaw, e una delle più terrificanti sequenze di jump-scare mai viste. Questi elementi contribuiscono a rendere Saw – L’enigmista un indiscusso maestro nell’arte del terrore, certamente uno dei migliori film horror per chi cerca un’esperienza cinematografica veramente spaventosa.

Lo trovi su: Netflix, Prime Video

28. Gli uccelli (1963)

Nell’universo dei migliori film horror, “Gli uccelli” di Alfred Hitchcock, maestro indiscusso della suspense, occupa un posto di rilievo. Questo adattamento cinematografico dell’omonimo racconto di Daphne du Maurier ha plasmato in maniera determinante la definizione stessa di film horror.

La trama ruota attorno alla figura di Melanie Daniels, interpretata dalla straordinaria Tippi Hedren, che si dirige verso la cittadina di Bodega Bay con un semplice obiettivo: consegnare alcuni uccellini. Tuttavia, questa impresa si trasforma in un’esperienza drammatica e terribilmente spaventosa quando gli uccelli locali cominciano a manifestare un comportamento inaspettato e terrificante.

Il segreto del successo e della paura innescata da “Gli uccelli” risiede nel suo efficace approccio allo spavento. Analogamente al capolavoro “Lo squalo”, questo film gioca sulle paure più basilari e quotidiane del pubblico. Chi non ha mai temuto una presenza inspiegabile nell’ombra? O chi può garantire che i piccoli volatili che ci circondano non nascondano in realtà piani diabolici nei nostri confronti?

Il vero trionfo di “Gli uccelli”, tuttavia, sta nella sua maestria nel costruire gradualmente un’atmosfera di paura latente, combinando pazienza e un senso costante di terrore imminente. Il terrore autentico visibile negli occhi di Hedren, soprattutto nelle scene in cui gli uccelli vengono scagliati contro di lei, offre uno spettacolo indimenticabile e sinceramente angosciante.

Pur essendo un prodotto cinematografico di diversi decenni fa, “Gli uccelli” non ha perso il suo impatto ed è, a tutt’oggi, una pietra miliare del genere horror. Nessun cinefilo può considerare completa la propria conoscenza dei migliori film horror senza aver visto questa iconica pellicola.

Lo trovi su: YouTube, Google Play Film

27. Zombi (Dawn of the Dead) (1978)

Nella vasta panoramica dei migliori film horror, selezionare un solo capolavoro zombi del regista Romero è paragonabile ad affrontare un’orda di non-morti armati solo di un tagliacarte: impegnativo, spettacolare e leggermente terrificante, ma non del tutto impossibile. Il suo affilato assalto al sogno consumistico americano, caratterizzato da un ritmo sanguinoso e inarrestabile, mette in scena quattro sopravvissuti all’apocalisse zombie che si rifugiano in un centro commerciale.

Questo è solo l’inizio della loro avventura. Anche se riescono ad assicurarsi un rifugio temporaneo senza che i loro cervelli diventino spuntini per gli zombi, non passa molto tempo prima che la luce del centro commerciale attiri altri visitatori indesiderati. La tensione cresce, le difese iniziano a vacillare, e il panorama si tinge di un rosso sempre più intenso.

Dal debutto di Romero, siamo stati inondati da orde di zombie sempre più voraci, ma questo non rende il film originale meno spaventoso. Al contrario, l’idea che gli zombi persistano nel loro viaggio verso il centro commerciale anche dopo la morte è inquietante. Il sequel de “La notte dei morti viventi” mantiene la violenza implacabile del primo, offrendo un’esperienza cinematografica che ogni appassionato dei migliori film horror dovrebbe considerare.

Il tocco di genio di Tom Savini trasforma questa rappresentazione horror in un’esperienza estremamente realistica e mozzafiato. La pelle e i muscoli vengono strappati dai corpi in maniera graficamente stupefacente, lasciando gli spettatori con il fiato sospeso. Se la visione in alta definizione è un must per voi, il remake del 2004 diretto da Zack Snyder è un’alternativa eccellente, conservando l’inquietudine del film originale. Senza ombra di dubbio, quest’opera rimane una pietra miliare tra i migliori film horror da vedere.

Lo trovi su: AppleTV

26. L’alba Dei Morti Dementi (2004)

Nella sfaccettata e intrigante cornice dei migliori film horror, emerge con una particolare brillantezza “L’alba Dei Morti Dementi”, un’opera che riconfigura il classico slasher movie per adolescenti, al contempo accendendo di nuovo l’interesse per il genere zombi. Questa gemma cinematografica, nata dalla sinergia creativa di Simon Pegg e Nick Frost, si pone come primo capitolo della nota “Trilogia del Cornetto” di Edgar Wright.

Il film prende vita seguendo il nostro protagonista, Shaun, che tenta di manovrare attraverso la sua vita londinese, precipitandosi però, con notevole ritardo, nella scoperta che la maggior parte della popolazione si è trasformata in cannibali scalmanati. Con questo risveglio improvviso, Shaun comprende di dover essere l’eroe che tutti si meritano, intraprendendo la missione di salvare sua madre, riconquistare la sua fidanzata, e garantire che tutto torni alla normalità giusto in tempo per la tazza di tè pomeridiana. Tuttavia, come spesso accade nei migliori film horror, il piano non si svolge esattamente come previsto.

Quanto affermato non basta a spiegare perché “L’alba Dei Morti Dementi” riesce a generare un’autentica paura. Pur mantenendo un forte legame con il genere comico, questo film indubbiamente si radica nel territorio horror. Esegue un omaggio a Romero attraverso un’ondata di zombi lenti ma inesorabili, creando una tensione continua che, seppur temperata da una sceneggiatura arguta, è onnipresente. Il film si distingue inoltre per la sua attenzione ai personaggi: nessuno di loro è superfluo, e ogni scontro con gli zombi risulta cruciale e pieno di significato. Questo equilibrio tra humour e orrore, supportato da una colonna sonora coinvolgente, interpretazioni di alto livello e abbondanti dosi di sangue, cimenta “L’alba Dei Morti Dementi” come un ineguagliabile capolavoro della commedia horror. Una testimonianza indiscutibile del perché rientra nei migliori film horror, secondo la nostra valutazione.

Lo trovi su: YouTube, Google Play Film, AppleTV

25. Nightmare – Dal Profondo Della Notte (1984)

Immergetevi nel cupo, inquietante mondo di “Nightmare – Dal Profondo Della Notte”, un pilastro indiscusso nella categoria dei migliori film horror. Questa pietra miliare del genere, alimentata dall’orrore psicologico, è un affresco tenebroso dell’eterna lotta tra il bene e il male.

Molto come una famigerata bambola posseduta in salopette, il personaggio di Freddy Krueger ha subito una trasformazione nel corso degli anni, diventando un sinistro clown assassino. Nonostante la sua vena comica, Freddy non è da prendere alla leggera. Le ustioni che ricoprono il corpo di questo serial killer sono il terribile ricordo del suo destino finale, bruciato vivo da una folla di genitori infuriati. Questo dato, spesso dimenticato dalla nostra memoria selettiva, sottolinea la macabra serietà del personaggio.

Il primo film della serie, diretto dal maestro Wes Craven, ci introduce un Freddy che vive eternamente grazie alla paura e al senso di colpa degli abitanti di Springwood. Quando indossa il suo guanto da assassino, Freddy diventa l’incubo incarnato, dando la caccia alla nuova generazione di figli di Springwood nei loro sogni.

La ragione per cui “Nightmare – Dal Profondo Della Notte” è considerato tra i migliori film horror risiede in gran parte nel terrore psicologico che instilla nel pubblico. Normalmente, il letto è considerato un luogo sicuro, ma con Freddy, nessun luogo è al sicuro dagli incubi. Il Freddy di Robert Englund può essere un orrore da guardare, ma è l’idea di addormentarsi e non svegliarsi mai più che rende il film davvero terrificante.

Lo sforzo disperato di Nancy (interpretata da Heather Langenkamp) e dei suoi amici per rimanere svegli diventa un tema centrale del film. Nessuna quantità di caffeina o musica ad alto volume può farvi sentire al sicuro dopo aver visto questo film. I sogni vi attendono e in essi un maniaco vi attende, in agguato nel buio, pronto a porre fine alla vostra vita. Per la sua capacità di far tremare il pubblico nella paura, “Nightmare – Dal Profondo Della Notte” è senza dubbio tra i film horror più spaventosi mai realizzati.

Lo trovi su: Prima Video, YouTube, AppleTV

24. La Casa 2

Nella ricercata sfera dei migliori film horror, “La Casa 2” spicca senza dubbio per le sue caratteristiche uniche. Questa commedia horror di Sam Raimi, interpretata dal carismatico Bruce Campbell, suscita interrogativi che vanno oltre il solito. Si tratta di un remake o un sequel? È veramente possibile sostituire una mano mancante con una motosega? La risposta a queste domande, fornita dallo stesso Campbell, definisce il film come un “requel”. Questo termine fonde l’idea di un sequel con quella di un remake, evidenziando la trama che, diversamente dal primo “La Casa”, ruota attorno all’eroico personaggio di Campbell, Ash, e alla sua fidanzata Linda, intrappolati in un’atmosfera orrorifica dopo aver recitato a voce alta dal Necronomicon. L’intensità dell’esperienza viene accresciuta da scene di decapitazione effettuate con attrezzi da giardino, di cui non possiamo fare a meno di avvertirvi.

Nonostante non generi urla di terrore, “La Casa 2” si impone come un capolavoro nella categoria dei migliori film horror grazie alla sua peculiare combinazione di humor e orrore. L’insaziabile gore, gli occhi in bocca e l’uso ricorrente di motoseghe sono elementi che impreziosiscono l’esperienza di visione con una sorta di macabro divertimento. Tuttavia, se siete alla ricerca di un’esperienza meno permeata dall’humor e dalla parola “groovy”, allora il remake di “La Casa” del 2013 diretto da Fede Alvarez potrebbe essere la scelta ideale. A differenza dell’originale, il reboot di Alvarez offre un approccio molto più inquietante, creando un perfetto equilibrio tra questi due titoli imprescindibili nel panorama dei migliori film horror. Consigliamo vivamente a tutti gli appassionati del genere di non perdere questi film, senza neppure pensarci due volte.

Lo trovi su: Tim Vision, YouTube, AppleTV

23. Babadook (2014)

Nell’universo dei migliori film horror, “Babadook” di Jennifer Kent spicca come un incubo vivido e inquietante. Al suo rilascio, l’oscuro libro pop-up della trama divenne l’ossessione di una generazione. Ovunque si girava, nelle stanze degli uffici o nei bar accoglienti, si poteva sentire la gente sussurrare con una certa gioia spaventata: “Hai visto Babadook? Non ho dormito per tutta la notte.” E c’era un motivo solido dietro questa affermazione. Babadook, con la sua trama intensamente perturbante di una giovane vedova in lutto alle prese con la cura del figlio piccolo, è uno di quei film che si annida sotto la pelle, ti fa tremare inquieto e induce a fare molte domande. Come reagiresti a un libro pop-up incentrato su una figura minacciosa vestita di nero con un cappello a cilindro? Lo leggeresti al tuo figlio, che è già abbastanza traumatizzato?

Ma c’è un motivo ben preciso che rende “Babadook” uno dei migliori film horror: non si limita a provocare spavento. La correlazione tra il lutto e la depressione è sapientemente realizzata, e una delle scene più inquietanti non coinvolge nessun mostro, ma una madre che perde il controllo del figlio mentre guida. A un’osservazione superficiale, “Babadook” potrebbe sembrare parte dell’universo di “The Conjuring”. Tuttavia, scavando più a fondo, il film si rivela come una celebrazione intelligente e angosciante della paura, che si manifesta nonostante si sia pienamente consapevoli di ciò che ci spaventa. Si tratta indubbiamente di uno dei film horror più terrificanti che sia mai stato realizzato, e altamente raccomandato per chi è alla ricerca dei migliori film horror da guardare.

Lo trovi su: Prime Video, YouTube, AppleTV

22. Quella Casa Nel Bosco (2011)

Nel 2011, il panorama cinematografico era immerso in una profonda crisi, con il genere horror che sembrava aver perso il suo mordente. Fu in quel periodo che “Quella Casa Nel Bosco” venne alla luce, riaccendendo la fiamma di vitalità che sembrava essere assopita nel genere. Questo film riuscì a farsi strada grazie alla sua audace decisione di non focalizzarsi su un singolo elemento horror, ma di dare spazio a tutti i tropi possibili. Immagina un gruppo di giovani affascinanti, tra cui Chris Hemsworth, che si avventurano in un luogo misterioso, scoprendo qualcosa di molto più grande e terrificante di quanto potessero immaginare.

Questo capolavoro, frutto del genio di Joss Whedon e Drew Goddard, non è una semplice commedia horror. Senza rivelare troppo per non rovinare la sorpresa, sappiate che “Quella Casa Nel Bosco” affronterà molte delle vostre paure più nascoste in modi che non avreste mai immaginato. Questo film porta alla luce un nuovo tipo di creatura, accompagnata da tonnellate di sangue e terrore. Proprio come “Buffy” è stato in grado di farvi ridere un istante e urlare di terrore l’istante successivo, anche questo film offre un mix di emozioni che ti coinvolgeranno in un viaggio inaspettato.

La bellezza di questo film risiede nel suo imprevedibile corso degli eventi, un percorso che se intrapreso senza informazioni preliminari, sarà una sorpresa deliziosamente cruenta. E’ per questo motivo che “Quella Casa Nel Bosco” merita di essere inclusa nella nostra lista dei migliori film horror. Lasciate che questo incredibile viaggio tra le tenebre della foresta vi sorprenda, e sperimentate l’eccezionale capacità del genere horror di reinventarsi e di restare attuale.

Lo trovi su: Prime Video, YouTube, AppleTV

21. A Quiet Place – Un Posto Tranquillo (2018)

I migliori film horror possono presentare una miriade di sfide, terrori e avventure spaventose, ma pochi sono riusciti a catturare l’immaginazione del pubblico con la stessa intensità di “A Quiet Place – Un Posto Tranquillo”. Questa emozionante opera cinematografica si pone nel firmamento del genere horror, proponendo un concetto intrigante e terrificantemente rilevante: un mondo post-apocalittico in cui una famiglia deve lottare per sopravvivere in assoluto silenzio, essendo circondati da creature predatrici dotate di un udito acutissimo.

John Krasinski, rinomato attore e regista, fa il suo debutto nel mondo dell’horror con questo capolavoro inquietante. Nei panni del protagonista, insieme alla moglie Emily Blunt, Krasinski ci guida attraverso le sfide quotidiane della famiglia Abbott, le cui vite si sono trasformate in un gioco silenzioso di sopravvivenza. “A Quiet Place – Un Posto Tranquillo” reinventa l’horror, utilizzando il suono in modi unici per creare un’atmosfera di tensione costante, che pervade tutti i 90 minuti del film.

Quello che rende questo uno dei migliori film horror è l’abilità con cui rende visibile l’orrore quotidiano del rumore. Ogni passo, ogni boccone, ogni cigolio di porta diventa un richiamo per la morte, e la maestria nell’utilizzo del suono eleva l’esperienza visiva a nuovi livelli di terrore. Il cast, con una menzione particolare per la giovane Millicent Simmonds, offre una performance impressionante che mantiene gli spettatori incollati allo schermo, il respiro sospeso.

Lo trovi su: Prime Video, Tim Vision, YouTube

20. Paranormal Activity (2007)


Il film: Mentre Il mistero della strega di Blair ha riportato in auge i film horror in found footage, è stato con Paranormal Activity il momento in cui le cose hanno iniziato a diventare davvero scottanti. Il primo film di Oren Peli, ormai divenuto un punto fermo dell’horror, ci presenta Katie e Micah che stanno sperimentando alcuni strani avvenimenti nella loro casa di Los Angeles. Da sempre appassionato di cinema, Micah installa una telecamera ai piedi del loro letto per tenere d’occhio la situazione mentre dormono. Gli incidenti notturni che seguono sono sufficienti a farvi passare la voglia di vedere un altro letto in vita vostra, figuriamoci sdraiarvisi sopra.

Perché fa paura: Il motivo per cui Paranormal Activity è così nervosamente efficace è semplice. Indipendentemente dalla posizione o dalle abitudini preferite per dormire, tutti noi ci sdraiamo in una stanza buia, ci addormentiamo e diventiamo una preda innocua per qualsiasi cosa si nasconda nell’oscurità. L’ormai famigerata inquadratura dal fondo del letto di Katie e Micah è una masterclass di terrore a fuoco lento. Ogni semplice inquadratura prolungata, mentre l’orologio scorre in avanti, diventa un’angosciante prova visiva. Cosa si muoverà? Era un’ombra? Le riprese prolungate di ciò che non accade non sono mai state così avvincenti, mentre i giorni e le notti si susseguono. Il terrore puro del primo, originale Paranormal Activity non può essere ignorato. È tra i film horror più spaventosi mai realizzati, senza alcun dubbio.

Lo trovi su: YouTube, Google Play Film

19. Suspiria (1977)


Il film: Suspiria è più un assalto ai sensi che un vero e proprio film. Questo film di Dario Argento segue la giovane ballerina Suzy mentre arriva in una famosa scuola di danza. Sfortunatamente, non presta attenzione alla ragazza che corre nella direzione opposta e si ritrova circondata da orribili omicidi, mentre le giovani donne vengono uccise ad arte una ad una. Comunque un po’ più cruento del remake, l’originale Suspiria di Argento ha dovuto subire numerosi tagli al momento dell’uscita per motivi di eccessiva violenza ed è stato uno dei film etichettati come “video nasty” dai comitati di censura cinematografica degli anni ’80, e non ci vuole molto per capire perché.

Perché fa paura: Niente di Suspiria è facile da digerire. Ogni colore che si insinua nei vostri occhi come una violenza in technicolor, ogni omicidio che vi spinge a guardare ogni momento in un dettaglio straziante da angolazioni che solo un pazzo sceglierebbe, e una colonna sonora così inquietante che vi sembrerà di aver trovato per sbaglio la playlist dell’Inferno su Spotify. Depravato, elegante e bellissimo, Suspiria è un’esperienza da non perdere. Non deve piacervi per forza, ma anche dopo tutti questi anni, questo è un vero incubo di film horror che aspetta pazientemente di insinuarsi nel vostro cervello. È certamente uno dei migliori film horror di tutti i tempi.

Lo trovi su: Tim Vision, Prime Video

18. The Descent – Discesa Nelle Tenebre (2005)


Il film: Se a metà degli anni Novanta c’è stato un calo di presenze nelle gite di speleologia e bouldering, probabilmente è colpa di questa terrificante creatura claustrofobica di Neil Marshall. Gli amici di Sarah vogliono farla sentire meglio dopo la tragica morte della sua famiglia e così, invece di comprarle del gin, la portano in gita speleologica. Purtroppo, il film non sarebbe in questa lista se le sei donne fossero lì per vivere un’avventura comica e commovente in cui tutte crescono come persone. Dal momento in cui queste donne si calano nell’oscurità sotto i monti Appalachi, è chiaro che non sarà possibile tornare facilmente a vedere la luce.

Perché fa paura: Il senso di claustrofobia trasmesso da The Descent – Discesa Nelle Tenebre è terribilmente reale. Prima ancora di scoprire cosa si nasconde là sotto – con una visione notturna così spettacolare da entrare nella storia dei jump scare – questo sistema di grotte è un orrore di pietra. Le donne sono esploratrici esperte, ma ogni inquadratura in cui si infilano in spazi minuscoli mentre le macerie cadono delicatamente, ogni enorme caverna illuminata solo in un piccolo angolo dai loro razzi e ogni passo che compiono verso l’abisso è da cardiopalma. E non si tratta del classico gruppo antipatico di adolescenti americani a malapena caratterizzati, questi personaggi e le loro complesse relazioni sono davvero ben studiati e ben approfonditi. Si tratta di un film meravigliosamente estenuante. E se assisterete al finale britannico di questo classico, avrete bisogno di bere qualcosa di molto forte per tirarvi su di morale. Un film horror da vedere quanto prima.

Lo trovi su: Prime Video, AppleTV

17. It Follows (2015)


Il film: Le infezioni nei film horror si diffondono in molti modi. Un morso qui, un’iniezione di un virus là. È anche capitato che guardando una videocassetta un fantasma bisognoso di balsamo venisse a prenderti sette giorni dopo. Per aggiungere una nuova sfumatura a tutto ciò, l’orribile e cupa cattiveria di It Follows viene a prenderti se fai letteralmente, beh, il cattivo. Sebbene un film horror del XXI secolo su una maledizione orribile trasmessa per via sessuale sembri un film da ignorare senza stare nemmeno troppo a pensarci, in realtà It Follows è un’esperienza davvero terrificante. L’orrore è reale: l’adolescente Jay è tormentata da fantasmi che nessun altro può vedere e che camminano lentamente e senza sosta verso di lei, a meno che lei non la “trasmetta”. A dimostrazione di quanto siano bravi gli amici di Jay, si uniscono a lei per affrontare l’entità soprannaturale.

Perché fa paura: It Follows non fa solo paura. È agghiacciante, con spaventi che potrebbero costringervi a gridare così forte da svegliare l’intero vicinato. Con un’inquietante e brillante colonna sonora di Disasterpiece – sul serio, da mettere in cuffia tutto il giorno – la battaglia di Jay contro coloro che la seguono è girata in un modo che non dà mai la sensazione di placarsi un secondo. Come Jay, non possiamo mai rilassarci, e anche se una scena può sembrare tranquilla, non lo è mai. Gli spaventi più efficaci provengono dall’implacabilità di questi inseguitori, che con gli occhi spenti e senza battere ciglio hanno solo uno scopo in mente. It Follows è un capolavoro moderno ed uno dei film horror più spaventosi che possiate trovare.

Lo trovi su: Tim Vision, Prime Video, YouTube

16. Un Lupo Mannaro Americano A Londra (An American Werewolf in London) (1981)


Il film: La commedia horror non è una novità. I migliori film horror camminano da decenni sul filo del rasoio tra il far ridere e il far urlare di paura. Un Lupo Mannaro Americano A Londra, del leggendario regista di commedie John Landis, è maestro nel saper giocare in questo particolare equilibrio. David e Jack, due americani con lo zaino in spalla, si ritrovano a vagare per le brughiere dello Yorkshire dopo il tramonto e, invece di rimanere al sicuro nel pub The Slaughtered Lamb, decidono di continuare il loro viaggio. La gente del posto li rassicura dicendo loro che andrà tutto bene… se resteranno sul sentiero.

Perché fa paura: Quando i due diventano uno e Jack cade brutalmente sotto i colpi di un misterioso predatore lupino nella brughiera, David (che è stato morso) viene portato in ospedale a Londra. A prescindere da ciò che questo possa dire sulla capacità del servizio sanitario nazionale Inglese di trattare le ferite dei licantropi, significa che quando David si libera della sua pelle umana per diventare una creatura della notte, ci sono un sacco di luoghi iconici in cui può macellarsi orrendamente.

Una volta superata la prima sequenza di trasformazione – una vera e propria meraviglia senza CGI di ossa che si allungano, muscoli che si strappano e articolazioni che si rompono – la corsa di questo canide umano nella metropolitana di Londra vi costringerà a pensarci su due volte la prossima volta che vorrete uscire di notte. E mentre vi metterete a ridere del fantasma zombificato di Jack che si presenta ripetutamente per dire a David di porre fine alla sua vita, l’horror diventa terribilmente reale quando la relazione con la sua fidanzata infermiera rischia di essere letteralmente strappata via. È tra i migliori film horror di sempre, un vero capolavoro.

Lo trovi su: Prime Video, YouTube

15. Rec (2007)


Il film: Innanzitutto, faremo finta che il remake di questo film, Quarantena (2008), non esista. Bene. Ora che il remake è stato tolto di mezzo, è il momento di parlare del vero terrore che si nasconde in un condominio di Barcellona, presente in questo spaventoso film spagnolo. Come in tutti i migliori film horror in found footage, l’ambientazione è molto semplice. La troupe di un programma televisivo mattutino sta seguendo una squadra di vigili del fuoco quando arriva una chiamata per una donna che si comporta in modo strano nel suo appartamento. Naturalmente, Angela e il suo cameraman Pablo seguono eccitati la squadra di soccorritori fino all’inferno.

Perché fa paura: Rec è un film in costante crescendo, che avviene lentamente ma con grande maestria. Vi renderete conto della tensione solo quando sarà un po’ troppo tardi. Ufficialmente questo è un film di zombi ma, come il film di 28 Giorni Dopo, sembra la storia di un’infezione piuttosto che di un’orda. È un incubo claustrofobico e, nel suo pacchetto di found footage, dolorosamente realistico e credibile. Dalla squadra dei vigili del fuoco agli abitanti del condominio, le interpretazioni sono eccezionali, il che significa che la parte del vostro cervello che solitamente razionalizza ciò che state guardando e pensa “è solo un film” sarà costantemente in difficoltà di fronte a ciò che accade sullo schermo. È un film horror da vedere, ma preparatevi a nascondervi dietro qualcosa o qualcuno molto prima del terrificante terzo atto di Rec.

14. The Blair Witch Project – Il Mistero Della Strega Di Blair (1999)


Il film: Vi siete mai chiesti perché nessuno va in campeggio nei boschi al giorno d’oggi? No, non è dovuto al fatto che i millennial abbiano bisogno di stare sempre nel raggio di 30 metri da una presa della corrente per ricaricare lo smartphone, ma è solo il fatto che un’intera generazione di noi ha visto The Blair Witch Project – Il Mistero Della Strega Di Blair nella prima adolescenza e ora ci piace dormire in casa. Questo film horror in found footage, ormai un classico del genere, segue tre giovani documentaristi che si recano a Burkittsville, nel Maryland. Heather, Mike e Josh iniziano intervistando la gente del posto sulla leggenda locale della Strega di Blair, una storia particolarmente sgradevole che si sperava servisse solo a far mangiare le verdure ai bambini, prima di addentrarsi nel bosco dove apparentemente risiede la strega. Ma dato che tutto ciò che è stato trovato sono dei nastri, non c’è esattamente un lieto fine.

Perché fa paura: Ciò che attende Heather e i suoi compagni nel bosco è abbastanza terrificante, poiché degli strani rumori si diffondono tra gli alberi e i due precipitano in una spirale di follia e rabbia senza direzione, ma ciò che è altrettanto spaventoso di The Blair Witch Project – Il Mistero Della Strega Di Blair è la perfetta confusione tra realtà e finzione. Si tratta di Heather Donahue, Michael Williams e Joshua Leonard. Questi attori sono stati mandati nei boschi e la loro orribile prova risiede nell’insistenza del regista di torturarli mentalmente ogni notte. Uscito nel 1999, riportò in auge la popolarità del genere found footage, ormai divenuto un caposaldo dei film horror. Il marketing del film lo pubblicizzò addirittura come reale. Ogni inquadratura traballante, ogni urlo e ogni figura di legno che i tre trovano sono lì per dire al vostro cervello che queste persone sono davvero andate nel bosco e non sono più tornate. Oh, e il finale è come un pugno nello stomaco. È uno dei migliori film horror che potete trovare.

Lo trovi su: Prime Video, YouTube

13. The Witch (2015)


Il film: Autodefinito “racconto popolare del New England” – anche se è più una favola infernale – il terrificante dramma d’epoca di Robert Eggers segue una famiglia puritana dopo l’espulsione dalla colonia. Vi avvertiamo subito, gridare “non lo fare!” allo schermo non funziona, mentre William (Ralph Ineson) porta sua moglie Katherine (Kate Dickie) e i suoi cinque figli nei boschi profondi e bui per (soprav)vivere da soli in una fattoria. Non è un peccato dire che le cose non vanno particolarmente bene. Seguendo Thomasin, la figlia maggiore della famiglia interpretata da Anya Taylor-Joy nel suo primo ruolo in carriera, assistiamo al disfacimento di una famiglia disfunzionale di fronte all’orribile prospettiva di una forza esterna che li fissa dagli alberi.

Perché fa paura: questo è uno di quei film che o lo ami o lo odii, ma se lo ami, allora tutto in The Witch diventa improvvisamente spaventoso e non si riesce a capire esattamente perché. Ogni inquadratura perfettamente costruita della famiglia che tenta di sopravvivere nella natura selvaggia è resa paurosa da una colonna sonora infernale di archi e voci sempre sorprendente. Ciò significa che quando il vero horror arriva, dopo una tortuosa e lenta combustione della tensione, vi sentirete come se Eggers vi avesse magistralmente legati agli shock senza che ve ne accorgeste. Dallo snervante salto e dalle voci stridule delle giovani gemelle alla mostruosa capra conosciuta solo come Black Phillip, in The Witch si nasconde un horror unico. È tra i film horror più spaventosi in circolazione.

Lo trovi su: Prime Video, Tim Vision, YouTube

12. The Wicker Man (1973)


Il film: Se il trailer qui sopra non vi colpisce al cuore con un senso di minaccia, allora è il momento di guardare direttamente “negli occhi” l’horror popolare di Robin Hardy. No, The Wicker Man non serve solo a creare gif e a prendere in giro il remake di Nicolas Cage. Se non altro, guardare il viaggio di Edward Woodward a Summerisle è un must watch essenziale per la serie di film horror rurale del 21° secolo. Accompagnamento ideale per la cattiveria moderna di Midsommar di Ari Aster o Kill List di Ben Wheatley, il fascino di The Wickerman risiede nella sua terrificante semplicità. Un poliziotto si reca su un’isola alla ricerca di una ragazza scomparsa. Il poliziotto scopre che non è tutto come sembra.

Perché fa paura: è un messaggio horror a cui ormai siamo tutti abituati ma che non ci stanca mai, quello dove gli esseri umani sono i veri mostri. Gli abitanti di Summerisle possono sembrare un po’ comici e c’è più di qualche momento di umorismo genuino, ma The Wicker Man alimenterà i vostri problemi di fiducia negli altri, se ne avete. Perché dovreste credere davvero a quello che dicono gli altri? Come si può andare a dormire in un mondo pieno di esseri umani? La paura dell’ignoto è molto forte quando il Neil Howie di Woodward si imbatte in un mondo con una propria serie di regole e credenze. E se siete riusciti in qualche modo a non spoilerarvi come va a finire, scoprirlo sarà assolutamente devastante. Un film horror da vedere.

Lo trovi su: YouTube, AppleTV

11. Scappa – Get Out (2017)


Il film: Il fotografo Chris, poco più che ventenne, si reca nella zona rurale di New York per incontrare per la prima volta i genitori della sua ragazza, ma è un po’ nervoso. “Sanno che sono nero?”, chiede timidamente a Rose, ma lei non ne vuole sapere: “Mio padre avrebbe votato per Obama una terza volta se avesse potuto!”. Uff! Cosa potrebbe mai andare storto? Tutto. Tutto potrebbe andare storto, Chris. Ripensaci.

Perché fa paura: ricco di messaggi sociali di grande risonanza per i tempi odierni, stratificato da brividi e umorismo senza compromessi, Scappa – Get Out è un capolavoro dei film horror moderni, in tutti i sensi. Non si accontenta di spaventarvi solo per i suoi 90 minuti di durata, il regista Jordan Peele vuole attirare la vostra attenzione sulle vere e spaventose verità radicate nelle politiche identitarie dell’America contemporanea, e la sua grande rivelazione è più spaventosa di quanto si possa immaginare. È uno dei migliori film horror mai prodotti.

Lo trovi su: Tim Vision, Prime Video

10. 28 Giorni Dopo (2002)


Il film: L’horror di Danny Boyle è un film di zombie. Sì, possono correre, ma è importante pensare a questi zombi come parte dello stesso albero genealogico dei migliori di Romero. Forse non farebbero la cena di Natale insieme, ma almeno si manderebbero biglietti di auguri e forse qualche carta regalo per i bambini necrotici. La cosa importante è che, a prescindere dalla loro velocità, questi zombie distruggono il mondo. Quando Jim (Cillian Murphy) si sveglia in un letto d’ospedale – un po’ come il nostro amico Rick in The Walking Dead – barcolla in una Londra apocalittica che non sarà mai più la stessa.

Perché fa paura: 28 Giorni Dopo sembra un incubo. Completo di una colonna sonora spesso straziante e struggente, questo film sembra il più vero scorcio della moderna apocalisse britannica, mentre Jim e i suoi compagni sopravvissuti cercano di mettersi in salvo in Scozia. Gli Infetti sono davvero terrificanti, i sopravvissuti sono sospettosi e il paesaggio britannico in rovina è di una prodezza cinematografica impressionante. Se si aggiungono le eccellenti interpretazioni di tutte le persone coinvolte, 28 Giorni Dopo è una festa dell’horror cruenta per gli occhi e per il cuore, tra i film horror più spaventosi che possiate trovare.

Lo trovi su: Disney+, Prime Video, YouTube

9. Scream (1996)


Il film: Alla fine degli anni ’90, il genere horror sembrava un po’ stanco. Il tropo dell’assassino mascherato barcollava e aveva bisogno di una spinta molto forte per riprendersi. Il film Scream di Wes Craven, nonostante sia stato parodiato fino a raggiungere i livelli di ironia postmoderna di Inception, ha rinvigorito il genere con la sua perfetta miscela di comicità e paura. Neve Campbell, Rose McGowan e Drew Barrymore da adolescenti che parlano correntemente di film horror mentre vengono prese di mira da un serial killer ossessionato dal genere? Oh, andiamo avanti… E se aggiungiamo Courtney Cox – all’apice della fama grazie a Friends – nel ruolo dell’intrepida reporter Gale Weathers, Scream è un classico del film horror moderno.

Perché fa paura: Solo perché qualcosa è autoreferenziale non significa che non possa essere davvero terrificante. La maschera di Scream, basata sul dipinto di Munch, potrebbe essere stata stravolta da Scary Movie, ma riesce ancora a inquietare ed emozionare. Anche gli spaventi di Scream rimangono imprevedibili. Le vittime muoiono sotto i colpi di questo assassino con inquietante regolarità e, mentre ci affezioniamo ai nostri simpatici eroi, il gioco finale diventa ancora più stressante mentre ci chiediamo chi sopravviverà fino ai titoli di coda, sicuramente è un film horror da vedere.

Lo trovi su: Prime Video, Tim Vision, YouTube

8. Alien (1979)


Il film: Quello che probabilmente è uno dei più grandi film di fantascienza mai realizzati è anche uno dei più grandi film horror. Non sembra giusto, vero? L’Alien originale di Ridley Scott manda l’equipaggio della Nostromo a indagare su una richiesta di soccorso proveniente da un’astronave aliena abbandonata con la stessa innocenza con cui un gruppo di adolescenti in preda agli ormoni si recherebbero in una remota baita nel bosco. E, proprio come quegli adolescenti, non molti di loro sopravviveranno per raccontarlo. Sigourney Weaver è la final girl per eccellenza.
Film horror più spaventosi
Perché fa paura: Non c’è posto più solitario ed isolato di un’astronave lontana anni luce da casa e l’Alien di Giger è il mostro più terrificante che si possa desiderare. Ma il terrore va ben oltre i denti e gli artigli. Questa creatura rappresenta un pozzo di orrore psicosessuale a più livelli e senza fondo, la sua stessa forma poggia su una serie di terrori primordiali. Inoltre, l’ambiguità visiva della regia di Scott durante l’atto finale è un’assoluta masterclass di tensione. Ignorate i recenti Alien sugli xenomorfi, spegnete le luci e guardate questo Alien per riaccendere la vostra passione per il vero horror di Scott, questo titolo è tra i film horror più spaventosi che siano mai stati realizzati.

Lo trovi su: Disney+, Prime Video, YouTube

7. Lo Squalo (1975)


Il film: Prima di Jurassic Park, prima di ET e un’eternità prima che la maggior parte del cast di Ready Player One nascesse, c’era Lo Squalo, il film horror di Steven Spielberg. Perché sì, questo è un film horror. Lo Squalo, uno dei blockbuster più famosi considerando il numero di persone che facevano letteralmente la fila per vederlo, per poi fuggire dal cinema terrorizzate, è veramente terrificante. Non conta granché che lo squalo abbia un aspetto un po’ strano quando si avvicina, la storia della cruenta stagione estiva di Amity Island, quando il capo Brody cerca disperatamente di tenere i bagnanti fuori dall’acqua, è una leggenda dell’horror. E, ammettiamolo, state già canticchiando la colonna sonora.

Perché fa paura: Il motivo per cui Lo Squalo vi perseguita anche dopo i titoli di coda è semplice. Una sola visione del film e questo squalo particolarmente vendicativo può potenzialmente rovinare ogni vostra gita al mare. Avrete timore di ogni dolce remata mentre le onde vi lambiscono le dita dei piedi. Di ogni tuffo a pelo d’acqua. Di ogni precaria uscita sulle onde del mare. Anche Spielberg non si risparmia nulla. I cani muoiono, i bambini muoiono, le teste galleggiano fuori dalle barche affondate. Nessuno ha la garanzia di vedere i titoli di coda, soprattutto i tre uomini che si dirigono in mare per uccidere la bestia. Con interpretazioni leggendarie e un mostro che a lungo impatterà sulle vostre attività al mare, Lo Squalo è il film Horror di mostri definitivo oltre ad essere uno dei migliori film horror.

Lo trovi su: Netflix, Prime Video, YouTube

6. Halloween – La Notte Delle Streghe (1978)


Il film: Chi avrebbe mai pensato che una vecchia maschera di Star Trek potesse essere così terrificante? Il regista John Carpenter creò un classico quando diede al suo cattivo una maschera di William Shatner da indossare mentre perseguitava le babysitter nella città fittizia di Haddonfield, Illinois. Il film creò anche un’altra icona, Jamie-Leigh Curtis, che sarebbe diventata una scream queen a pieno titolo e il modello da seguire per tutte le final girl. Chi se ne frega se la prima scena non ha senso? Questo è un film che inizia con un bambino che uccide la sorella indossando una maschera da clown e se questo non vi fa paura, dovete revocare immediatamente il vostro status di fan dei film horror.

Perché fa paura: Praticamente il primo ed originale stalk-and-slash, Halloween – La Notte Delle Streghe ha stabilito degli standard che raramente sono stati eguagliati. Carpenter compone le sue inquadrature in modo da tenervi costantemente in bilico, mescolando claustrofobia ed esposizione paurosa, spesso allo stesso tempo, per creare un senso di vulnerabilità profondamente inquietante, ovunque vi troviate e qualunque cosa stia accadendo. Inoltre, la colonna sonora composta dallo stesso Carpenter. C’è un motivo per cui quel martellante doom-synth è la colonna sonora di uno dei film horror più spaventosi e opprimenti di sempre. Anche il seguito del 2018 è un ottimo film horror da vedere.

Lo trovi su: Prime Video

5. L’esorcista (1973)


Il film: Ed eccoci alla top cinque di questa classifica dei migliori film horror più spaventosi. Sembra quasi prevedibile che il capolavoro di William Friedkin sia ancora oggi, dopo tutto questo tempo dall’uscita, in cima alla classifica dei migliori film horror, e lo è per tanti motivi. Guardate L’esorcista e capirete perché. È la storia di Regan, figlia di un’attrice cinematografica di successo, che un giorno si mette a giocare in cantina con una tavola ouija. Se vi siete mai chiesti perché i vostri genitori non vogliono che giochiate con questo giocattolo dall’aspetto innocuo, probabilmente c’entra una giovane Linda Blair. Usando la tavola ouija come porta d’accesso, un ospite indesiderato mette radici nel corpo della bambina e il resto, con l’arrivo dell’esorcista, è storia del cinema.

Perché fa paura: Proprio come Shining, L’esorcista è imprevedibile, viscerale e primordiale. È un film basato sulle premesse più semplici, ma anche nei suoi momenti più felici è assolutamente ansiogeno. Con una produzione ormai quasi mitica, l’implacabile ricerca di “autenticità” da parte di William Friedkin ha fatto sì che i suoi attori venissero congelati in una camera da letto refrigerata, trascinati fisicamente attraverso i set per replicare la prestanza fisica del demone e, naturalmente, spruzzati di zuppa calda. Il risultato è un film horror che probabilmente non direte mai che vi sarà piaciuto, seppur sia uno dei film horror più spaventosi di sempre, ma che vi ritroverete a rivedere solo per provare ancora una volta il puro terrore della battaglia di Friedkin tra il bene e il male in tutta la sua inquietante gloria.

Lo trovi su: Prime Video, Tim Vision, YouTube

4. Hereditary – Le Radici Del Male (2018)


Il film: La casa è dove si trova il cuore. È anche il luogo in cui vive l’orrore peggiore, che si nasconde appena sotto la superficie di una vita familiare perfetta. Una straziata Toni Collette guida il primo film di Ari Aster nel ruolo della madre di una famiglia in lutto. La morte della madre ha scosso la loro casa e, per non fare spoiler, anche il futuro non si prospetta esattamente… luminoso.

Perché fa paura: è giusto dire che in nessun momento Hereditary – Le Radici Del Male trasmette la sensazione che ci si possa sentire al sicuro. In nessun punto delle due ore di durata si ha la sensazione di potersi fermare e prendere fiato, o anche solo di poter ipotizzare cosa succederà dopo. È un film sul soprannaturale? È un esercizio di dolore, simile a Babadook? Esiste una differenza tra queste due cose? Ogni inquadratura dell’artista Collette che crea minuziosamente diorami in miniatura sembra una minaccia e ogni conversazione imbarazzante tra i due adolescenti della famiglia lascia una sensazione di nausea nella bocca dello stomaco. Perché? Non c’è una ragione precisa. Avrà anche diviso il pubblico cinematografico, ma Hereditary – Le Radici Del Male è un tour de force dell’horror moderno che vi lascerà col fiato sospeso anche dopo il suo estenuante terzo atto. Ma non vi diremo perché. Guardatelo e godetevi uno dei migliori film horror di sempre.

Lo trovi su: Prime Video, YouTube, AppleTV

3. La Cosa (1982)

https://www.youtube.com/watch?v=knVlZFihjGU
Il film: Forse dall’82 ad oggi siete rimasti sepolti sotto la neve e vi siete persi il film definitivo di John Carpenter. È del tutto comprensibile. Perché non vi avvicinate al fuoco e vi scongelate? Il titolo può sembrare banale, ma La cosa rimane uno dei film horror più gloriosamente splatter e tesi di tutti i tempi: un gruppo di americani in una stazione di ricerca antartica – tra cui R.J. MacReady interpretato da Kurt Russell – incontra un alieno, beh, una Cosa, che infetta il sangue. I primi ad essere fatti fuori, quindi, sono i poveri cani, ma il film non si ferma certo lì.

Perché fa paura: La Cosa è un film di fisicità. C’è un’intensa paranoia e un po’ di horror quando il gruppo comincia a disunirsi con il diffondersi dell’infezione, ma è la natura molto reale e così toccabile dei cattivi all’opera ad essere fascinosamente disturbante. Gli effetti – affidati a un giovane Rob Bottin e a Stan Winston, non accreditato – sono i veri protagonisti: dalle braccia che vengono mangiate dai toraci, alle teste decapitate cui spuntano le gambe e i corpi che si allungano in lungo e in largo. La macabra visione di questi mostri assassini all’opera è benzina per un vero e proprio incubo horror per quello che è tra i film horror più spaventosi di tutti i tempi.

Lo trovi su: Prime Video, AppleTV

2. Non Aprite Quella Porta – The Texas Chain Saw Massacre (1974)


Il film: Alcuni titoli di film sono vaghi e lasciano che lo spettatore capisca gradualmente il loro significato mentre la narrazione si dispiega lentamente davanti ai suoi occhi come un fiore delicato nel tè. Poi c’è il film horror cupo di Tobe Hooper. Qui non c’è proprio nulla di delicato. L’arma del titolo originale in Inglese (La traduzione letterale di “The Texas Chain Saw Massacre” è “Il massacro della motosega del Texas”, anche se in Italiano è stato adattato in “Non Aprite Quella Porta”) è un’arma dell’orrore. È un tour de force di violenza, quando cinque giovani si lasciano alle spalle la sicurezza del mondo per viaggiare nella polverosa America. Quello che trovano in una casa, quando entrano innocentemente in cerca di benzina, è una tale morte e depravazione che il film è ancora oggi, a distanza di decenni, un’inquietante prova di resistenza da guardare.

Perché fa paura: La cosa divertente (e qui l’umorismo c’è, ma non si vede alla prima visione) di Non Aprite Quella Porta – The Texas Chain Saw Massacre è che in realtà c’è pochissimo sangue. C’è l’iconico Leatherface, ispirato a Ed Gein nel suo volto carnoso, e una scena di morte che coinvolge un gancio che vi farà abbassare lo sguardo per controllare che il vostro corpo sia ancora lì, ma pochissimo sangue. Il gore dovrete immaginarlo mentalmente per cercare di gestire l’horror che avviene sullo schermo, per far fronte alle urla di puro terrore e all’iconica colonna sonora inquietante. Il film ha avuto molti cloni nel corso degli anni, per non parlare del remake patinato prodotto da Michael Bay, ma nulla può replicare la pura disperazione e la violenta onestà di Non Aprite Quella Porta – The Texas Chain Saw Massacre. Sarebbe quasi pericoloso provarci. Tra i migliori film horror.

Lo trovi su: Prime Video, AppleTV

1. Shining (1980)

https://www.youtube.com/watch?v=wIf1Lnp02c8
Il film: Anche se non avete ancora visto il capolavoro di Stanley Kubrick, molto probabilmente conoscerete già Shining, anche solo di fama. E forse saprete anche che se vi consegnano le chiavi della stanza 237 in un hotel, potreste voler cambiare la stanza con un’altra suite. Ebbene, Shining segue le vicende di un uomo – e della sua famiglia – mentre assume il ruolo di custode invernale in un hotel noto come Overlook. Dato che si tratta di un adattamento di Stephen King (anche se l’autore del film horror lo odia così tanto da averne fatto un film tutto suo), i mesi invernali non vanno molto bene. Si scopre che all’Overlook Hotel non piacciono le persone.

Lo trovi su: Tim Vision, Prime Video

Perché fa paura: C’è un motivo se questo film è al primo posto di questa classifica ed è, secondo noi, il primo tra i film horror più spaventosi di sempre. E cioè, Shining è malvagio. Dall’interpretazione squilibrata di Jack Nicholson, che interpreta un uomo che sta cadendo nella follia omicida, alla regia implacabile di Kubrick, che ci fa seguire ipnoticamente Danny sul suo triciclo nei corridoi dell’hotel, questo è un film che non ci fa mai sentire al sicuro. Come Hereditary – Le Radici Del Male in precedenza, Shining è come essere passeggeri in un’auto guidata da un pazzo ubriaco. Cosa succederà dopo? Sangue a fiumi? Bambine fatte a pezzi? Il terrore che si nasconde nel bagno della stanza 237? Questo non è un film dell’orrore fatto di spaventi o trucchi da quattro soldi, il film di Kubrick è una bestia pericolosa in agguato che rimarà nei vostri pensieri e nelle vostre paure per molto tempo dopo che ne avrete finito la visione. È un film horror da vedere.


Potrebbe interessarti

L’attore Adam Warlock di Guardiani della Galassia 3 anticipa l’introduzione del MCU
L’attore Adam Warlock di Guardiani della Galassia 3 anticipa l’introduzione del MCU

L’attore di Adam Warlock, Will Poulter, parla della sua introduzione al Marvel Cinematic Universe in Guardians of the Galaxy 3. Il film in uscita è stato realizzato da diversi anni dopo Guardians of the Galaxy 2, uscito nel 2017. Fortunatamente, il terzo film è ora meno più di un anno dall’uscita, quindi l’attesa è quasi […]

Will Poulter parla del futuro dell’MCU di Adam Warlock dopo GOTG 3
Will Poulter parla del futuro dell’MCU di Adam Warlock dopo GOTG 3

Guardiani della Galassia Vol. Will Poulter, 3 stelle, anticipa il futuro di Adam Warlock nel MCU. Apparso per la prima volta nei titoli di coda di Guardiani della Galassia Vol. 2, Adam Warlock farà finalmente il suo debutto nel MCU a maggio 2023 con l’uscita di Guardiani della Galassia Vol. 3. Dopo una lunga ricerca […]