Asiatica Film Mediale

“Mi sono sentito un po’ offeso”: il regista de “La Mummia” del 1999 si è sentito umiliato dal reboot del 2017 con Tom Cruise.

“Mi sono sentito un po’ offeso”: il regista de “La Mummia” del 1999 si è sentito umiliato dal reboot del 2017 con Tom Cruise.
Erica

Di Erica

13 Maggio 2024, 15:17


Riassunto

  • Sommer si è sentito insultato dal remake del 2017 de La Mummia di Tom Cruise, in quanto nessuno si è rivolto a lui per la consulenza.
  • Il reboot azione-diretto de La Mummia di Sommer nel 1999 è stato un successo al botteghino.
  • Il film del 2017 de La Mummia di Tom Cruise è stato un fallimento critico e commerciale, interrompendo il progetto The Dark Universe.

Stephen Sommers, regista del reboot de La Mummia del 1999, rivela di essersi sentito insultato dal reboot del 2017 della franchise cinematografica dell’orrore diretto da Tom Cruise. Il film originale risale al 1932 ed è stato prodotto dalla Universal con il film con Boris Karloff. La franchise ha avuto diversi reboot, incluso quello della Universal Pictures e della Hammer Film Productions. Stephen Sommers ha portato la franchise nell’era moderna con tre lungometraggi e, più di recente, un reboot con Tom Cruise che avrebbe dovuto dare il via a The Dark Universe.

A 25 anni dall’uscita del reboot de La Mummia di Stephen Sommers, il regista veterano ha rivelato a The Hollywood Reporter di essersi sentito insultato dall’uscita del remake del 2017 de La Mummia diretto da Alex Kurtzman. Sommers spiega che non è stato contattato prima dell’uscita del film e il regista si è offeso per questo, aggiungendo che “è solo un cortese gesto comune” essere consultati. Di seguito, riportiamo il suo commento completo:

In realtà, sono rimasto abbastanza insultato perché i sceneggiatori e il regista [Alex Kurtzman] di quello con Tom Cruise non mi hanno mai contattato. Io contatto le persone se stavo per prendere il controllo di qualcosa che era qualcun altro. Il terzo film, che Rob [Cohen] ha diretto, è un po’ come il mio bambino. Non volevo mettermi nei suoi piedi, quindi ho aiutato a produrlo. Ma non avevo nulla a che fare con quello con Tom Cruise. Non mi hanno mai contattato o chiamato. Stavo facendo altre cose e non è che mi sono seduto a piangere. Penso solo che sia una questione di cortesia.

Come confrontare Il Mummy Reboot di Stephen Sommers con il remake del 2017?

Il film di Cruise non è riuscito ad avviare una nuova franchise

I pilastri fondamentali della franchise de La Mummia sono stati gettati diversi decenni fa da registi come Karl Freund, Harold Young e Christy Cabanne, i quali hanno diretto alcune delle prime versioni del famoso film. Il reboot de La Mummia del 1999 di Sommers, tuttavia, che ha cambiato l’accento della franchise, da un approccio horror a un’azione e avventura più accentuati, ha spinto la franchise verso nuove altezze, raggiungendo un incasso di oltre $416,4 milioni in tutto il mondo, con un budget di produzione di $80 milioni.

Anche se il reboot del 1999 di Sommers è stato senza dubbio un successo al botteghino, ha ricevuto recensioni principalmente miste da parte dei critici, che hanno elogiato l’uso degli effetti speciali del film, l’umorismo e l’avventura emozionante, ma ne sono rimasti delusi a causa della trama sovraccarica e dei cliché senza fine. Questo reboot ha portato a due sequel, Il ritorno della Mummia e La Mummia – La tomba dell’Imperatore Dragone, entrambi di successo commerciale e che hanno ricevuto anche recensioni relativamente miste.

Articolo collegato: Il fallimento de La Mummia di Tom Cruise: 8 motivi per cui Dark Universe ha fallito ancor prima di iniziare

Nonostante Tom Cruise nella parte principale, La Mummia del 2017 è stato un fallimento che ha fermato il Dark Universe, ma perché è stato un flop?

In confronto, l’ultimo capitolo della franchise de La Mummia, uscito nel 2017 e con Cruise come protagonista, è stato un fallimento sia dal punto di vista della critica che dal punto di vista commerciale. Ha registrato una perdita di circa $60-95 milioni a causa del budget di produzione e marketing molto alto. Il film doveva dare il via all’universo condiviso, The Dark Universe, ma questi piani sono stati cancellati dopo La Mummia. Su Rotten Tomatoes, il film ha un misero 15% di approvazione, con alcuni critici che criticano l’inesistenza della trama e la progressione, mentre altri affermano addirittura che sia uno dei peggiori film in cui Cruise abbia mai recitato.

La Mummia
(1999) è disponibile in streaming su Peacock.

Fonte: THR

La Mummia (1999) PG-13AzioneAvventuraFantasy

La Mummia (1999) è un film d’azione/avventura/fantasy diretto da Stephen Sommers che ha come protagonista Brendan Fraser nel ruolo dell’affascinante avventuriero Rick O’Connell, che finisce sempre nei guai. Nel 1290 a.C. Imhotep uccide il faraone Seti I con l’aiuto di sua moglie Anck-Su-Namun e i due muoiono promettendo di ritrovarsi in futuro. Venti secoli dopo, i fratelli Jonathan ed Evelyn ottengono una mappa che li condurrà alla perduta città di Hamunaptra. Rick, desiderando riavere la sua mappa, fa un patto con loro accettando di viaggiare insieme in cambio di promesse di inimmaginabili tesori. Tuttavia, Hamunaptra è il luogo dove si trova Imhotep e Rick, accidentalmente, riesce a resuscitare il sacerdote mummificato, ormai antichissimo, che cerca di recuperare il suo corpo e riportare in vita il suo amore perduto. Rick, Jonathan ed Evelyn dovranno combattere contro antiche mummie, trappole mortali e altro ancora per fermare il ritorno di Imhotep.

Regista Stephen Sommers Data di Uscita 7 maggio 1999 Case di Produzione Universal Pictures Distribuzione Universal Pictures Sceneggiatori Stephen Sommers, Lloyd Fonvielle, Kevin Jarre Cast Brendan Fraser, Rachel Weisz, John Hannah, Arnold Vosloo, Jonathan Hyde, Kevin J. O’Connor, Oded Fehr Durata 125 minuti Preguelello La Mummia revient (2001), La Mummia – Il ritorno (2008) Budget $80 milioni Espandi


Potrebbe interessarti

Piani di “Nintendo Cinematic Universe” suggeriti da Chris Pratt & Super Mario Bros. 2
Piani di “Nintendo Cinematic Universe” suggeriti da Chris Pratt & Super Mario Bros. 2

Riassunto Chris Pratt suggerisce che ci sono molte fonti di materiale videoludico da esplorare per The Super Mario Bros. Movie 2. L’attore esprime interesse nell’idea di un “universo cinematografico Nintendo” con progetti di crossover eccitanti. Il grande successo di The Super Mario Bros. Movie al cinema significa che il sequel è probabilmente solo l’inizio di […]

Chris Pratt fornisce un aggiornamento sul ritorno di Star-Lord nell’MCU e se si unirebbe al DCU di James Gunn.
Chris Pratt fornisce un aggiornamento sul ritorno di Star-Lord nell’MCU e se si unirebbe al DCU di James Gunn.

Chris Pratt: Possibility of Returning as Star-Lord in MCU and Joining James Gunn’s DC Universe Summary Chris Pratt hints at a potential return as Star-Lord in the MCU, but leaves the door open for joining DC Universe with James Gunn. The actor sees a possibility of juggling roles in both Marvel and DC worlds simultaneously. […]