Notizie Serie TVMatt Smith e David Tennant non possono salvare Doctor...

Matt Smith e David Tennant non possono salvare Doctor Who

-


Le voci persistono sul fatto che sia Matt Smith che David Tennant torneranno in Doctor Who per il 60° anniversario del prossimo anno, ma non possono salvare la serie dal suo più grande problema. Il 50° anniversario di Doctor Who è stato un grosso problema, con una convention celebrativa di un fine settimana a Londra e un simulcast globale in TV e nei cinema. Oltre allo speciale per l’anniversario “The Day of the Doctor”, c’erano nuovi documentari, uno speciale comico con gli attori del passato Doctor Peter Davison, Colin Baker e Sylvester McCoy e l’annuncio di due nuovi Doctors nelle forme di John Hurt e Peter Capaldi .

La ciliegina sulla torta dell’anniversario è stato il ritorno di Tom Baker come un’enigmatica versione futura del Dottore. Il 50° anniversario del 2013 è stato, giustamente, una celebrazione del passato, presente e futuro di Doctor Who. Il 50° anniversario è stato anche il culmine di quasi dieci anni di narrazione. Nel mostrare la verità su ciò che è accaduto nel presunto ultimo giorno di Gallifrey, Steven Moffat ha chiuso il libro sulla mitologia di Time War introdotta per la prima volta nel 2005. Un decennio dopo l’annuncio del ritorno di Doctor Who in televisione nell’anno del 40° anniversario, la serie si stava reinventando di nuovo , guardando al futuro. Nel 2014, Steven Moffat e Peter Capaldi, entrambi fan della serie fin dall’infanzia, hanno intrapreso tre stagioni che hanno scomposto e ricostruito il personaggio del Dottore. Quando Peter Capaldi ha consegnato la chiave del TARDIS alla prima dottoressa, Jodie Whittaker, c’era un terreno fertile per fare qualcosa di nuovo di zecca.

La stagione 11 di Doctor Who ha portato il pubblico in un territorio precedentemente inesplorato dalla sua incarnazione del 21° secolo, ma l’era di Chris Chibnall ha presto sviluppato una fissazione dannosa per la mitologia. Meno di sette anni dopo che il 50° anniversario ha restaurato trionfalmente il pianeta natale di Time Lord, era ancora una volta cenere e cenere entro la fine dell’apertura della stagione 12 “Spyfall”. Se ciò non bastasse, l’introduzione di Jo Martin come un’incarnazione precedentemente sconosciuta del Dottore ha ulteriormente enfatizzato la sensazione che Doctor Who fosse diventato una compilation di grandi successi. Il ritorno di David Tennant e Matt Smith non farebbe che alimentare questa ossessione nostalgica.

Il 10° Dottore è definitivo per la Generazione Z come il 4° di Tom Baker lo è stato per la Generazione X. Il ritorno di David Tennant in quanto il Dottore aumenterebbe senza dubbio l’interesse del pubblico in vista del 60° anniversario. Tuttavia, Tennant che ha partecipato allo speciale dell’anniversario piuttosto che Jodie Whittaker o un nuovo Dottore potrebbe inavvertitamente vendicare i commentatori dei social media più espliciti e tossici che ritengono che gli ultimi quattro anni siano stati un disastro che è meglio dimenticare. Il potenziale ritorno di Matt Smith come 11° Dottore dovrebbe in qualche modo compensare questa ottica problematica, ma non risolve il problema fondamentale. Per uno spettacolo che può andare ovunque, Doctor Who è deludente ossessionato dalla rivisitazione del suo passato. L’audace rivelazione che cambia la mitologia nel finale della serie 12 è stata ispirata dal serial di 44 anni The Brain of Morbius.

Gli anniversari dovrebbero rendere omaggio al passato mentre si impegnano per il futuro, e una storia multi-dottore è un modo ovvio per farlo: unire i dottori del passato per garantire il futuro dell’universo. Tuttavia, di recente ci sono state così tante di queste molteplici storie di Doctor in fumetti, riproduzioni audio ed episodi televisivi che fare affidamento su incarnazioni passate per invogliare gli spettatori a tornare allo spettacolo sembra retrogrado. Piuttosto che attenersi a questo formato stanco, la migliore celebrazione per il 60° anniversario di Doctor Who sarebbe quella di rilanciare la serie con un Dottore nuovo di zecca e una nuova visione audace per lo spettacolo di Russell T Davies.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

La serie originale di Dragon Ball sta arrivando Crunchyroll

La piattaforma Crunchyroll ha rilasciato un comunicato stampa annunciando che l'adattamento anime del manga scritto e disegnato...

Questi sono gli anime chiave che hanno fatto piangere di più i giapponesi

il portale giapponese netlab ha condotto un sondaggio tra i suoi lettori con la domanda «Qual è l'anime...

Inu ni Nattara Suki na Hito ni Hirowareta svela il suo primo trailer

Sul sito ufficiale per l'adattamento anime del manga ecchi scritto e disegnato da Itsutsu Furukawa, Inu ni Nattara...

Le light novel Danjo no Yuujou wa Seiritsu suru? avranno un anime

La casa editrice Kadokawa ha emesso un comunicato stampa annunciando che le light novel scritte da ninna nanna...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te