Notizie FilmL'ultima stella del samurai difende il film di Tom...

L’ultima stella del samurai difende il film di Tom Cruise dopo il contraccolpo della rappresentazione

-


La star di The Last Samurai Ken Watanabe difende l’acclamato film di Tom Cruise dopo il contraccolpo sulla rappresentazione. Rilasciato nel 2003, il film vedeva Cruise nel ruolo del capitano dell’esercito degli Stati Uniti Nathan Algren, che fu inviato in Giappone nel 1876 come consigliere militare per aiutare l’imperatore a sedare una rivolta dei samurai dopo la Restaurazione Meiji. Dopo aver perso la sua prima battaglia, Algren viene catturato da Lord Moritsugu Katsumoto (Watanabe) e gli vengono mostrate le vie dei samurai. Sperimentando un cambiamento di opinione, Algren cavalca al fianco di Katsumoto in battaglia per aiutare a mantenere la loro libertà dall’Imperatore.

Al momento del rilascio, L’ultimo samurai è stato ben accolto dalla critica e ha ottenuto quattro nomination agli Oscar, tra cui quello come miglior attore non protagonista per Watanabe. Negli anni successivi, tuttavia, il film è stato criticato per la sua romanticizzazione della cultura giapponese e dei samurai, ignorando gli aspetti cruciali della Restaurazione Meiji e per l’adesione al tropo del salvatore bianco, in cui un eroe bianco gioca un ruolo cruciale nella liberazione di caratteri non bianchi. Esempi di questo tropo possono essere trovati in film come Dangerous Minds, in cui un insegnante bianco entra in una scuola svantaggiata di studenti di minoranza, o Balla con i lupi, che vede un tenente stanco dell’esercito dell’Unione entrare a far parte della nazione Sioux e aiutarli a combattere sia i loro nemici Pawnee che l’esercito americano invasore.

In un’intervista con The Guardian, Watanabe parla in difesa di The Last Samurai, respingendo il suo uso percepito del tropo del salvatore bianco. L’attore, al contrario, vede il film come una progressione nella rappresentazione hollywoodiana degli asiatici sullo schermo e un passo nella giusta direzione dopo decenni di rappresentazioni apertamente razziste. Leggi cosa ha da dire Watanabe di seguito:

Non la pensavo così. Pensavo solo che avessimo l’opportunità di rappresentare il Giappone in un modo che non eravamo mai stati in grado di fare prima. Quindi abbiamo pensato di realizzare qualcosa di speciale. […] Prima di The Last Samurai, c’era questo stereotipo di persone asiatiche con gli occhiali, i denti incrociati e una macchina fotografica. È stato stupido, ma dopo [The Last Samurai] è uscito, Hollywood ha cercato di essere più autentica quando si trattava di storie asiatiche.

La descrizione stereotipata di Watanabe della rappresentazione asiatica del passato di Hollywood si riferisce al ritratto molto diffamato del personaggio giapponese del venerabile attore Mickey Rooney, il signor Yunioshi, da Colazione da Tiffany (1961). Sebbene il film sia stato accolto al momento del rilascio, il personaggio è stato ampiamente criticato come uno dei più razzisti nella storia del cinema di Hollywood. Watanabe vede il ritratto romantico di Katsumoto e del samurai come un positivo passo avanti nella correzione del passato dell’industria cinematografica americana.

Sebbene Hollywood abbia migliorato le sue rappresentazioni degli asiatici nel cinema da L’ultimo samurai, i ruoli positivi per gli attori asiatici sono stati pochi e rari. Generalmente relegati a scagnozzi, contabili o calci laterali, solo di recente agli attori asiatici sono state assegnate parti importanti nei principali film. Crazy Rich Asians del 2018 è stato salutato come un film importante per una rappresentazione della cultura asiatica mai vista prima a Hollywood. Nel 2021, Simu Liu è diventato il primo protagonista asiatico in un film di supereroi Marvel con Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli. E quest’anno, Turning Red animato della Pixar ha offerto una commovente storia di formazione nel cuore della comunità asiatica di Toronto, in Canada. Sebbene negli ultimi anni ci siano stati grandi passi avanti per quanto riguarda la rappresentanza asiatica a Hollywood, l’industria ha ancora molta strada da fare per prendere ulteriormente le distanze dal suo passato razzista.

Fonte: Il Guardiano

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Le foto dal set di Percy Jackson rivelano maggiori dettagli dal campo Mezzosangue

Le foto recenti dal set dell'imminente serie TV Percy Jackson di Disney+ hanno offerto ai fan un nuovo...

Il ritorno del regista Sunghoo Park al Jujutsu Kaisen non è confermato

L'animatore franceseYann LeGall (@Yann_Le_Gall)" ha condiviso un aggiornamento su Twitter in risposta a un post virale del mezzo...

Tutto quello che sappiamo sugli impiegati III

Dopo oltre un decennio di sviluppo, Clerks III del regista Kevin Smith si sta avvicinando al rilascio. ...

Stranger Things incontra un incubo su Elm Street nel trailer dei fan

Un nuovo trailer creato dai fan reinventa il film horror del 1984 di Wes Craven Un incubo su...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te