Notizie FilmLo staff della Disney ha chiesto al CEO di...

Lo staff della Disney ha chiesto al CEO di opporsi al disegno di legge “Non dire gay” prima che passasse

-


Un nuovo rapporto rivela che i membri dello staff della Disney hanno chiesto al CEO Bob Chapek di opporsi pubblicamente al disegno di legge “Don’t Say Gay” prima che passasse al Senato. Il disegno di legge, introdotto dalla Camera dei rappresentanti della Florida come HBO 1557, vieta esplicitamente alle scuole pubbliche dello stato di impegnarsi in discussioni sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere dalla scuola materna alla terza elementare nelle classi, consentendo anche ai genitori di citare in giudizio qualsiasi distretto scolastico che violi il politica. Il disegno di legge “Don’t Say Gay” ha creato un’ondata di polemiche in tutto il paese da quando è stato annunciato, con molti che credono che sia un attacco alla comunità LGBTQ + e alla libertà di parola del Primo Emendamento.

Con Disney World situato nel cuore della Florida, molti hanno chiesto alla Disney di offrire una dichiarazione pubblica contraria al disegno di legge “Don’t Say Gay”, in particolare perché la società ha tentato di essere orgogliosa del suo ambiente inclusivo negli ultimi anni. Da allora la Disney ha ricevuto critiche, tuttavia, poiché il CEO Bob Chapek è rimasto in gran parte in silenzio sul conto, tranne per aver confermato il sostegno dell’azienda alla comunità LGBTQ +. Mentre molti dipendenti Disney hanno successivamente risposto con disappunto per la mancanza di condanna di Chapek per il disegno di legge “Non dire gay”, sembra che questo si sia esteso ulteriormente ai loro post sui social media.

Un nuovo rapporto di Variety ha rivelato che i membri dello staff della Disney hanno chiesto al CEO dell’azienda, Chapek, di opporsi al “Don’t Say Gay” prima che potesse passare al Senato della Florida e subito dopo che fosse passato alla Camera dei rappresentanti dello stato. La lettera, scritta da LGBTQIA+ Business Employee Resource Groups della Disney, chiedeva a Chapek e ad altri dirigenti chiave della Disney di “rilasciare una dichiarazione pubblica di condanna delle politiche anti-LGBTQIA+ negli Stati Uniti”, in particolare mentre la società continua a trasferire molti dipendenti in Florida per il loro divertimento parco e altre attività. La lettera recita quanto segue:

“Mentre ci sono oltre 200 proposte di legge anti-LGBTQIA+ introdotte in tutta la nazione (e più a livello globale), ti invitiamo a iniziare parlando contro questi atti: la legge ‘Don’t Say Gay’ in Florida (che entrerà in vigore a luglio 1°) e la direttiva del Governatore del Texas per le agenzie statali di indagare sulle cure che affermano il genere come “abuso sui minori”. Essendo uno dei maggiori datori di lavoro della Florida, che attualmente trasferisce ancora più dipendenti nello stato, è responsabilità assoluta dell’azienda proteggere questi individui. Il disegno di legge approvato è progettato in modo che le scuole della Florida “non possano incoraggiare la discussione in classe sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere nelle classi primarie o in un modo che non è appropriato all’età o allo sviluppo appropriato per gli studenti”.

Il disegno di legge non definisce “adeguato all’età” e ha il potere di emanare ulteriori limitazioni, dando ai genitori la possibilità di citare in giudizio le scuole se ritenessero che le scuole abbiano violato qualsiasi disposizione della legge. La legislazione in questo modo prende di mira specificamente i membri più vulnerabili della nostra comunità e i dati dimostrano che la mancanza di supporto porta a un aumento dei tassi di suicidio all’interno dei giovani LGBTQIA+, un gruppo che ha già tre volte più probabilità di tentare il suicidio rispetto ai giovani non LGBTQIA+ . Ti chiediamo di sostenere la nostra comunità come hai fatto in passato, come le azioni intraprese in risposta alla tragedia del Pulse Nightclub o il boicottaggio della proposta di legge “Free Exercise Protection Act” della Georgia nel 2016″.

La notizia della lettera dello staff Disney a Chapek arriva sulla scia di diversi dipendenti LGBTQ+ Pixar che rivelano che i loro sforzi per creare contenuti più inclusivi in ​​passato sono stati “bloccati” dallo studio e che qualsiasi forma di rappresentazione nei progetti è stata “rasata in briciole.” I recenti titoli Disney sono stati criticati per aver tentato di includere correttamente i personaggi LGBTQ+, in particolare quello di LeFou di Josh Gad in La bella e la bestia, l’ufficiale Spector di Lena Waithe in Onward e MacGregor Houghton di Jack Whitehall in Jungle Cruise. Poiché lo studio ha cercato di pubblicizzare questi personaggi come novità per i rispettivi studi e franchise, molti hanno ritenuto che questo fosse troppo minuscolo e indicativo di una mancanza di interesse da parte dello studio.

La rivelazione della richiesta dello staff Disney per Chapek di opporsi al disegno di legge “Don’t Say Gay” arriva anche dopo un’assemblea degli azionisti in cui l’amministratore delegato ha affermato che la società avrebbe impegnato $ 5 milioni per la campagna per i diritti umani e altre organizzazioni che proteggono i diritti LGBTQ+ e ha dichiarato che si sarebbe incontrato con il governatore della Florida Ron DeSantis per discutere le preoccupazioni per il disegno di legge. La sua offerta di donazione è stata successivamente rifiutata dall’HRC, che ha chiesto alla Disney di intraprendere “azioni più significative” non solo per combattere il disegno di legge, ma anche per sviluppare un ambiente molto più inclusivo e gratificante per i dipendenti LGBTQ+. Tra le varie risposte dello staff, inclusi gli scrittori della Marvel Comics che donano la loro paga per combattere il conto, e la nuova lettera che chiede a Chapek di opporsi pubblicamente, è chiaro che i dirigenti della Disney hanno una lunga strada davanti a loro per dimostrare meglio la loro presunta devozione a i suoi dipendenti e la più ampia comunità LGBTQ+.

Fonte: varietà

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Una differenza chiave di AEW ha reso possibile il promo Dynamite di Ricky Starks

Ricky Starks e MJF hanno avuto un promo-off sull'episodio più recente di Dynamite di All Elite Wrestling, e...

Avatar 3 e oltre esploreranno nuove culture in Pandora, afferma il produttore

Il produttore di Avatar: The Way Of Water Jon Landau rivela che i sequel di Avatar esploreranno ciascuno...

Il supervisore degli effetti visivi di Batman interrompe un inseguimento in auto sorprendentemente pratico

Il supervisore degli effetti visivi di Weta FX Dan Lemmon, che ha lavorato a The Batman, analizza la...

Rita Moreno dà saggi consigli nella seconda stagione di Puppy Place [EXCLUSIVE CLIP]

Screen Rant è lieta di presentare un primo sguardo esclusivo alla seconda stagione di Puppy Place, con un'apparizione...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te