Notizie Serie TVLo spinoff di Jon Snow può davvero migliorare la...

Lo spinoff di Jon Snow può davvero migliorare la stagione 8 di Game Of Thrones

-


Secondo quanto riferito, una serie spin-off di Jon Snow di Game of Thrones è in fase di sviluppo presso la HBO e la serie sequel ha l’opportunità di migliorare la stagione 8 dello show originale, pesantemente criticata. Mentre ci si aspettava sempre lo spin-off di Game of Thrones, con House of the Dragon in anteprima nell’agosto 2022, uno spettacolo di Jon Snow ambientato dopo gli eventi della trama principale ha colto molti di sorpresa. Non solo il finale di Game of Thrones sembrava abbastanza definitivo per una storia che durava da nove anni, ma non c’è nemmeno un precedente nei libri di Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco per una storia sequel, come ha fatto George RR Martin non ha pubblicato gli ultimi due libri previsti della sua epopea.

Oltre all’imminente House of the Dragon e allo spin-off di Jon Snow recentemente riportato, ci sono altri cinque spinoff di Game of Thrones in diverse fasi di sviluppo, vale a dire Tales Of Dunk & Egg, una serie animata incentrata sull’Impero d’oro di Yi Ti; uno spettacolo di 9 viaggi che vedrebbe Corlys Velaryon della Casa del Drago riprendere il ruolo di Serpente Marino; uno spettacolo di 10.000 navi sulla principessa Nymeria del Rhoyne e uno spettacolo di Flea Bottom sulla parte più povera e piena di segreti di Approdo del Re. Detto questo, se tutti quegli spin-off verranno realizzati e quanto velocemente sarà molto probabilmente dipende da quanto bene House of the Dragon si comporta alla HBO. È anche interessante sottolineare che, secondo quanto riportato, l’attore di Jon Snow Kit Harington si è già impegnato a recitare nello spinoff se il progetto dovesse andare avanti, il che suggerisce che il sequel di Jon Snow potrebbe avvenire prima di tutti gli altri spettacoli elencati.

Tuttavia, a tre anni dal finale di Game of Thrones, si può ancora percepire il malcontento di gran parte del pubblico per la stagione 8 nonostante tutti gli spin-off che sono stati annunciati. In effetti, ogni volta che escono notizie su uno spin-off de Il Trono di Spade, la conversazione sui social media di solito fa schifo alle discussioni sul finale di Game of Thrones e su quanti lo considerassero condannato al potenziale del franchise. Sebbene la HBO non abbia mai riconosciuto nulla di tutto ciò, il che è giustificato, non si può negare che la cattiva ricezione della stagione 8 di Game of Thrones potrebbe danneggiare tutti gli spinoff e i piani futuri per l’IP. Detto questo, HBO ora ha la possibilità di cambiare la narrativa e ribaltare le critiche con il sequel di Jon Snow. Sebbene sia una mossa rischiosa, lo spinoff di Jon Snow, se fatto bene, può aggirare le critiche della stagione 8 riproponendo alcune delle decisioni creative del finale, come Jon Snow che ignora il suo diritto di nascita dei Targaryen o che gli Altri vengono sconfitti relativamente facilmente, e quindi rendere il finale di Game of Thrones migliore con il senno di poi.

Perché il finale di Game Of Thrones ha deluso così tanti

Inchiodare la fine di uno spettacolo che dura da diversi anni è sempre difficile, soprattutto quando quello spettacolo ha avuto tanto impatto sulla cultura pop quanto quello di Game of Thrones. Tuttavia, il finale de Il Trono di Spade, e in generale le ultime due stagioni dello show, sono state accolte con molte critiche sia da coloro che hanno letto i romanzi de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, sia da coloro che hanno visto solo lo show. La mancanza di materiale di riferimento nei libri, la scelta di terminare Il Trono di Spade con solo otto stagioni e il numero ridotto di episodi nelle ultime due stagioni hanno suggerito che lo spettacolo avrebbe faticato a finire con una nota positiva. Quella paura alla fine si è rivelata corretta, poiché le stagioni 7 e 8 di Game of Thrones hanno sofferto di un ritmo affrettato, dozzine di comodità nella sceneggiatura, incongruenze della trama e trame lunghe anni che non sono state ripagate. I destini di Daenerys Targaryen e Jon Snow, probabilmente i due personaggi più importanti dell’universo de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, sono spesso indicati come le parti più deludenti del finale de Il Trono di Spade.

Remake delle campagne della stagione 8 di Game Of Thrones non ha mai avuto senso

Subito dopo la morte di Daenerys Targaryen e la partenza di Jon Snow da Westeros, i social media sono stati inondati di campagne di “remake della stagione 8 di Game of Thrones” e fino ad oggi si possono ancora trovare richieste simili. Anche se il finale dello show è fallito in molti aspetti e avrebbe sempre attirato un’immensa quantità di critiche, le campagne per il remake della stagione 8 di Game of Thrones non hanno mai avuto senso e non si sarebbero mai avvicinate a diventare realtà. Non solo era del tutto impossibile che una grande rete rifacesse una stagione di uno spettacolo solo perché la risposta complessiva era negativa, ma quelle richieste potevano anche rivelarsi irrispettose nei confronti delle centinaia di persone che hanno lavorato all’ultima stagione di Game of Thrones.

Lo spin-off di Jon Snow di Game of Thrones è rischioso

Data la risposta negativa a come è finita la storia di Jon Snow, principalmente a causa del fatto che Jon è un Targaryen ed erede al trono non ha avuto un grande impatto sulla storia, continuare il viaggio del personaggio da dove è finito Il Trono di Spade è un idea rischiosa. L’idea di Jon Snow che uccide Daenerys Targaryen e poi rinuncia a tutto per vivere oltre la Barriera non è stata una fine molto soddisfacente per un personaggio così importante, e raddoppiare quella decisione con uno spinoff di Jon potrebbe ritorcersi contro. Inoltre, se confrontato con altre possibilità, come il viaggio di Arya a ovest del Continente Occidentale, uno spettacolo di Jon Snow ambientato oltre la Barriera non sembra così interessante, soprattutto se si considera che il Re della Notte e i pericoli della Lunga Notte sono già stati sconfitti .

In che modo il sequel di Jon Snow può migliorare la stagione 8 di Game of Thrones

Sebbene il sequel di Jon Snow possa sembrare poco interessante all’inizio, in realtà ci sono diversi modi non solo per far funzionare lo spinoff, ma anche per migliorare retroattivamente la stagione 8 di Game of Thrones. C’è ancora un sacco di tradizione de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco che non è stato ancora adattato per la TV e il sequel di Jon Snow potrebbe essere il modo per farlo. Per esempio, coloro che, come Melisandre, seguono il Signore della Luce credono che ci sia una forza opposta ad esso, il Grande Altro, che rappresenta il freddo, l’oscurità e la morte. Mentre alcuni potrebbero obiettare che il Re della Notte di Game of Thrones, un personaggio creato per lo show, sia una rappresentazione del Grande Altro, il sequel di Jon Snow potrebbe giocare con l’idea che il Re della Notte e tutti gli Estranei fossero solo una piccola parte di una forza molto più grande.

Uno spettacolo di Jon Snow ambientato oltre la Barriera potrebbe anche portare i personaggi di Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco che Il Trono di Spade ha deciso di saltare, come la principessa dei bruti Val e persino l’autoproclamata Targaryen Aegon, solo che in un contesto diverso dal libri. Lo spinoff potrebbe anche gettare nuova luce sul tempo di Bran come re, mostrando come gli ora sei regni di Westeros stanno affrontando uno Stark sul trono o esplorando qual è esattamente il piano del Corvo con tre occhi per Westeros. In altre parole, la serie sequel di Jon Snow può non solo migliorare la stagione 8, ma anche avviare una nuova fase per il franchise de Il Trono di Spade.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

La star originale di Super Mario Bros. afferma che i fan hanno cambiato la sua opinione sul film

John Leguizamo, protagonista di Super Mario Bros. del 1993, parla di come i suoi sentimenti riguardo al film...

Harrison Ford e Jason Segel recitano nel trailer Shrinking di Ted Lasso Team

Apple TV+ ha pubblicato il primo trailer di Shrinking, una nuova serie comica con protagonisti Harrison Ford e...

Gli sceneggiatori di Sonic The Hedgehog volevano scegliere Ben Schwartz fin dall’inizio

Lo sceneggiatore di Sonic The Hedgehog, Pat Casey, ha spiegato come lui e Josh Miller sapessero che Ben...

The Flash Movie rivela il nuovo logo

Gli account dei social media del film Flash hanno segretamente aggiornato il proprio profilo e le foto di...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te