Asiatica Film Mediale

Lo showrunner della stagione 8 di Dexter spiega perché hanno scelto quel finale controverso

Lo showrunner della stagione 8 di Dexter spiega perché hanno scelto quel finale controverso
Debora

Di Debora

05 Febbraio 2022, 02:26


Lo showrunner della stagione 8 di Dexter, Scott Buck, spiega perché ha scelto quel finale controverso per la serie originale. Lo spettacolo di punta di Showtime è iniziato nel 2006 incentrato sulla star di Six Feet Under Michael C. Hall nei panni di Dexter Morgan, un analista di schizzi di sangue per il dipartimento di polizia della metropolitana di Miami di giorno e serial killer che preda altri assassini solo di notte. Clyde Phillips era lo showrunner originale e se n’è andato dopo la stagione 4, cosa che molti fan ritengono coerente con la diminuzione della qualità della scrittura della serie.

Nel 2013, Dexter ha mandato in onda il famigerato finale di serie “Remember the Monsters?” che ha visto il serial killer titolare dire addio alla sua amata sorella Debra (Jennifer Carpenter) e scollegare il suo supporto vitale dopo che è entrata in uno stato vegetativo permanente. Rendendosi conto che distrugge tutti coloro che ama, Dexter abbandona Hannah (Yvonne Strahovski) e suo figlio Harrison fingendo la propria morte a Miami e trasferendosi in Oregon per diventare un taglialegna. Inutile dire che questo finale sconcertante è stato molto deriso. Anni dopo, l’aria di insoddisfazione tra i fan ha ispirato Phillips e Hall a far rivivere lo spettacolo per un’altra stagione per dare a Dexter un vero e proprio saluto. New Blood è andato in onda su Showtime nel novembre 2021 e si è concluso il mese scorso.

Ora, in una nuova intervista con Bloody Disgusting, lo showrunner della stagione 8 Scott Buck spiega finalmente perché ha scelto quella conclusione confusa per Dexter. Il finale in realtà è nato per necessità di Buck, piuttosto che per una scelta creativa. Poiché Showtime era interessato a riportare indietro il personaggio, la rete gli ha detto che non gli era permesso uccidere Dexter. Buck ha pensato che nemmeno lui avrebbe potuto essere arrestato, perché ciò avrebbe anche stroncato qualsiasi futuro spin-off sul nascere. Leggi cosa ha da dire qui sotto:

L’unica cosa che mi è stato detto che non potevo fare è uccidere Dexter, perché [Showtime] voleva riportarlo indietro. Quindi questo significava, almeno per me, che non potevo nemmeno far catturare Dexter. Perché se lo è, questo lo rende il serial killer più famoso del mondo, e non puoi davvero fare altri episodi futuri perché camminerà per strada e tutti quelli che vedrà lo riconosceranno. Quindi questo è ciò che ha portato al modo in cui lo spettacolo è finito.

Mentre i fan probabilmente continueranno a odiare il finale originale, questi commenti di Buck dovrebbero almeno aiutare tutti a capire perché ha concluso lo spettacolo in quel modo. Date le restrizioni che Showtime ha imposto alla serie, sarebbe difficile immaginare un altro modo in cui avrebbe potuto concludere la serie. Phillips ha condiviso il suo finale ideale di Dexter in cui il personaggio di Hall viene giustiziato dallo stato per i suoi crimini, ma questo non sarebbe volato con la rete dati i loro parametri.

Buck contesta anche la narrativa che il finale originale di Dexter non è riuscito a soddisfare e, quindi, ha reso necessario New Blood. Dal suo punto di vista, il finale della serie è stato progettato per essere aperto perché è sempre stata intenzione di Showtime continuare la storia anni dopo. Questo è esattamente quello che è successo con New Blood, che ha incontrato Dexter un decennio dopo, vivendo sotto lo pseudonimo di Jim Lindsay nello stato di New York. Dopo 10 episodi, il seguito ha finalmente dato l’amato personaggio di Hall che molti fan considerano una soluzione adeguata, anche se sembra essere dovuto a Buck per aver piantato i semi durante il finale originale di Dexter.

Fonte: sanguinante disgustoso

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Dimentica Xavier, il mistero del giorno di San Patrizio dell’Afterparty è decisamente migliore
Dimentica Xavier, il mistero del giorno di San Patrizio dell’Afterparty è decisamente migliore

ATTENZIONE: questo articolo contiene spoiler per l’episodio 4 di The Afterparty. Il mistero dell’omicidio di Xavier di Afterparty è intrigante, ma la serie ha reso ancora migliori gli indizi enigmatici della festa del giorno di San Patrizio del loro liceo. La serie originale di Apple TV+ segue un gruppo di ex compagni di classe che […]

Bradley Whitford di The West Wing spiega il dialogo veloce di Aaron Sorkin
Bradley Whitford di The West Wing spiega il dialogo veloce di Aaron Sorkin

L’attore Bradley Whitford ha recentemente offerto uno sguardo su com’è avvicinarsi al rapido dialogo dello scrittore Aaron Sorkin. Whitford ha lavorato a stretto contatto con Sorkin nel suo dramma alla Casa Bianca di grande successo, The West Wing. Nella serie, Whitford ha interpretato il personaggio di Josh Lyman, per il quale è stato premiato con […]