Asiatica Film Mediale

Lo show Netflix successivo dei creatori di Game Of Thrones è ancora più grande, afferma Star

Lo show Netflix successivo dei creatori di Game Of Thrones è ancora più grande, afferma Star
Debora

Di Debora

04 Febbraio 2022, 12:59


John Bradley, che ha interpretato Samwell Tarly in Game of Thrones, afferma che l’ultimo progetto di David Benioff e DB Weiss, The Three-Body Problem, avrà una portata ancora più ampia rispetto alla serie fantasy di successo. Basata sull’omonimo romanzo vincitore dell’Hugo Award di Liu Cixin, la serie Netflix è stata annunciata a settembre 2020 con la conferma che gli ex showrunner de Il Trono di Spade stanno sviluppando l’adattamento. La produzione dello spettacolo di fantascienza è iniziata nel novembre 2021 e si concluderà entro la fine dell’anno.

The Three-Body Problem è il primo romanzo della trilogia Remembrance of Earth’s Past e la storia segue una giovane donna, Ye Wenjie, che cerca di aiutare gli extraterrestri nella loro invasione della Terra come vendetta per l’omicidio di suo padre. Dopo la pubblicazione della sua traduzione inglese di Ken Liu nel 2012, il romanzo ha contribuito a rendere popolare la fantascienza cinese nel mercato internazionale e ha persino ricevuto l’approvazione da George RR Martin, autore del libro Una canzone di ghiaccio e di fuoco serie. Insieme a Bradley, Il problema dei tre corpi la serie riunisce anche i creatori dello spettacolo Troni alunno Liam Cunningham, meglio conosciuto per il ruolo di Davos Seaworth, fedele alleato di re Stannis Baratheon. La serie sarà la prima uscita televisiva per Benioff e Weiss come team di sceneggiatori da quando hanno scritto il famigerato finale dell’epopea fantasy della HBO nel 2019, che ha lasciato più di pochi fan a corto di idee.

Sembrerebbe, tuttavia, che Benioff e Weiss stiano cercando di andare ancora più in grande con questo progetto. In un’intervista a THR promuovere Cala la luna, Bradley discute della realizzazione del film catastrofico e di come sia rimasto senza lavoro per oltre un anno dopo aver detto addio a Samwell Tarly. Quando invitato a discutere Il problema dei tre corpi, tuttavia, delinea l’ambizione dello spettacolo:

È una vera gioia. Sono così felice che mi abbiano scelto e sono davvero grato. E sai, non è un segreto alcuni dei feedback che hanno ricevuto [about the final season of Game of Thrones]. E quello che non hanno fatto è prendere la via più facile. Si sono dati un altro spettacolo così ambizioso. Alcuni elementi fanno sembrare Game of Thrones come se stesse giocando sul sicuro. Non ho mai letto una sceneggiatura con una portata maggiore, con un grado più ampio di temi e personaggi, e ci sono tutti i tipi di principi scientifici. Hanno scelto un progetto molto ambizioso. Spero davvero di poter svolgere un ruolo nel fare un grande successo e forse correggere un paio di torti e riportarli dove penso che meritino di essere sotto gli occhi del pubblico. Quindi, incrociamo le dita.

Bradley ha già discusso del finale di GoT ed è evidente che la delusione che ha ispirato a molti fan ha lasciato il segno nell’attore. Tuttavia, le sue affermazioni secondo cui Benioff e Weiss non hanno preso “la via d’uscita più facile” dopo il contraccolpo suggeriscono che The Three-Body Problem sta cercando di costruire sugli standard visionari che il team ha stabilito su Thrones, piuttosto che ridimensionare in sicurezza i suoi ambizioni. E le speranze di Bradley di “riportarli dove penso che meritino di essere” sottolineano sicuramente il rispetto che ha per il duo di sceneggiatori, nonostante la notorietà che si sono guadagnati di recente.

Per molti, la portata da capogiro di Game of Thrones ha senza dubbio contribuito a consolidare il suo status di show di maggior successo della HBO. Anche la fantascienza ha sempre goduto di una portata più ampia rispetto alla maggior parte dei suoi simili generi, dato che ha più con cui giocare, in particolare temi che circondano lo spazio, la tecnologia e il tempo. Quindi, per coloro che hanno dubbi sul ritorno di Benioff e Weiss in televisione, una certa rassicurazione può almeno essere trovata nel fatto che l’ambizione di The Three-Body Problem è destinata a superare quella del suo predecessore fantasy, confermandolo se non altro come un orologio audace .

Fonte: THR

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Secret Invasion: Samuel L. Jackson prende in giro le scene del giovane Nick Fury
Secret Invasion: Samuel L. Jackson prende in giro le scene del giovane Nick Fury

Samuel L. Jackson anticipa che sta girando alcune scene di Nick Fury per Secret Invasion. L’attore ha fatto parte del Marvel Cinematic Universe sin dall’inizio, poiché Nick Fury faceva parte della scena post-crediti di Iron Man. Da allora Samuel L. Jackson ha svolto un ruolo di primo piano nell’universo condiviso, facendo 10 apparizioni in tutto. […]

Halo Show Edit risolve Cortana rendendola blu
Halo Show Edit risolve Cortana rendendola blu

Una modifica dei fan rimedia ai reclami relativi alla rappresentazione di Cortana in Halo, la serie in uscita di Paramount+, rendendola blu. Basato sul popolare franchise di videogiochi dello stesso, Halo segue Master Chief/Spartan John-117 (Pablo Schreiber), un super soldato che funge da arma più grande dell’umanità in una guerra del 26° secolo contro l’alieno […]