Asiatica Film Mediale

Le stelle di Riverdale si ribellano alle battute e alle critiche rivolte allo show

Le stelle di Riverdale si ribellano alle battute e alle critiche rivolte allo show
Debora

Di Debora

16 Agosto 2023, 15:59



Il cast di Riverdale ammette che il loro show viene spesso preso in giro, ma abbracciano l’assurdità e la campicità. Credono che le stravaganze del loro show facciano parte del suo fascino e lo paragonano ai film sui supereroi e ad altre storie di finzione. Il cast riconosce che lo show ha un seguito di culto al di fuori del Nord America, in particolare in Inghilterra e Francia, dove viene apprezzato per il suo unico senso dell’umorismo e la sua fascinazione per l’Americana classica.

Il cast di Riverdale riflette sulle battute sulle assurde trame dello show di CW. Il teen drama si è rapidamente guadagnato un posto come teen drama diverso dalla maggior parte dei suoi contemporanei. Sebbene sia vero che Riverdale ha avuto le sue dosi di rotture, triangoli amorosi e angoscia giovanile, si è anche cimentato in omaggi all’horror, viaggi nel tempo, possessioni e stregoneria in generale. Le reazioni a queste assurde svolte della trama hanno reso lo show occasionalmente oggetto di scherno online, che sia dolce e di supporto o più seriamente mettendo in discussione la qualità della scrittura.

In un’intervista a Vulture, prima della finale della serie Riverdale il 23 agosto, il cast dello show riflette sullo show della CW e sul suo striscione assurdo. Come parte dell’intervista, che è stata realizzata prima dello sciopero SAG-AFTRA, Lili Reinhart, che interpreta Betty, Camila Mendes, che interpreta Veronica, Cole Sprouse, che interpreta Jughead, e Casey Cott (Kevin Keller) offrono le loro diverse prospettive sul tono della serie, sulla visione dello showrunner Roberto Aguirre-Sacasa e sulle diverse reazioni ad essa. Ecco le loro citazioni:

Reinhart: Penso che sia importante riconoscere che il nostro show viene spesso preso in giro. Le persone vedono dei video tagliati fuori contesto e dicono: “Cosa? Pensavo che parlasse di teenager”. E noi la pensavamo allo stesso modo – nella prima stagione. Ma non è stato facile sentirsi il bersaglio di uno scherzo. Tutti noi vogliamo essere attori; siamo appassionati di ciò che facciamo. Quindi quando l’assurdità del nostro show è diventata un punto di discussione, è stato difficile. È “Che c**zo? Questo è proprio il punto. Quando facciamo le nostre letture al tavolo e succede qualcosa di ridicolo, Roberto ride perché capisce l’assurdità e la campicità.

Cott: Funziona solo se ci tuffiamo.

Mendes: I film sui supereroi sono la cosa principale al botteghino in questi giorni, e quelle sono le storie più assurde che si possano immaginare! Hai un f**king procione che combatte contro alieni nello spazio! Nessuno dice: “Questo non ha senso”. Siamo un fumetto; dovrebbe essere divertente e fittizio e strano. Se vuoi guardare uno show per teenager in cui ci sono solo un mucchio di ragazzi in una scuola superiore che affrontano drammi amorosi, ne troverai molti.

Sprouse: Vai a guardare Euphoria.

Mendes: Ma Roberto non voleva fare proprio quello. Penso che volesse qualcosa di più stravagante.

Sprouse: Questo è il ciclo naturale di vita di un programma di culto. Il Nord America è l’unico luogo al mondo che solleva un’opposizione vocale all’assurdità dello show. L’Inghilterra, che ha un senso dell’umorismo più asciutto, un po’ grossolano e sarcastico, lo adora e lo capisce. Troviamo un enorme pubblico in Francia che ha una fascinazione per l’Americana classica.

Mendes: E non dimenticare il Brasile! Tutti i fan account dello show. Abbiamo fatto così tanto che ogni volta che riceviamo una nuova sceneggiatura o ci impegniamo in un nuovo progetto, è come se avessimo già fatto una versione di questo su Riverdale.

Sprouse: Una volta era così che ogni attore faceva il suo esordio. Pensi a 21 Jump Street, Johnny Depp. Pensi a Clooney. Questi show una volta erano la prova di quell’ambiente. E ora non esisteranno più davvero.

L’approccio di Riverdale l’ha aiutato a distinguersi

Riverdale è forse giunto alla fine in un momento in cui The CW si è allontanata dal suo marchio di programmazione rivolta ai giovani, Ma negli ultimi anni, l’adattamento dei fumetti di Archie è diventato rappresentativo di ciò per cui la rete era conosciuta, mantenendo in vita il genere dei teen drama e introducendo nuovi giovani attori e showrunner di rilievo. Probabilmente non avrebbe ricevuto molta attenzione se non fosse stato per i suoi colpi di scena.

Il teen drama stesso non è scomparso. Netflix, Max e Paramount+ sono alcune delle piattaforme che hanno mantenuto vivo il genere. Ma anche tra queste, poche serie sono riuscite a ottenere l’attenzione costante che Riverdale ha goduto. I video virali della serie non sono l’unico metro della fortuna dello show, poiché si dice che abbia successo a livello internazionale grazie a un accordo di streaming con Netflix.

Le critiche a Riverdale sono comprensibili nel complesso. Nel corso di sette stagioni, la serie ha visto un calo nella sua narrazione e non ha mai davvero catturato lo zeitgeist come nella sua prima stagione. Ma l’istinto dello show di fare qualcosa di diverso alla fine si è rivelato la salvezza dello show, permettendogli di reinventarsi e rimanere parte della conversazione.

Fonte: Vulture


Potrebbe interessarti

Reazione della protagonista di Grey’s Anatomy alla parodia di Grey’s New Orleans: Family Burn Unit della terza stagione di Solo Omicidi rivelata
Reazione della protagonista di Grey’s Anatomy alla parodia di Grey’s New Orleans: Family Burn Unit della terza stagione di Solo Omicidi rivelata

Jesse Williams è stato entusiasta del riferimento a Grey’s Anatomy in Only Murders in the Building, dimostrando il suo apprezzamento per l’omaggio al suo precedente show. La giocosa connessione tra Only Murders in the Building e Grey’s Anatomy indica la popolarità duratura di quest’ultimo e come gli attori siano associati ai loro ruoli anche dopo […]

Riverdale’s Archie Actor risponde alla sessualizzazione del suo giovane personaggio: “Ha un peso”
Riverdale’s Archie Actor risponde alla sessualizzazione del suo giovane personaggio: “Ha un peso”

Il protagonista di Riverdale, KJ Apa, ha risposto alla sessualizzazione di Archie Andrews durante tutta la serie. Riverdale è un’adattamento più oscuro e incentrato sul dramma adolescenziale dei fumetti di Archie, dove Apa interpreta il personaggio principale. Lo show spesso coinvolge drammi sentimentali, che portano a scene in cui gli attori adulti interpretano personaggi adolescenti […]