Notizie FilmLe recensioni di Disincantate concordano sul fatto che il...

Le recensioni di Disincantate concordano sul fatto che il sequel non può essere paragonato all’originale Enchanted

-


Le prime recensioni di Disincantato concordano sul fatto che il film non può essere paragonato a Incantato. Il film originale, uscito nelle sale nel 2007, segue una futura principessa animata di nome Giselle (Amy Adams) mentre viene mandata nella vita reale di New York City, dove si innamora del cinico avvocato divorzista Robert (Patrick Dempsey). Ora, 15 anni dopo, Disincantato è uscito su Disney+, seguendo Giselle e la sua famiglia un decennio dopo come augurio per lei di essere più felice e contenta di essere più simile a una fiaba che va storta e la trasforma accidentalmente in una cattiva matrigna. Il cast include Maya Rudolph, Jayma Mays, Griffin Newman e Yvette Nicole Brown, insieme agli interpreti di ritorno Dempsey, James Marsden e Idina Menzel.

Oggi l’embargo è stato revocato sulle recensioni di Disenchanted, quindi i critici hanno potuto condividere i loro pensieri sul tardivo sequel. I critici generalmente ammettono che vedere il ritorno del cast nei loro ruoli originali spingerà i pulsanti della nostalgia degli spettatori, specialmente quando Amy Adams nei panni di Giselle può assaporare una nuova svolta malvagia. C’è un enorme divario tra i critici che pensano che il fascino degli interpreti possa superare una sceneggiatura vanigliata e quelli che trovano il sequel una completa delusione, ma sono tutti d’accordo sul fatto che il film non può reggere il confronto con Enchanted. Leggi le citazioni selezionate di seguito:

Rachel LaBonte, lo sfogo sullo schermo:

Nonostante tutto il suo fascino, però, Disincantato ha i suoi difetti. A parte l’eccessiva dipendenza dai numeri musicali, alcune figure di ritorno cadono nel dimenticatoio mentre il film si concentra maggiormente sugli archi di Giselle e Morgan. Il Robert di Dempsey ha accenni a una trama avvincente, ma le sue scene sono sconnesse, rendendo così il suo arco narrativo incompleto. Anche Marsden, sempre una presenza carismatica sullo schermo, non ha molto da fare, e tutti i personaggi più recenti, a parte Malvina, faticano a fare colpo… Alla fine, però, è difficile resistere a un film che permette ad Adams e i suoi colleghi co-protagonisti per giocare in una sandbox così divertente.

Samantha Bergeson, IndieWire:

Proprio come il suo messaggio, “Disenchanted” ci ricorda che ogni momento ha il potenziale per darci un lieto fine, ma sono il bene e il male che lo rendono ancora più incantevole. Avevamo bisogno di un sequel di “Enchanted”? Non proprio, ma è abbastanza carino da lanciare un incantesimo di evasione durante le festività natalizie.

Owen Gleiberman, Varietà:

Ci si deve chiedere: quanto divertimento c’è in questo? L’amo del pesce fuor d’acqua è sparito, così come l’identità di Giselle come un esemplare eccessivamente carino di un mondo vinto. Ovvio nella sua commedia, allo stesso tempo esagerato e denutrito nella sua fantasia, “Disenchanted”, a volte, è come un “Don’t Worry Darling” per bambini incrociato con “Cenerentola colpisce ancora”.

Jamie Graham, film totale:

Laddove quel film offriva il femminismo con un tocco leggero come una piuma mentre Giselle imparava a superare gli ostacoli della vita come una principessa 2D, questo minaccia di perdere il luccichio della tiara mentre si destreggia tra temi di identità, memoria e un messaggio simile al Mago di Oz da apprezzare cos’hai. Anche così, è un piacere vedere Amy Adams fare Jekyll e Hyde mentre si trasforma gradualmente da allegra Giselle a nociva matrigna

Lovia Gyarkye, THR:

Quando Disenchanted non sta cercando di creare un ritratto della periferia o di esaminare il suo protagonista, diventa una battaglia banale e prevedibilmente pianificata per ristabilire l’ordine. Come ambientazione, Monroeville non si presta allo stesso tipo di commedia divertente dei luoghi più turistici di New York, il che significa che alcuni elementi di Disenchanted devono lavorare di più per mantenere la nostra attenzione.

Johnny Oleksinski, New York Post:

E proprio così, l’intero punto di questo franchise di pesce fuor d’acqua viene gettato senza tante cerimonie nell’Hudson. Niente più gag con un’innocente principessa Disney che irradia bontà scontrandosi con newyorkesi arrabbiati, perennemente accigliati e vestiti di nero. Invece siamo mestoli famiglia familiare slop che ha teste di testa mamma Giselle con sputafuoco Morgan (Gabriella Baldacchino), a cui manca la sua vecchia casa.

Josh Spiegel, Slashfilm:

È una scelta innovativa e gradita che “Disenchanted” permetta a quasi tutti di divertirsi con performance intensificate intese a evocare visioni fiabesche da cartone animato. Adams e Rudolph sono entrambi estremamente divertenti, come quando condividono un duetto malvagio nell’equivalente di un malvagio sing-off, ma Dempsey (avendo la possibilità di diventare grande alla Marsden, che ritorna brevemente) sembra apprezzare di più del tipo rigoroso .

Come si sono sentiti i critici riguardo all’originale Enchanted nel 2007

Al momento in cui scrivo, Rotten Tomatoes ha aggregato 22 recensioni di critici su Disenchanted per un punteggio totale di Rotten del 50%. Mentre questo numero potrebbe benissimo fluttuare man mano che vengono aggiunte più recensioni, potenzialmente anche spingendolo oltre il limite nel territorio di Fresh (che richiederebbe il 60% o più), probabilmente non raggiungerà molto più in alto di quel punto. Questo è molto diverso dall’originale Enchanted, che detiene una valutazione Certified Fresh del 93%.

Nel 2007, i critici erano ugualmente voraci nelle loro lodi per Adams, il cui ruolo di Giselle l’ha resa un nome familiare dopo il suo ruolo nominato all’Oscar nel 2006 Junebug. Anche gli effervescenti ritorni al passato del film all’età d’oro della Disney sono stati elogiati, così come la musica di Alan Menken e Stephen Schwartz (entrambi tornati per scrivere nuove canzoni per Disenchanted). Sebbene all’epoca il film fosse visto come una novità, è stato accolto con tutto il cuore sia dalla critica che dal pubblico, guadagnando 340,5 milioni di dollari dal suo budget di 80 milioni di dollari, diventando un classico nostalgico per molti giovani spettatori senza bisogno di sviluppare un culto come certo. I film Disney live-action del passato come la strega Hocus Pocus del 1993 (un progetto che quest’anno ha avuto anche un sequel in ritardo), che non ha trovato il suo pubblico fino a quando non è arrivato in home video.

Cosa potrebbe significare per la performance di Disincantato su Disney+

Sebbene Disenchanted non si stia comportando così bene con la critica come i fan avrebbero potuto sperare, ha ancora la possibilità di essere un successo per Disney+. Sarà difficile quantificare quanto bene si comporta rispetto al film originale a causa del fatto che non è un’uscita nelle sale e quindi non vedrà alcun incasso al botteghino. Tuttavia, presto arriveranno i numeri dello streaming e potrà almeno essere paragonato alle precedenti anteprime dei film Disney+. Se il potere della nostalgia può superare la stampa negativa e convincere gli spettatori a fare clic su Riproduci, sembra probabile che i fan di Enchanted del 2007 e i loro figli saranno più inclini ad allinearsi con il 50% dei critici che hanno apprezzato il film, dando potenzialmente a Disney + uno dei loro debutti in streaming più forti.

Fonte: vari (vedi sopra)

Ultime News

Potenziale finestra di rilascio della stagione 5 di Stranger Things suggerita da Star

Mentre il pubblico attende con impazienza il capitolo finale dello show, Finn Wolfhard ha un'idea della finestra di...

Film biografico su Michael Jackson brutalmente condannato per aver lasciato il regista di Neverland

Dan Reed, regista del controverso documentario Leaving Neverland, condanna brutalmente l'imminente film biografico su Michael Jackson, Michael. ...

I cattivi di Terrifier 2 e Skinamarink si uniscono per inorridire nell’arte del film horror

Terrifier 2 e i cattivi di Skinamarink si sono uniti in un'inquietante fan art. Terrifier 2, presentato...

Il modo sottile in cui Gus di Breaking Bad è così terrificante secondo Esposito

La star di Breaking Bad e Better Call Saul, Giancarlo Esposito, spiega il modo attento in cui ha...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te