Asiatica Film Mediale

Le protesi del corpo di Brendan Fraser sulla balena gli hanno dato le vertigini

Le protesi del corpo di Brendan Fraser sulla balena gli hanno dato le vertigini
Erica

Di Erica

04 Settembre 2022, 23:50


Brendan Fraser descrive in dettaglio le lotte che ha dovuto affrontare con le immense protesi corporee che ha dovuto indossare per The Whale, rivelando che gli hanno dato le vertigini. Sebbene Fraser sia apparso in numerosi film di successo nel corso della sua carriera, l’attore è noto soprattutto per il suo ruolo nel film del 1999 La mummia, un avvincente film di azione e avventura sulla scia di Indiana Jones. Dopo essere apparso principalmente in parti più piccole per un certo numero di anni, l’amato attore è tornato alla ribalta di recente, con ruoli in progetti come No Sudden Move, Doom Patrol e il film Batgirl, ora cancellato.

Il prossimo progetto di Fraser vede la star collaborare con il regista di Black Swan Darren Aronofsky per The Whale. Il film racconta la storia di Charlie (Fraser), un insegnante gravemente obeso e solitario che tenta di riconnettersi con la figlia separata per un’ultima possibilità di redenzione. Il film vede la star di Stranger Things Sadie Sink nel ruolo di Ellie, la figlia di Charlie, con Hong Chao, Ty Simpkins, Samantha Morton, Huck Milner, Sathya Sridharan e Ryan Heinke che completano il resto del cast. Una prima immagine di The Whale ha precedentemente preso in giro la massiccia trasformazione di Fraser, che è stata ottenuta principalmente utilizzando protesi ed effetti pratici.

Fraser ha parlato con Variety prima della premiere del film al Festival Internazionale del Cinema di Venezia e ha descritto in dettaglio alcune delle difficoltà che sono derivate dalle immense protesi del corpo che ha indossato per il film. L’attore spiega che le protesi hanno funzionato “muscoli che non sapeva nemmeno di avere”, prima di rivelare che togliersi il kit dopo le riprese ha causato i suoi stessi problemi, con i suoi improvvisi cambiamenti di massa che gli hanno dato le vertigini. Dai un’occhiata al commento completo di Fraser qui sotto:

“Ho sviluppato muscoli che non sapevo di avere. Ho anche provato un senso di vertigine alla fine della giornata quando tutti gli elettrodomestici sono stati rimossi; era come scendere dal molo su una barca a Venezia. Quella [sense of] ondulato. Mi ha dato apprezzamento per coloro i cui corpi sono simili. Devi essere una persona incredibilmente forte, mentalmente e fisicamente, per abitare quell’essere fisico”.

Mentre il pubblico deve ancora vedere un trailer per il nuovo film di Aronofsky, Fraser ha precedentemente descritto cosa comportassero le sue vaste protesi per The Whale, rivelando che, in tutto, i pezzi pesavano vicino a 300 libbre. L’attore ha passato più di cinque ore al giorno a sistemare gli apparecchi, ma il suo commento più recente suggerisce che le lotte si estendevano oltre le riprese stesse, con effetti negativi che persistevano anche dopo la rimozione delle protesi. Sebbene l’esperienza non sembri del tutto piacevole, Fraser chiarisce che alla fine lo ha aiutato a capire meglio le persone che hanno un corpo del genere, il che sicuramente ha aiutato la sua performance.

I primi mormorii su The Whale dalla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia sono stati positivi, con molti che hanno elogiato la performance di Fraser. Mentre le recensioni ufficiali per il film sono ancora sotto embargo, un’accoglienza positiva per The Whale rafforzerebbe il film come un altro passo importante per la storia del ritorno di Fraser, con la star di The Mummy che negli ultimi anni ha ricevuto uno sfogo d’amore dai fan che sono felici di vederlo di nuovo sotto i riflettori. Sfortunatamente, il pubblico in generale ha ancora un po’ di tempo da aspettare prima di poter vedere Fraser in The Whale, con l’uscita del film prevista per dicembre.

Fonte: varietà


Potrebbe interessarti

Ethan Hawke e Pedro Pascal si uniscono nella foto dal set di LGBTQ+ Western
Ethan Hawke e Pedro Pascal si uniscono nella foto dal set di LGBTQ+ Western

Al termine della produzione, Ethan Hawke ha condiviso un selfie con Pedro Pascal per celebrare la fine delle riprese del cortometraggio western LGBTQ+ Strange Way of Life. Diretto da Pedro Almodóvar, il cortometraggio di 30 minuti racconta la relazione tra Silva (Pascal) e lo sceriffo Jake (Hawke), una coppia di pistoleri che si ritrovano nel […]

Come Val Kilmer ha reagito alla vista della scena di Iceman di Top Gun 2 per la prima volta
Come Val Kilmer ha reagito alla vista della scena di Iceman di Top Gun 2 per la prima volta

Il regista di Top Gun: Maverick Joseph Kosinski ricorda di aver mostrato per la prima volta a Val Kilmer la sua scena cruciale di Iceman e rivela come ha reagito l’amato attore. Dopo aver fatto irruzione a Hollywood con il ruolo di Tom “Iceman” Kazansky nell’originale Top Gun, Kilmer si è fatto un nome con […]