Notizie FilmLe connessioni MCU limitate di Moon Knight spiegate dai...

Le connessioni MCU limitate di Moon Knight spiegate dai produttori

-


Il produttore di Moon Knight spiega la mancanza di connessione del prossimo spettacolo con il resto del Marvel Cinematic Universe (MCU). L’imminente miniserie Disney+ vede come protagonista Oscar Isaac nei panni del supereroe dei fumetti Marvel, un personaggio non ancora adattato in forma cinematografica dalla Marvel. Moon Knight sembra offrire un’aggiunta intrigante al Marvel Cinematic Universe, grazie alla sua trama non convenzionale e al personaggio complesso di Moon Knight senza precedenti.

In Moon Knight, Isaac interpreta Marc Spector, un veterano di guerra e mercenario a cui è stato diagnosticato un disturbo dissociativo dell’identità (DID), che viene coinvolto in una pericolosa battaglia con forze nefaste dopo aver stretto un patto con un dio della luna egizio. In combinazione con le sue stesse lotte con malattie mentali e traumi, la battaglia porta alla luce ed esacerba gli stati misteriosi dei suoi alter, che includono il timido civile Steven Grant, così come il personaggio titolare di Moon Knight. Per l’entusiasmo dei fan della Marvel, il nuovo spettacolo debutterà su Disney+ il 30 marzo, ma dai primi trailer e interviste, Moon Knight appare sempre più relativamente disconnesso dal resto dell’amato web MCU.

In un’intervista con /Film, il produttore esecutivo Grant Curtis spiega come e perché Moon Knight è solo e separato dai suoi predecessori cinematografici Marvel. I produttori, gli sceneggiatori e i registi dello spettacolo hanno considerato le caratteristiche distintive di Moon Knight come un’entusiasmante opportunità creativa per uscire dai limiti del tradizionale canone Marvel, cosa che, fortunatamente, il team Marvel ha consentito. Invece di aggiungere al già vasto MCU, Moon Knight, quindi, offre la possibilità di immergersi più a fondo nell’importante sfumatura del personaggio di Spector. Dai un’occhiata alla dichiarazione di Curtis di seguito:

“Non è stato un sollievo tanto quanto è stata un’opportunità dal punto di vista narrativo, perché abbiamo parlato dei decenni di fumetti che sono stati pubblicati e di tutti quei decenni di storia, ti sei reso conto che non c’era bisogno di collegarsi ad altri aspetti della Marvel Cinematic Universe per raccontare la storia di Marc Spector/Steven Grant/Moon Knight. È più un’opportunità per raccontare il miglior studio possibile del personaggio, e questa è [what] ci siamo davvero appoggiati. Penso che questo sia ciò che dà la sostenibilità della storia di Marc Spector, il fatto che ci siamo concentrati solo su quel personaggio e solo su quel personaggio”.

La rete intrecciata di personaggi della Marvel, espressa attraverso trame che si intersecano, uova di Pasqua, anteprime post-crediti e crossover di spettacoli, incarna la Marvel nella misura in cui i fan hanno imparato ad aspettarsi e ad attendere con impazienza tali collaborazioni. Pertanto, la mancanza di connettività di Moon Knight con il resto della Marvel, mentre delude i fan desiderosi di vederlo interagire costantemente con i loro supereroi MCU preferiti, offre una nuova, audace possibilità per lo spettacolo in termini di contenuto narrativo e temi. Piuttosto che occuparsi di chiudere i fili dell’MCU o mantenere un gloss adatto alle famiglie, la liberazione creativa concessa allo spettacolo, come osserva Curtis, legittima uno studio più approfondito del personaggio della storia di Moon Knight, oltre a consentire uno studio più oscuro e più tonalità adulta.

È importante sottolineare che l’autonomia di Moon Knight garantisce anche agli sceneggiatori e ai registi l’opportunità di creare un approccio più sfumato al personaggio di Isaac e al modo in cui il suo trauma e la sua malattia mentale modellano le sue esperienze, difficoltà e battaglie con i demoni interni ed esterni. In effetti, lo spettacolo possiede una piattaforma importante e di vasta portata nel suo potenziale per fornire un ritratto etico del disturbo spesso stigmatizzato del DID. Sulla base della crescente copertura del prossimo spettacolo, Moon Knight è consapevole di questa responsabilità e apprezza l’opportunità di ritrarre il personaggio con la maggior complessità ed empatia possibile, il che amplifica solo l’anticipazione e i primi elogi dello spettacolo.

Fonte: /Film

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Il trailer della seconda stagione di Reservation Dogs segue Elora in California

Fresco sulla scia della sua acclamata prima stagione, il trailer di FX's Prenotazione Cani La stagione 2 è...

Confermati i massicci piani della Disney SDCC 2022: 18 pannelli di programmi TV

È ora confermato che le proprietà e le piattaforme di proprietà della Disney ospiteranno 18 pannelli di programmi...

Tutti i 17 programmi TV Marvel in uscita dopo Thor: Love & Thunder (e quando)

Oltre a una sfilza di nuovi film, il futuro del MCU dopo Thor: Love and Thunder vanta una...

Sig.ra Marvel: Cosa "Quello che cerchi ti sta cercando" Significa

Attenzione: questo articolo contiene spoiler per l'episodio 5 di Ms. Marvel. Una significativa citazione persiana - "Quello che cerchi...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te