Asiatica Film Mediale

L’attore di Sandman Desire parla della conversazione in corso con JK Rowling

L’attore di Sandman Desire parla della conversazione in corso con JK Rowling
Erica

Di Erica

22 Dicembre 2022, 12:49


Mason Alexander Park, meglio conosciuto per aver interpretato Desire nell’adattamento televisivo di Netflix di The Sandman, interviene sulla conversazione in corso con JK Rowling. Rowling, l’autrice della serie di Harry Potter, è stata presa di mira per la prima volta nel giugno 2020 per il suo commento anti-trans su Twitter, che è diventato sempre più diffuso negli ultimi due anni. Da allora il pubblico si è diviso sulla Rowling, con i fan di lunga data di Harry Potter che si sono separati dal franchise a causa dei commenti transfobici della Rowling. Recentemente, anche i membri del cast dei film di Harry Potter hanno pesato nei commenti della Rowling, con alcuni attori che l’hanno sostenuta mentre altri l’hanno condannata.

In un thread pubblicato su Twitter, Park, che è un attore trans e non binario, commenta uno degli ultimi tweet della Rowling. Ha preso di mira la regista Jessie Earl, che ha pubblicato un tweet dicendo che mentre i fan di Harry Potter non dovrebbero essere incolpati per aver trovato conforto nei lavori precedenti del franchise, il supporto di nuove aggiunte al mondo magico è estremamente dannoso per la comunità trans. Rowling ha pubblicato una risposta amara, dopo di che Park ricorda il momento in cui Rowling ha pubblicamente equiparato il commento di Graham Norton di “dovremmo ascoltare le persone trans” con le sue “minacce di stupro e morte”. Più tardi, nel riferire sui tweet di Park, CBR ha intitolato il loro articolo “The Sandman’s Desire Actor Slams JK Rowling’s Anti-Trans Bullying”, che ha spinto Park a commentare i titoli clickbait. Guarda i loro tweet qui sotto:

Spiegazione delle controversie di JK Rowling

Nonostante Rowling abbia raccolto polemiche dal suo primo post transfobico nel 2020, l’autrice ha continuato a fare commenti simili e il suo Twitter è diventato in gran parte un account femminista radicale politico e trans-esclusivo. L’affermazione più comune della Rowling è che crede che le persone trans rappresentino un pericolo per le donne e per il femminismo nel suo insieme. I suoi commenti sono stati giudicati dannosi dalle organizzazioni per i diritti dei trans, ma hanno anche raccolto il sostegno di altri che condividono la sua concezione del femminismo, e il cast di Harry Potter è stato equamente diviso.

La star di Harry Potter Daniel Radcliffe è uno dei pochi attori del franchise a parlare contro la Rowling, scusandosi con i fan a nome della Rowling e dicendo che “Le donne transgender sono donne. Qualsiasi affermazione contraria cancella l’identità e la dignità delle persone transgender. ” Tuttavia, attori come Ralph Fiennes e Helena Bonham Carter sono venuti in sua difesa, ponendo maggiore enfasi sugli abusi online che ha ricevuto da quando ha espresso le sue opinioni. Molti altri sono stati a loro volta più misurati nelle loro risposte, parlando dei loro valori ma rimanendo diplomatici quando si tratta dell’autore di Harry Potter.

Mentre le opinioni della Rowling continuano a portare a contraccolpi, l’autrice continua a diffondere un messaggio anti-trans, e ha persino fatto una campagna attiva contro la legislazione che faciliterà il cambio legale di genere in Scozia. Nonostante ciò, tuttavia, il franchise di Harry Potter sembra andare forte, con la Warner Bros. che afferma di essere ancora aperta a nuovi progetti della Rowling nonostante il relativo fallimento di Animali fantastici: i segreti di Silente al botteghino. Ciò che conta di più nella conversazione tra Rowling e Harry Potter è esattamente ciò che Park scrive nei loro post: ascoltare le persone trans e concentrarsi su questioni reali piuttosto che su discorsi individuali.

Fonte: Mason Alexander Park/Twitter


Potrebbe interessarti

Kevin Smith supporta James Gun tra contraccolpi e cambiamenti DC
Kevin Smith supporta James Gun tra contraccolpi e cambiamenti DC

Kevin Smith sta parlando a sostegno del nuovo co-capo della DCU, James Gunn. Con la DCU che annulla i progetti a destra e sinistra, James Gunn è stato esplicito sui numerosi cambiamenti di cui la lista DC avrà bisogno per andare avanti. Insieme a Peter Safran, Gunn ricopre il ruolo di co-presidente e co-CEO dei […]

Kate Winslet di Avatar 2 chiede se Leonardo DiCaprio si unirà ai sequel
Kate Winslet di Avatar 2 chiede se Leonardo DiCaprio si unirà ai sequel

La star di Avatar: The Way of Water Kate Winslet commenta se pensa che Leonardo DiCaprio sarebbe interessato a unirsi ai sequel pianificati di James Cameron. In arrivo 13 anni dopo il film originale da record, l’ultima creazione di Cameron riprende la storia di Jake (Sam Worthington) e Neytiri (Zoe Sandaña) mentre tentano di proteggere […]