Asiatica Film Mediale

L’attore di Jack Dutton del 1923 spiega il desiderio di vendetta del suo personaggio

L’attore di Jack Dutton del 1923 spiega il desiderio di vendetta del suo personaggio
Debora

Di Debora

04 Marzo 2023, 17:37


La star del 1923 Darren Mann spiega il desiderio di vendetta di Jack Dutton contro Banner Creighton. Nel prequel di Yellowstone, Banner (Jerome Flynn) e i pastori erano una minaccia costante per la famiglia di Jacob (Harrison Ford). Per problemi di terra e dove pascolava il suo gregge, molti degli uomini di Banner furono uccisi. Per contrastare, Banner ha condotto un attacco, durante il quale Elizabeth (Michelle Randolph) è stata uccisa e il padre di Jack è morto. Nonostante sia stato arrestato, la relazione di Banner con Donald Whitfield (Timothy Dalton) e la mancanza di prove sull’attacco hanno portato al suo rilascio nel finale, suggerendo che la guerra tra lui e i Dutton continuerà nella seconda stagione del 1923.

In una recente intervista con Insider, Mann ha affermato che il suo personaggio vuole vendicarsi del pastore. Tuttavia, l’attore del 1923 ha notato che poiché Jacob gestisce il ranch, potrebbe dover aspettare. Leggi i commenti di Mann sulla possibilità che Jack si vendichi di seguito:

“Stare seduto lo sta facendo impazzire un po’, non vede l’ora di vendicarsi di Banner. Soprattutto quando fa un’osservazione del genere su Elizabeth e su quello che abbiamo passato… Jack sta solo aspettando di ottenere la sua dolce vendetta. È è da tanto che volevo tornare indietro, ma al momento non è al comando, giusto? Quindi deve ascoltare Jacob, ma penso che per tutto il tempo Jack abbia lottato per tornare indietro e vendicarsi”.

Tutto quello che è successo nel finale della prima stagione del 1923

Dopo il suo rilascio, Banner è stato incoraggiato a non impegnarsi con Jacob, ma ha comunque fatto una serie di commenti. Perdendo la pazienza, Jack ha tentato di tenergli testa, ma è stato preso in giro per l’infortunio di Elizabeth. Banner voleva che i Dutton fossero morti, ma Donald lo informò di un altro modo per prendere il controllo del ranch, rivelando infine di aver pagato le tasse di Jacob, rendendo la proprietà sua se i soldi non fossero stati restituiti.

Anche dopo il precedente attacco di Banner ai Dutton, ha continuato a prendere di mira quelli del ranch, poiché uno dei suoi uomini ha avvertito la legge del matrimonio di Zane (Brian Geraghty) con Alice (Joy Osmanski), che ha portato all’arresto di quest’ultima. Quando si tratta di Jack, rimane vicino a Elizabeth, nonostante abbia perso il loro bambino, ed era pronto a difendere la sua casa quando è apparso Donald. Jacob ha già detto al suo pronipote che un giorno avrebbe gestito il ranch, ma con l’escalation del conflitto, il suo destino non è chiaro se decide di agire nella seconda stagione.

Banner ha compiuto molteplici sforzi contro i Dutton, ma vendicarsi potrebbe non garantire che le cose andranno meglio. Se Spencer Dutton (Brandon Sklenar) torna nel Montana, gli eventi lasciano domande su cosa fa riguardo alla situazione attuale. Resta da vedere se Jack o qualcuno dei Dutton si vendicherà, ma mentre il 1923 continua, la famiglia probabilmente manterrà la loro terra.

Fonte: insider


Potrebbe interessarti

NCIS: l’attore di Kensi di Los Angeles annuncia la conclusione della serie in un messaggio emotivo
NCIS: l’attore di Kensi di Los Angeles annuncia la conclusione della serie in un messaggio emotivo

In un post emozionante, Daniela Ruah ha annunciato la conclusione della serie di NCIS: Los Angeles. Lo spettacolo è stato presentato per la prima volta su CBS nel 2009, seguendo i membri dell’Office of Special Projects di Los Angeles, una divisione del servizio investigativo criminale navale che si occupa di incarichi sotto copertura e sorveglianza. […]

Il programma televisivo più veloce rivelato in uno studio con un numero sbalorditivo di parole al minuto
Il programma televisivo più veloce rivelato in uno studio con un numero sbalorditivo di parole al minuto

I programmi TV più veloci vengono rivelati in un nuovo studio che vanta un numero di parole sbalorditivo. Diversi spettacoli sono noti per la loro prolissità. L’ala ovest ha reso popolare lo stile di camminare e parlare di Aaron Sorkin. Buffy the Vampire Slayer è accreditato del dialogo scattante che attraversa gran parte della cultura […]