Notizie FilmLa vera storia di Till spiegato (e ciò che...

La vera storia di Till spiegato (e ciò che il film omette)

-


Attenzione: questo articolo contiene spoiler per Till.

Questo articolo contiene discussioni sulla violenza razziale.

Il film biografico Till, diretto da Chinonye Chukwu, è basato sulla vera storia di Emmett Till e Mamie Till-Mobley, ed ecco quanto il film è vicino alla vita reale. La storia di Emmett è stata descritta nei media prima in libri, opere teatrali e, in particolare, in vari documentari, come The Untold Story of Emmett Louis Till (2005) di Keith Beauchamp, che ha scritto Till con Chukwu e Michael Reilly. Tuttavia, questa è la prima volta che questi eventi vengono mostrati in un film di fantasia, pur essendo ancora basato su elementi biografici e sulle persone reali coinvolte. Con molti film che drammatizzano storie vere, come la tanto discussa Blonde che ha diviso le recensioni, gli spettatori del film potrebbero chiedersi quanto sia davvero accurato questo film e quali elementi Till potrebbe aver tralasciato dalla sua narrazione degli eventi.

Il film segue Mamie Till (Danielle Deadwyler) mentre persegue la giustizia dopo il linciaggio e il brutale omicidio del figlio quattordicenne Emmett Till (Jalyn Hall) da parte di due uomini bianchi mentre era in visita alla sua famiglia a Money, Mississippi, nel 1955 In quanto tale, Till descrive un momento cruciale nella storia del movimento per i diritti civili negli Stati Uniti quando l’omicidio di Emmett è stato associato all’ingiustizia razziale e sistemica a causa della sua brutalità, nonché alla lotta per l’uguaglianza. Ecco una ripartizione della vera storia di Emmett e Mamie, incluso ciò che è stato rappresentato accuratamente in Till e gli elementi che alla fine non sono stati inclusi nel film.

Chi erano Emmett e Mamie Till? Le vere persone dietro Till

Danielle Deadwyler e Jalyn Hall in Till

Till si concentra sui suoi due personaggi titolari, Emmett e Mamie Till, interpretati rispettivamente da Danielle Deadwyler e Jalyn Hall. Il film è raccontato attraverso il punto di vista di Mamie, che è diventata un’attivista ed educatrice dopo che suo figlio Emmett è stato brutalmente assassinato da due uomini bianchi a 14 anni nell’agosto 1995. Mamie è nata nel Mississippi ma si è trasferita a Chicago con la sua famiglia come un bambino. Dopo il divorzio dei suoi genitori all’età di 13 anni, Mamie ha trovato conforto nei suoi studi, nei quali eccelleva ed era sostenuta dalla madre. A 18 anni ha incontrato Louis Till che ha sposato lo stesso anno, nonostante la disapprovazione dei suoi genitori.

La coppia ha avuto il loro unico figlio Emmett subito dopo, ma si è separata solo due anni dopo. Emmett è cresciuto a Chicago ed è stato cresciuto da sua madre e sua nonna Alma, interpretata da Whoopi Goldberg, che era anche produttore di Till. Dopo aver contratto la poliomielite a sei anni, Emmett rimase con una balbuzie per i restanti anni della sua vita. Nel 1951, Emmett si trasferì brevemente a Detroit con sua madre, dove Mamie sposò “Pink” Bradley lo stesso anno. Emmett è tornato a Chicago subito dopo per vivere con sua nonna, dove è stato successivamente raggiunto dalla madre e dal patrigno. Quest’ultimo è tornato a Detroit un anno dopo dopo che lui e Mamie hanno divorziato. Dopo che il suo secondo matrimonio è andato in pezzi, Mamie ha iniziato a lavorare per la US Air Force mentre Emmett l’ha aiutata a sbrigare le faccende domestiche. Emmett ha anche protetto sua madre da Bradley quando l’ex marito di Mamie l’ha minacciata. Altrimenti, Emmett è cresciuto come un bambino felice a cui piaceva vestirsi in modo elegante e trascorrere del tempo con i suoi amici.

Chi era il padre di Emmett? Ciò che il film lascia fuori

Louis Till, il padre biologico di Emmett, non è rimasto a lungo nella vita di suo figlio. Forse è per questo che Chinonye Chukwu, il regista di Till, non ha incluso molto di lui nel film. Tuttavia, i dettagli della storia di Louis e della sua relazione con Mamie sono emersi durante il processo e sono per lo più omessi in Till. Louis e Mamie si separarono nel 1942 quando scoprì la sua infedeltà. Dopo il comportamento abusivo di Louis, Mamie ha ottenuto un ordine restrittivo contro di lui. Tuttavia, dopo averlo violato più volte, gli fu ordinato di scegliere tra scontare il carcere e arruolarsi nell’esercito degli Stati Uniti, cosa che fece nel 1943. Due anni dopo, Louis fu giustiziato per cattiva condotta mentre prestava servizio in Italia. Durante il processo per l’omicidio di Emmett, è stato rivelato che era stato condannato a morte con l’accusa di aver violentato una donna italiana dopo che l’appello della sua sentenza era stato respinto. Mamie ha scoperto la verità solo anni dopo, poiché la sua richiesta di saperne di più sulla morte del suo ex marito è stata ripetutamente respinta.

Cosa è successo a Emmett nel Mississippi

Pochi giorni dopo essere arrivato in Mississippi per le vacanze estive nell’agosto del 1955, Emmett e suo cugino andarono al negozio di alimentari locale per comprare caramelle. Quando Emmett è entrato, Carolyn Bryant, la moglie del proprietario del negozio, era sola davanti al negozio. Sebbene i fatti di quel giorno siano ancora controversi, la rivisitazione di Till segue la ricostruzione più recente della storia, che contraddice la testimonianza di Bryant secondo cui Emmett era inappropriato con lei. La colpa di Emmett sembra essere stata nient’altro che parlare con una donna bianca e fischiettarle quando ha lasciato il negozio, il che è confermato da diversi resoconti. Il suo momento giovanile ha infranto la legge non scritta riguardante le interazioni tra un uomo di colore e una donna bianca nel sud durante l’era del razzismo di Jim Crow, un momento doloroso e focale nella storia dei neri. Pochi giorni dopo, il 28 agosto 1955, il marito di Carolyn, Roy Bryant, e il suo fratellastro, John William Milam, rapirono Emmett dopo aver minacciato la sua famiglia. La stessa notte, Emmett è stato picchiato, torturato e linciato.

Mamie Till ha davvero avuto un funerale a bara aperta?

La brutalità dell’omicidio è forse l’aspetto che più si ricorda della vera storia dietro Till. Il corpo mutilato di Emmett è stato trovato tre giorni dopo, quasi irriconoscibile per le prolungate torture prima della sua morte e giorni dopo nel fiume. Come mostrato in Till, Mamie si è riunita al corpo senza vita di suo figlio a Chicago, dove ha insistito per un funerale pubblico con una bara aperta che ha mostrato a tutti la crudeltà dell’omicidio di Emmett. In quanto tale, il suo corpo sfigurato divenne un simbolo del diffuso razzismo dell’epoca poiché la morte di Emmett Till è ancora oggi citata. Sia la bara aperta che la foto di Mamie con il corpo gonfio e mutilato che all’epoca circolava su vari giornali sono presenti nel film e fedeli agli eventi reali su cui si basa Till. In effetti, entrambi hanno contribuito ad attirare l’attenzione non solo sul linciaggio spietato di Emmett, ma anche sul movimento nero per i diritti civili nel Mississippi nel suo insieme.

Quanto è preciso Till per la vera prova

Danielle Deadwyler e Whoopi Goldberg in Till

Il processo è il fulcro della seconda parte del film quando Mamie sceglie coraggiosamente di parlare per suo figlio davanti a una giuria tutta maschile e tutta bianca. In effetti, Mamie ha davvero testimoniato e risposto alla spietata domanda della difesa in un discorso emotivo e commovente, che potrebbe essere uno dei tanti motivi per cui c’era un terapeuta sul set di Till. Come suggerisce Till, la testimonianza di Mose Wright, lo zio di Emmett, era essenziale per identificare gli assassini e all’epoca era davvero considerata un atto coraggioso. È anche vero che l’aula era segregata, con una sezione separata per i giornalisti neri presenti.

Mamie Till è davvero diventata un’attivista?

Mamie è ora meglio conosciuta per il suo attivismo come parte del movimento per i diritti civili negli Stati Uniti. Dopo il suo ruolo chiave e la sua testimonianza durante il processo, è diventato evidente che Mamie era una buona oratrice pubblica. In quanto tale, la NAACP, con la quale Mamie ha dimostrato di essere in stretto contatto a Till, alla fine l’ha assunta per condividere la storia di suo figlio e fare un tour di conferenze negli Stati Uniti. Il finale del film Till mostra esattamente questo: il futuro di Mamie come attivista e figura chiave nel movimento per i diritti civili negli Stati Uniti mentre pronuncia un ultimo potente discorso.

L’omicidio di Emmett ha influenzato il movimento per i diritti civili?

Come mostrato in Till, l’omicidio di Emmett ha attirato l’attenzione di vari giornali a causa della brutalità e della giovane età di Emmett. Ulteriore attenzione è stata ricevuta dal fatto che, come mostra accuratamente il film, i due assassini sono stati lasciati andare senza alcuna accusa, poiché sono stati giudicati innocenti dalla giuria tutta bianca, suscitando indignazione tra le persone in tutto il paese. Rosa Park ha ammesso di aver pensato a Emmett Till quando ha preso posizione e ha deciso di non spostarsi sul retro dell’autobus e di rinunciare al suo posto per un bianco. L’effetto che l’omicidio e il processo di Emmett hanno avuto sulla lotta per l’uguaglianza razziale è probabilmente minimizzato in Till dai personaggi, poiché si concentra principalmente sulla figura di Mamie e sul suo dolore per la perdita di suo figlio.

C’è mai stata giustizia per Emmett?

Till coglie profondamente l’ingiustizia di questo caso: Emmett Till è stato brutalmente assassinato e gli uomini responsabili non hanno subito conseguenze. Ciò che ha peggiorato le cose è stato che nel 1956 entrambi gli uomini hanno confessato il crimine in un’intervista retribuita con la rivista Look, descrivendo come torturarono e assassinarono il ragazzo di 14 anni. Tuttavia, in quanto tutelati legalmente dalla difesa legale del doppio pregiudizio, non potevano essere imputati una seconda volta per il reato, in quanto erano già stati assolti. Alla fine, né Bryant né Milam hanno scontato la pena, né hanno ricevuto una condanna per l’omicidio di Emmett Till, nonostante la riapertura del caso sia nel 2004 che nel 2017. Allo stesso modo, Carolyn Bryant non è mai stata accusata di fornire false testimonianze, nonostante la sua colpevolezza sia stata chiamata in causa. questione nell’ultima riapertura del caso. Tragicamente, il giovane Emmett Till non ha ancora ricevuto vera giustizia quasi 70 anni dopo.

Erica
Erica
Sono Erica, una donna di mezza età per metà italiana e metà americana, appassionata di cinema americano. Scrivo articoli per Asiatica Film Mediale, ma il mio segreto è che amo scrivere anche poesie. I miei film preferiti sono Il Padrino, Schindler's List e Inception, e un aneddoto che mi riguarda è quando, da piccola, ho visto Jurassic Park al cinema e non ho smesso di urlare fino alla fine del film!

Ultime News

Il reboot di The Crow ottiene una data di uscita estiva nel 2024.

Questo articolo fa parte di una directory: The Crow: Cast, Storia e Tutto ciò che Sappiamo del Reboot...

Walking Dead: Andrew Lincoln reagisce a guardarsi interpretare Rick Grimes per la prima volta.

Questo articolo fa parte di una directory: The Walking Dead: The Ones Who Live - Data di uscita,...

Michael Weatherly rompe il silenzio sul ritorno del personaggio DiNozzo nella stagione 21 di NCIS.

Attenzione! Spoiler in arrivo per la stagione 21 di NCIS, episodio 2. Sommario Il ritorno inaspettato di Weatherly in NCIS...

Nuovo trailer per DogMan di Luc Besson mette in mostra stile, azione e Caleb Landry Jones

Sommario Screen Rant presenta un nuovo trailer per DogMan di Luc Besson Il film approfondisce il mondo unico di Douglas...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

Avventuratevi nel cuore pulsante dell'orrore con la nostra raccolta...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te