Notizie Serie TVLa tragica teoria di Peaky Blinders afferma che Tommy...

La tragica teoria di Peaky Blinders afferma che Tommy è morto in guerra e ha immaginato la sua vita

-


L’ascesa al potere di Tommy Shelby in Peaky Blinders è una sorta di meraviglia, e gli effetti duraturi della guerra su di lui supportano una teoria secondo cui la sua vita stravagante da gangster è un prodotto della sua immaginazione. La prima stagione di Peaky Blinders inizia all’indomani della prima guerra mondiale e temi di violenza, ribellione e tradimento illuminano la sinistra realtà della guerra vissuta dai personaggi dello show. Tuttavia, lo spettacolo potrebbe essere interpretato come un’indicazione che Tommy non è mai tornato dalla Francia e la sua vita nella Birmingham del dopoguerra è una visione che sta vivendo.

Il rapporto di Tommy con la guerra è complicato: vive ricordi inquietanti e brutali del suo tempo come tunneler, ma il servizio militare gli ha anche fornito un’esperienza utile per la sua linea di lavoro criminale violento e gli ha garantito il rispetto di figure potenti che hanno anche prestato servizio, in particolare Winston Churchill. La prima stagione di Peaky Blinders ha visto Tommy aiutare Danny Whizz-Bang (Samuel Edward-Cook), un personaggio particolarmente colpito dalle sue esperienze di guerra, fornendogli lavoro. Tommy ammette le proprie esperienze con ricordi traumatici ma non è sempre comprensivo sull’argomento. Dice a suo fratello, Arthur (Paul Anderson), “la guerra è finita. Chiudi la porta; chiudi la porta come ho fatto io”.

Sebbene Tommy sia angosciato dai suoi ricordi di guerra, la sua mentalità sembra essere alterata dalle sue esperienze: spesso emotivamente distaccato e sente persino effetti mentali negativi quando interrompe il suo lavoro bellicoso per un periodo di vacanza. La solenne realtà dell’atteggiamento di Tommy è ritratta nella sua reazione a Barney (Cosmo Jarvis), un compagno in Francia che Tommy ha aiutato a fuggire da un manicomio in modo da poter utilizzare le sue abilità da cecchino esperto. Tommy osserva che Barney “non aveva bisogno di tutti quei tablet; aveva solo bisogno di un’altra fottuta guerra. La storia basata sulle gang di Peaky Blinders illumina come il concetto di guerra persista durante il presunto tempo di pace ed esplora come Tommy non sia mai tornato dalla guerra, metaforicamente, ma se questo concetto fosse, in effetti, una cruda realtà?

La vita di Tommy Shelby è definita dalla guerra

Ciascuna delle caratteristiche di Tommy può essere collegata al suo tempo in guerra: la sua propensione e propensione alla violenza; la sua frequente assunzione di rischi; e la sua spietata ambizione. Tommy non è semplicemente definito dalla guerra in ciò che fa, ma come vive. Non può dimenticare i suoi orribili ricordi di guerra, eppure l’unica cosa che sembra tenere occupata la sua mente è il pericolo del suo lavoro.

Tommy non può mai davvero sfuggire ai suoi ricordi della guerra e lo stile di vita violento che mantiene è il più vicino possibile alla guerra. L’atteggiamento di Tommy prima della sesta stagione di Peaky Blinders deriva in modo significativo dalla sua aspettativa che sarebbe morto in Francia: osserva che considera la sua vita dopo la guerra semplicemente “extra”. Il modo in cui lo descrive suggerisce che è un concetto piuttosto liberatorio, eppure è una prospettiva che lo lega eternamente al ricordo di essere un soldato apparentemente lasciato per morto.

Teoria: Tommy non è sopravvissuto alla sua ultima missione

Nonostante gli orrori e la violenza delle frequenti buffonate di Tommy, sono i suoi ricordi dei tunnel che lo perseguitano. Le sue visioni lo vedono spesso in lotta con un altro soldato. Sebbene il sangue freddo della scena sia mite rispetto a molte delle esecuzioni eseguite dai gangster in Peaky Blinders, l’ambientazione claustrofobica del tunnel e la disperazione della mischia di Tommy rendono la scena particolarmente snervante. Questo è solo esacerbato nella sesta stagione di Peaky Blinders, quando i fantasmi del suo passato iniziano a invadere la sua vita da sveglio con i suoi attacchi.

C’è anche un senso di brutalità nella scena del tunnel. Mentre la violenza della banda è il risultato di affari tra uomini, il combattimento nell’ossessionante memoria della guerra di Tommy sembra più un frenetico tentativo di sopravvivere tra ragazzi. La scena violenta tormenta Tommy, anche se, data la sua continuazione in un’occupazione violenta, potrebbe essere percepito come insolito per lui non essere ancora desensibilizzato ad essa.

Tommy è spesso schietto e sprezzante come Peaky Blinder, e forse questo è perché la sua vita da gangster è immaginata; un’immagine glorificata della violenza che stava vivendo durante la guerra. Mentre spazza via il dolore che accade nella sua vita come Peaky Blinder a Birmingham, il suo tempo in Francia rimane viscerale e reale. Ciò suggerisce che avrebbe potuto effettivamente morire lì durante quel conflitto più reale, fallendo nella sua missione di tunneller e tutto ciò che è venuto dopo se fosse solo una fantasia in cui la violenza non può toccarlo.

La vita di Tommy’s Peaky Blinders è una tragica fantasia morente

Se Thomas Shelby è davvero morto nei tunnel della prima guerra mondiale, l’idea che la vita di Tommy come Peaky Blinder è sorprendentemente plausibile. In Peaky Blinders, l’ascesa al potere di Tommy è in qualche modo fantastica, anche se questa traiettoria è considerevolmente lineare durante ogni stagione. La sua collaborazione con funzionari governativi di alto rango e la sua elezione a membro del Parlamento stesso possono sembrare imprese irrealistiche per un uomo la cui precedente esperienza lavorativa è nella banda di cesti e di una banda di lame di rasoio. Certo, lo status di Tommy come eroe di guerra funziona a suo favore, ma l’assurdità della sua ascesa sembra il prodotto di un desiderio quasi infantile.

Lo stesso Tommy fornisce informazioni sull’effetto della guerra su una mente giovane, sottolineando che le nuove generazioni “non hanno combattuto, quindi sono diverse, rimangono bambini”. È una linea potente che ritrae la perdita di innocenza che è arrivata con la brutalità della guerra. L’assurda portata del successo di Tommy dopo la guerra potrebbe essere un’indicazione che si tratta di una vita immaginata e che Tommy è morto prima di Peaky Blinders, senza mai lasciare la guerra e anche “restando un bambino” per sempre.

È vero che, nel mezzo dell’ascesa fulminea di Tommy, incontra battute d’arresto, tragedie ed esperienze di pre-morte. Eppure Tommy continua a sopravvivere e ad avere successo, quasi come se i suoi problemi fossero semplicemente il Mietitore che gli ricorda che la sua vita è una bugia e che non può cambiare il suo destino crudele. Tommy ha detto che non poteva sentire le pale contro il muro quando era con Grace (Annabelle Wallis), e la sua voce che così spesso lo chiama a casa potrebbe essere il suo dispiacere nella sua stessa illusione e il suo tentativo di rinunciare alla lotta.

Tommy che sente ripetutamente “In The Bleak Midwinter” è un promemoria della sua morte

Sebbene sia comunemente cantato come un canto natalizio, In The Bleak Midwinter è stato cantato dai futuri Peaky Blinders durante la loro permanenza in Francia, poiché la cavalleria era in ritardo e si aspettavano di essere stati lasciati morire. La battuta iniziale del canto è pronunciata molte volte nello spettacolo, spesso in riconoscimento di un destino negativo o di circostanze sinistre. I fratelli Shelby recitano spesso il canto natalizio quando anticipano la propria morte, tuttavia, occasionalmente è anche udibile in circostanze più sottili durante Peaky Blinders, in particolare al matrimonio di Grace e Tommy.

L’enunciazione della cantilena agisce come una forma di accettazione, in quanto riconosce la sopravvivenza dei personaggi durante la guerra e anticipa non la loro morte, in quanto tale, ma la fine della loro vita “extra”. Il conforto che Tommy trae nel recitare In The Bleak Midwinter, tuttavia, potrebbe non essere una tolleranza verso la morte, ma la rassicurazione che non può morire – dopotutto è la sua fantasia. Tommy fornisce un personaggio principale complesso in Peaky Blinders. Gli effetti della guerra su di lui sono duraturi e il successo che ne è seguito insondabile. È plausibile suggerire, quindi, che la sua vita sia immaginata, e il suo desiderio di morte rappresenta forse la disperazione per il controllo sulla vita che gli è stata sottratta.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

Ultime News

Kono Suba! rivelerà maggiori dettagli sul suo prossimo anime alla fine di questo mese

Sull'account Twitter ufficiale del franchise Kono Subarashii Sekai ni Shukufuku wo! (KonoSuba!: La benedizione di Dio su questo...

Karl Urban smentisce le voci sulla sostituzione di Pedro Pascal Mandalorian

Karl Urban smentisce le voci sulla sostituzione di Pedro Pascal The Mandalorian. Il popolare programma televisivo di...

Doctor Strange 2 ha evitato un cameo di Deadpool, ma lo ha incastrato

Attenzione: include Doctor Strange nel Multiverse of Madness SPOILER. Sebbene Deadpool non appaia in Doctor Strange in the Multiverse...

George Miller è rimasto deluso dal suo primo film su Mad Max

Lo stimato regista George Miller rivela di essere rimasto deluso dal suo primo film di Mad Max. ...

Da Non Perdere

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

45,6 Miliardi Di Won In Euro Quanti Sono? Squid Game Lo Rivela

È ufficiale: la seconda stagione di Squid Game su...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te