Asiatica Film Mediale

La storia dell’arco narrativo di Rocket Raccoon dell’MCU spiegata da un terapeuta rende ancora migliore la storia di James Gunn.

La storia dell’arco narrativo di Rocket Raccoon dell’MCU spiegata da un terapeuta rende ancora migliore la storia di James Gunn.
Erica

Di Erica

30 Agosto 2023, 14:16



Riassunto:

Un nuovo video analizza come la storia di Rocket Raccoon nel MCU si sia concentrata sul suo percorso di guarigione e sul superamento del trauma, concluso in Guardians of the Galaxy Vol. 3. Attraverso i film di Guardians of the Galaxy, Avengers: Infinity War ed Endgame, Rocket è passato da un personaggio riluttante e diffidente a un forte leader e membro apprezzato di una comunità. Sebbene non sia certo quando o se Rocket tornerà nei futuri progetti del MCU, lo sviluppo del suo personaggio e l’arco emotivo lo hanno reso un protagonista nel franchise.

Nello sviscerare la storia di Rocket Raccoon nel MCU, un terapeuta con licenza spiega come Guardians of the Galaxy Vol. 3 abbia centrato la conclusione del personaggio. Lo sceneggiatore e regista James Gunn è stato responsabile di portare i Guardiani della Galassia nella realtà e di introdurli nell’Universo Cinematografico Marvel quasi un decennio fa. Fin dall’inizio, Gunn ha sostenuto che si trattasse, nel suo cuore, della storia di Rocket – e ciò è diventato particolarmente evidente nell’attenzione del terzo film sul passato del procione. L’epilogo di Guardians of the Galaxy Vol. 3 ha presentato Rocket come il nuovo leader del team, concludendo così la sua storia nel MCU fino ad oggi.

In un nuovo episodio di Cinema Therapy, il terapeuta con licenza Jonathan Decker, il regista Alan Seawright e l’autore Brandon Mull analizzano la trama di Rocket Raccoon nel corso di Guardians of the Galaxy Vol. 1, Guardians of the Galaxy Vol. 2, Avengers: Infinity War, Avengers: Endgame e Guardians of the Galaxy Vol. 3. Come spiega Decker nel corso dell’episodio, quando i telespettatori incontrano Rocket, è ancora combattuto per superare il trauma causato dall’Alto Evolutivo. Rocket è titubante nel fidarsi degli altri, specialmente degli umani o degli alieni umanoidi, ma inizia lentamente a guarire quando trova una comunità/famiglia sicura con gli altri Guardiani.

Tuttavia, il percorso di guarigione di Rocket non è lineare e continua a lottare nel sentirsi vulnerabile nel secondo film. È in Infinity War che Rocket si impegna davvero nella sua famiglia e nella comunità che hanno costruito, arrivando persino ad unirsi agli Avengers in Endgame. La storia di Rocket si completa quando diventa il leader dei Guardiani alla fine di Vol. 3, mostrando il completamento del suo percorso di guarigione dal trauma della sua infanzia. L’episodio di Cinema Therapy è una discussione particolarmente illuminante sull’arco emotivo di Rocket e su come si concluda in Guardians of the Galaxy 3.

Cosa succederà a Rocket Raccoon nel MCU?

Al momento, è ancora sconosciuto quando – o se – Rocket tornerà nel MCU, poiché Marvel Studios non ha ancora confermato se apparirà in Avengers: The Kang Dynasty o Avengers: Secret Wars. Dato che Rocket faceva parte degli Avengers durante Endgame e considerando la grande minaccia multiversale di Kang, è probabile che i Più Potenti Eroi della Terra abbiano bisogno di tutte le mani a disposizione e chiamino il nuovo leader dei Guardiani per aiutare. Dato che Rocket è diventato un leader più forte dopo aver completato il suo percorso di guarigione, senza dubbio sarebbe un valore aggiunto per gli Avengers nel contribuire a sconfiggere Kang.

È anche possibile che Rocket possa tornare in Guardians of the Galaxy 4, sebbene Marvel non abbia ancora annunciato ufficialmente quel film. Se si verificasse un quarto capitolo della saga, non sarebbe scritto o diretto da James Gunn, che ha dichiarato di aver concluso la storia del team. (Ha anche iniziato il suo incarico come co-amministratore delegato degli studi DC e sarà impegnato per i prossimi anni). Tuttavia, con Rocket che ora guida i Guardiani della Galassia, se ci fosse un quarto film, è molto probabile che appaia.

Finché il futuro di Rocket nel MCU non verrà annunciato ufficialmente, rimane da vedere quando il personaggio tornerà. Per ora, tutta la sua trama degli ultimi dieci anni è stata rilasciata ed è disponibile per essere vista, da Guardians of the Galaxy Vol. 1 a Guardians of the Galaxy Vol. 3. E, come dimostra la discussione di Cinema Therapy sulla storia di Rocket nel MCU, è una delle più forti del franchise.

Fonte: Cinema Therapy

Date di uscita chiave:
– The Marvels: 10 novembre 2023
– Deadpool 3: 3 maggio 2024
– Captain America: Brave New World: 26 luglio 2024
– Marvel’s Thunderbolts: 20 dicembre 2024
– Blade (2025): 14 febbraio 2025
– Marvel’s Fantastic Four: 2 maggio 2025
– Avengers: The Kang Dynasty: 1 maggio 2026
– Avengers: Secret Wars: 1 maggio 2027


Potrebbe interessarti

Come ha spiegato il regista, il protagonista del prequel de “The Hunger Games” è “L’Anti-Katniss”.
Come ha spiegato il regista, il protagonista del prequel de “The Hunger Games” è “L’Anti-Katniss”.

Il regista de “The Hunger Games: The Ballad of Songbirds and Snakes”, Francis Lawrence, spiega cosa rende così diversa dalla protagonist femminile di Lucy Gray Baird rispetto a Katniss Everdeen, andando persino fino a definirla “l’anti-Katniss”. Basato sul romanzo popolare di Suzanne Collins, “The Ballad of Songbirds and Snakes” si svolge 64 anni prima degli […]

Il conflitto interiore di Oppenheimer diventa letterale nell’incredibile arte di un poster a raggi X.
Il conflitto interiore di Oppenheimer diventa letterale nell’incredibile arte di un poster a raggi X.

Sommario Oppenheimer, il recente film biografico, ha superato le aspettative al botteghino e ha ricevuto ampi consensi, potendo diventare il biopic di maggior incasso di sempre. L’artista BossLogic ha condiviso su Twitter un impressionante poster fatto dai fan per Oppenheimer, che presenta una radiografia della testa di Oppenheimer, raffigurando i suoi conflitti interni. Il poster […]