Asiatica Film Mediale

La star di John Carter riflette sul flop del film Disney e sul suo seguito di culto

La star di John Carter riflette sul flop del film Disney e sul suo seguito di culto
Erica

Di Erica

16 Settembre 2022, 01:30


Taylor Kitsch, protagonista di John Carter, riflette sul flop del film al botteghino e sulla vita che ha assunto dalla sua uscita. John Carter è stato rilasciato nel 2012, con il regista di WALL-E e Alla ricerca di Nemo Andrew Stanton al timone. Il film ha adattato la classica storia di Edgar Rice Burroughs A Princess of Mars, con Kitsch nel ruolo dell’eroe John Carter. La star di Kitsch era in ascesa in quel momento, essendo apparsa in X-Men Origins: Wolverine al fianco di Hugh Jackman e recitando in Friday Night Lights. Kitsch era john da un cast impeccabile, che includeva Lynn Collins, Willem Dafoe, Bryan Cranston, Thomas Haden Church, Samantha Morton, Mark Strong, Ciarán Hinds e James Purefoy.

John Carter è stata una scommessa costosa da parte della Disney, che sperava di dare il via a un franchise, sborsando $ 250 milioni per il budget del film. Il prodotto finale è stato uno spettacolo di azione e avventura fortemente alimentato dalla CGI che non è riuscito ad attirare il pubblico. Critici e spettatori sembravano essere d’accordo sul film, entrambi offrono recensioni mediocri che hanno definito il film divertente ma irregolare. Tuttavia, i franchise sono sopravvissuti prima a recensioni negative e, alla fine, l’ultimo chiodo nella bara di John Carter sono stati gli scarsi rendimenti al botteghino. Ha aperto a soli $ 30 milioni prima di finire con poco più di $ 73 milioni a livello nazionale. Mentre il film ha ottenuto un totale di 284 milioni di dollari al botteghino mondiale, con l’aggiunta di pesanti costi di marketing, John Carter è stato comunque un fallimento.

Durante l’intervista esclusiva di Screen Rant con Kitsch, l’attore riflette positivamente su John Carter nonostante l’accoglienza negativa al momento della sua uscita. Sebbene all’epoca fosse difficile, Kitsch si sente bene per la sua esperienza ora. Dai un’occhiata ai commenti di Kitsch su John Carter di seguito:

“Aww, grazie amico. Apprezzo anche il supporto di voi ragazzi. Sono sempre lusingato. Questo me lo ha mostrato e ho imparato moltissimo da quel film. Ho ancora ottimi rapporti con quel film, il che dice molto. Ho nessuna cattiva volontà, ho imparato molto, amico. E ho fatto dei grandi passi avanti personalmente e professionalmente in questo modo. All’epoca faceva male, ovviamente, ma in retrospettiva, non cambierei nulla, a dire il vero. È cos’è, abbiamo tutti quei momenti… È divertente quando le persone si fermano e parlano di JC e dei loro figli, lo guardano con i loro figli e quant’altro. Ecco a cosa serviva, sai, è stato divertente”.

La Disney ha affrontato altre bombe ad alto budget che avrebbero dovuto diventare franchise. Ad esempio, c’era Tomorrowland, del regista de Gli Incredibili Brad Bird e interpretato da George Clooney, e Prince of Persia: Le sabbie del tempo, che è stato criticato dalla critica e ha ricevuto contraccolpi per aver scelto Jake Gyllenhaal come protagonista. Tuttavia, come sottolinea Kitsch con John Carter, questi film sono in grado di avere una seconda vita con i genitori che mostrano i loro figli e le persone che li scoprono dopo averli persi nei cinema. Nell’era dello streaming, sembra che nulla sia davvero andato per sempre e molti sono arrivati ​​a vedere John Carter in una luce più positiva nel corso degli anni. Sapere che Kitsch ha visto l’ascesa di questo culto seguito e lo apprezza non fa che migliorarlo.

Anche John Carter, sfortunatamente, non è stato l’unico errore di Kitsch nel 2012. Quell’anno ha visto l’attore recitare in Battleship, stroncato dalla critica, che era basato sul gioco da tavolo e presentava un budget altrettanto alto, ma ancora una volta non soddisfaceva le aspettative al botteghino. Tuttavia, Kitsch ha visto la sua carriera riprendersi, recitando in True Detective, Waco e The Terminal List. Pertanto, mentre John Carter può essere ricordato come un flop, Kitsch è comunque felice di aver avuto l’esperienza.


Potrebbe interessarti

L’attrice di Poison Ivy di Batwoman vuole riprendere un ruolo nel film di Harley Quinn
L’attrice di Poison Ivy di Batwoman vuole riprendere un ruolo nel film di Harley Quinn

Dopo aver interpretato Poison Ivy nell’Arrowverse, la star di Batwoman Bridget Reagan dice che le piacerebbe interpretare il cattivo della DC in un film live-action di Harley Quinn nel DCEU. The CW ha avuto una grande scossa quest’anno poiché le società madri WarnerMedia e Paramount stanno cedendo il 75% della proprietà a Nextstar. Sebbene il […]

Ethan Hawke ricorda di aver perso il ruolo amato da Ewan McGregor
Ethan Hawke ricorda di aver perso il ruolo amato da Ewan McGregor

Ethan Hawke ricorda di aver perso il ruolo principale in Moulin Rouge! a Ewan McGregor. Pubblicato nel 2001, il musical romantico segue un giovane poeta inglese, interpretato da McGregor, che si innamora della star del cabaret titolare, interpretata da Nicole Kidman. Moulin Rouge! è stato diretto e co-sceneggiato da Baz Luhrmann, lo stesso regista dietro […]