Notizie FilmLa star di Aliens Sigourney Weaver riflette sulla sua...

La star di Aliens Sigourney Weaver riflette sulla sua nomination all’Oscar a sorpresa

-


La star di Aliens Sigourney Weaver riflette sulla sua nomination a sorpresa all’Oscar per il film di fantascienza del 1986. La Weaver ha dato origine al personaggio di Ellen Ripley nel classico di fantascienza/horror originale di Ridley Scott del 1979 Alien. Ha poi ripreso il personaggio per il sequel di James Cameron del 1986, ancora più riuscito.

Quel sequel del 1986, ovviamente, ha visto Cameron espandere il materiale originale di Alien, portando la minaccia xenomorfa fuori dal regno del semplice survival horror e nel mondo dell’azione militare da batticuore. Con Cameron al timone, Aliens ha creato una formula per la fantascienza ricca di azione che continua a ispirare i registi fino ai giorni nostri. Ma al centro di tutto il caos di Cameron Marines-vs-Xenomorphs c’era ancora il personaggio di Ripley, che è sopravvissuto agli eventi del primo film e ha trascorso anni alla deriva nello spazio in ipersonno, solo per essere ributtato nella mischia.

Anche con tutte le incredibili scene d’azione e le immagini indelebili di Aliens, la performance di Weaver nei panni di Ripley potrebbe essere l’elemento più memorabile del film. In effetti, la recitazione di Weaver è stata così forte che l’Accademia è andata contro il suo noto pregiudizio antigenere e l’ha nominata per un Oscar come migliore attrice (ha perso contro Marlee Matlin per Children of a Lesser God). Dopo 35 anni, la Weaver ha avuto occasione di riflettere sulla sua nomination a sorpresa in un’apparizione in Jake’s Takes. Dai un’occhiata alle sue osservazioni nello spazio sottostante:

È stata una grande sorpresa per tutti noi perché era in quell’altro mondo. Penso che Jim Cameron abbia creato una struttura così straordinaria per il personaggio di Ripley, iniziare senza che nessuno le credesse e pensasse che fosse pazza e tutte queste altre cose. Mi ha dato così tanto con cui lavorare e apprezzo davvero che la comunità dell’Academy abbia superato tutti i pregiudizi che potrebbero avere contro questo tipo di genere fantascientifico e mi abbia nominato per il lavoro vero e proprio. Perché penso che sia un ruolo fantastico e sono stato molto molto onorato di essere stato nominato per questo.

L’Accademia continua a non rispettare le esibizioni nei film di fantascienza e horror

Sfortunatamente non molto è cambiato nel panorama cinematografico dei premi nei 35 anni da quando la Weaver è stata sorprendentemente nominata per aver interpretato Ripley in Aliens. In effetti, è ancora una grande notizia quando una performance in un film di fantascienza o horror ottiene qualsiasi tipo di riconoscimento dall’Accademia. E di solito succede solo per i film che ricevono un’enorme spinta di marketing o hanno come protagonista un attore di grande nome che si batte duramente per l’onore.

Probabilmente non è stata una grande sorpresa quando Sandra Bullock è stata nominata per Gravity, o quando Matt Damon ha ricevuto una nomination per The Martian, considerando quanto fossero grandi quei film e quanto fossero famose quelle star. Ovviamente, è anche discutibile che nessuno di quei film sia davvero un film di genere, data la loro visione realistica dell’esplorazione spaziale (certamente nessuno dei due è “genere” come Aliens). È stata una sorpresa più grande quando Daniel Kaluuya è stato nominato per il film horror Get Out, anche se la rilevanza politica di quel film gli ha sicuramente dato una spinta quando si è trattato del successo della stagione dei premi.

È tristemente facile pensare a molte altre occasioni recenti in cui le grandi interpretazioni in veri film di genere sono state snobbate dall’Academy. I fan non hanno ancora superato che Toni Collette sia stata ignorata per il suo lavoro straziante in Hereditary di Ari Aster. Né hanno perdonato l’Accademia per aver ignorato la terrificante svolta di Lupita Nyong’o in Noi. O la memorabile recitazione di Florence Pugh in Midsommar. O lo sforzo camaleontico di James McAvoy a Spalato. Anche la potente interpretazione di Charlize Theron nel classico post-apocalittico di fantascienza/azione Mad Max: Fury Road è stata snobbata dall’Academy (uno dei più grandi grattacapi di tutti i tempi). Per fortuna l’Accademia ha sospeso il suo pregiudizio anti-genere una volta per dare un cenno al lavoro di Weaver in Aliens. Perché chiaramente Ripley è uno dei grandi personaggi del film e la performance di Weaver è ora considerata davvero iconica.

Fonte: Takes di Jake

Ultime News

Jeffrey Dean Morgan accende speculazioni sul casting invincibile con un nuovo post

Jeffrey Dean Morgan prende in giro il suo coinvolgimento con Invincible attraverso un nuovo post che allude fortemente...

La seconda stagione di Tonikaku Kawaii arriverà ad aprile

Questa mattina sono stati svelati i pannelli che verranno presentati durante l'evento AnimeGiappone 2023, e uno di loro...

Doctor Strange In The Multiverse Of Madness Stars condivide segreti nel nuovo libro

Screen Rant è lieto di presentare un estratto esclusivo e immagini da Doctor Strange in the Multiverse of...

Peter Pan vola nella nuova collezione Loungefly per il 70° anniversario [EXCLUSIVE]

Screen Rant è entusiasta di annunciare in esclusiva una nuova linea magica in arrivo da Loungefly. Quest'anno...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te