Asiatica Film Mediale

La star dello spinoff del Boys College confronta la serie con l’euforia

La star dello spinoff del Boys College confronta la serie con l’euforia
Debora

Di Debora

16 Giugno 2022, 18:18


Patrick Schwarzenegger paragona l’imminente spin-off universitario di The Boys a Euphoria. Euphoria è la serie per adolescenti di successo della HBO Max creata da Sam Levinson e basata sull’omonima serie israeliana. Segue Spider-Man: No Way Home e Zendaya di Dune nei panni di Rue, uno dei tanti adolescenti problematici che stanno lottando con una varietà di problemi tra cui la violenza domestica e la tossicodipendenza. Mentre Zendaya è stata sicuramente la più grande star dello show quando ha debuttato per la prima volta nella prima stagione nel 2019, Euphoria ha fatto diventare A-listers molti dei suoi nuovi membri del cast tra cui Alexa Demie, Sydney Sweeney, Angus Cloud, Hunter Schafer e il rubacuori australiano Jacob Elordi.

L’imminente spin-off di The Boys non fa necessariamente un paragone naturale con il dramma oscuro. The Boys, che sta attualmente trasmettendo la stagione 3 su Prime Video, è basato sull’omonima serie DC Comics che segue un gruppo di vigilanti irriverenti che sono decisi a far cadere una versione satirica della Justice League. Nel settembre 2020, è stato annunciato che la serie a fumetti violenta e oscura avrebbe ricevuto uno spin-off chiamato The Boys Presents: Varsity, che si sarebbe concentrato su un college per giovani supereroi. Lo spettacolo è attualmente in fase di riprese a Toronto con un ensemble che include Schwarzenegger, che è un membro ricorrente del cast insieme a Marco Pigossi, e la star di Save the Last Dance e Not Another Teen Movie Sean Patrick Thomas.

Di recente, Schwarzenegger è apparso nel podcast Just for Variety di Variety. Ha discusso di quanto si sia divertito sul set per The Boys Presents: Varsity, descrivendo il tono come “commedia sciolta”. Ha elaborato l’approccio alla serie R-rated, dicendo che è “come se l’Euforia incontrasse i supereroi”. Leggi la sua citazione completa di seguito:

Questo set è davvero divertente e c’è solo una commedia sciolta. È un po’ come se l’euforia incontrasse i supereroi.

Sebbene The Boys Presents: Varsity abbia sicuramente un approccio molto più comico rispetto alla cupa Euphoria, sembra davvero sovvertire i tropi e le aspettative dei contenuti per giovani adulti tanto quanto la serie HBO. Questa etica viene seguita fino al casting, che chiederà a diversi giovani attori di spicco di sovvertire i loro ruoli più noti in progetti YA più seri e appetibili. Questi membri del cast includono Lizze Broadway, star di American Pie Presents: Girls’ Rules, Aimee Carrero di Elena di Avalor, Maddie Phillips di Project Mc2 e Jaz Sinclair di Paper Towns.

Finora, non si sa molto altro su questo spin-off universitario di The Boys. Con le riprese programmate per continuare fino a ottobre, è improbabile che ulteriori dettagli arriveranno presto. Tuttavia, ciò che Schwarzenegger promette suona come la perfetta applicazione dell’umorismo audace di The Boys in un’ambientazione come la Xavier School for Gifted Youngsters del Professor X nei fumetti degli X-Men.

Fonte: varietà

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

La stagione 3 di Orville ha appena introdotto 1 enorme elemento di Star Trek mancante
La stagione 3 di Orville ha appena introdotto 1 enorme elemento di Star Trek mancante

Attenzione: SPOILER per The Orville stagione 3, episodio 3, “Mortality Paradox”. L’Orville è sempre stato un affettuoso tributo a Star Trek e la terza stagione, l’episodio 3 “Mortality Paradox” introduce un elemento chiave dello spettacolo che lo ha ispirato. Indagando su come un pianeta precedentemente sterile possa improvvisamente ospitare una fiorente civiltà, il capitano Ed […]

Prequel mostra agli scrittori di confermare l’inizio dello script con il riferimento al re classico
Prequel mostra agli scrittori di confermare l’inizio dello script con il riferimento al re classico

Sono ufficialmente iniziati i lavori per la serie IT prequel Welcome to Derry con l’apertura della stanza dello scrittore. IT di Stephen King è stato a lungo un franchise di base del genere horror, regalando brividi dalle pagine del romanzo del 1986 ai riavvii del 2017 e del 2019 di Andy Muschietti. Il ritratto di […]