Asiatica Film Mediale

La stagione 4 di Manifest trova Ben in un posto difficile, anticipa Josh Dallas

La stagione 4 di Manifest trova Ben in un posto difficile, anticipa Josh Dallas
Debora

Di Debora

29 Ottobre 2022, 02:20


Attenzione: questo articolo contiene spoiler per Manifest stagione 3.

La stagione 4 di Manifest vedrà Ben lottare emotivamente, rivela l’attore Josh Dallas. La serie drammatica di fantascienza concluderà la sua corsa durante un’ultima stagione in due parti che uscirà su Netflix il 4 novembre. Originariamente presentato in anteprima su NBC nel 2018, Manifest è stato acquisito da Netflix dopo che una campagna di fan lo ha salvato dalla cancellazione sulla rete di trasmissione . Con un cast corale guidato da Melissa Roxburgh, Dallas e Athena Karkanis, la serie soprannaturale vede nel cast anche Holly Taylor, JR Ramirez, Jack Messina, Luna Blaise, Matt Long e Parveen Kaur.

Creato da Jeff Rake, Manifest segue un gruppo di sopravvissuti a un incidente aereo che misteriosamente tornano a casa cinque anni e mezzo dopo la scomparsa del loro aereo, esattamente alla stessa età di prima. Dopo essersi ambientati nelle loro vecchie vite, i passeggeri si rendono conto che il loro incubo è tutt’altro che finito quando iniziano ad avere visioni e a sentire voci, che alcuni credono essere “chiamate” divine, scoprendo che potrebbero far parte di qualcosa di molto più profondo di quanto pensassero inizialmente . La stagione 3 di Manifest ha lasciato gli spettatori devastati, con un grande cliffhanger negli ultimi minuti vedendo la moglie di Ben (Dallas), Grace (Karkanis), assassinata, e sua figlia, Eden, rapita. Con i nuovi episodi che si svolgeranno dopo un salto temporale di due anni, Dallas sta dando al pubblico un’anteprima di cosa possono aspettarsi dal suo personaggio che entrerà nella stagione 4 di Manifest.

In una nuova intervista con The Hollywood Reporter, Josh Dallas rivela che Ben sarà in un luogo oscuro per gran parte della stagione 4 di Manifest. L’attore condivide che il suo personaggio, sebbene siano passati due anni, è ancora nel pieno del lutto per sua moglie, e ha accumulato rabbia e sfiducia nel tempo, al punto da mettere in discussione tutto. Continua a leggere per dare un’occhiata a ciò che Ben affronterà emotivamente nella stagione 4:

È difficile. La strada per Ben è molto difficile. Iniziamo la prima parte della quarta stagione due anni dopo aver lasciato la terza stagione. Quindi ha avuto molto tempo per gettare l’ancora in questa profonda profondità di rabbia e dolore, e sta mettendo in discussione tutto. Sta mettendo in dubbio tutto sulle chiamate, perché per quanto lo riguarda, non gli hanno dato nulla. Gli hanno solo preso. Quindi non vuole più avere niente a che fare con loro, e sta anche mettendo in discussione tutto su Dio, l’universo e la sua stessa bontà, contro il male, e forse forse si chiede se Adrian [Jared Grimes] aveva sempre ragione sul fatto che Ben e i passeggeri fossero agenti dell’apocalisse e che effettivamente provocassero questo diluvio.

Quindi si trova in un punto difficile in cui si sta aggrappando a quella rabbia e al dolore, e non riesce davvero a vedere una via d’uscita. Questo è il problema della rabbia. Implora di restare e ti fa maltrattare coloro che ti amano di più. E ha ancora una famiglia intorno a lui. Ha ancora altri figli, ha sua sorella, ma è così bloccato in quel vuoto di Grazia [Athena Karkanis] e sua figlia che può concentrarsi solo su una cosa. E questo è trovare l’Eden. L’unico motivo per cui non vuole rinunciare al suo dolore è perché se si arrende, penso che senta che perderà Grace per sempre in qualche modo. Ma penso anche che trovando Eden, sente che riavrà anche Grace. Quindi è su questo che si concentra e, sfortunatamente, lascia sua sorella molto forte, intelligente e capace [Melissa Roxburgh’s Michaela] da solo a guidare la scialuppa di salvataggio.

Come finirà Manifest per Ben?

Come rivela Dallas, gli eventi strazianti del finale della stagione 3 sono ancora freschi nella mente di Ben nella stagione 4 di Manifest, anche due anni dopo. È chiaro che sarà al suo punto più basso quando Manifest tornerà e che il suo comportamento avrà serie implicazioni sul modo in cui tratta gli altri nella scialuppa di salvataggio. La riluttanza di Ben a obbedire alle Chiamate è giustificata, considerando che tutto ciò che hanno fatto è stato portato via da lui, tuttavia, la sua teoria della scialuppa di salvataggio richiede che tutti i sopravvissuti lavorino insieme e compiacciano le Chiamate. Con Ben in un luogo oscuro e spaventoso, il suo comportamento potrebbe essere imprevedibile, e mentre Dallas rivela che Ben è ancora determinato a trovare l’Eden, nuove foto hanno mostrato che sua figlia ora è un’adolescente nella stagione Manifest 4. È chiaro che se Ben l’ha fatto abbandonato la teoria della scialuppa di salvataggio e potrebbe voler solo servire se stesso, avrà un prezzo, ma se la teoria della scialuppa di salvataggio è vera, avrà molto lavoro da fare per tornare nelle grazie di Calling.

Con il temuto Death Date, l’ultimo giorno di Manifest per i suoi passeggeri, che si avvicina alla fine della stagione 4, è evidente che Ben avrà bisogno di dare un senso a quello che gli è successo per andare avanti e aiutare il gruppo insieme a sua sorella Michaela (Roxburgh). D’altra parte, è possibile che Ben finisca per sacrificarsi per il bene più grande di tutti, giocando con la teoria dei fan secondo cui salvare la scialuppa di salvataggio deriva dal fare un sacrificio personale, noto come teoria del sacrificio. Si spera che non accada, dato che Ben ha già attraversato abbastanza tumulti personali. Tuttavia, gli spettatori avranno le risposte che stavano aspettando quando Manifest tornerà su Netflix questo venerdì, 4 novembre.

Fonte: THR


Potrebbe interessarti

LOTR: Rings Of Power ha preso in giro la vera identità di Sauron in modo assurdo
LOTR: Rings Of Power ha preso in giro la vera identità di Sauron in modo assurdo

Mentre il pubblico continua a vacillare per la rivelazione finale, i creatori JD Payne e Patrick McKay rivelano che l’identità di Sauron de Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere è stata presa in giro in modo assurdo all’inizio dello spettacolo. La serie televisiva fantasy di Prime Video è un prequel de Lo Hobbit […]

George RR Martin e Neil Gaiman su come dovrebbero essere fedeli gli adattamenti
George RR Martin e Neil Gaiman su come dovrebbero essere fedeli gli adattamenti

Con House of the Dragon e The Sandman che hanno riscontrato un invidiabile successo come adattamenti televisivi, gli autori George RR Martin e Neil Gaiman concordano sul fatto che Hollywood stia mostrando segni migliori di adattamenti fedeli. Martin è noto soprattutto per aver scritto l’epica serie fantasy Le cronache del fuoco e del ghiaccio, che […]