RecensioniLa signora Harris va a Parigi Recensione: Lesley Manville...

La signora Harris va a Parigi Recensione: Lesley Manville risplende in un sano racconto degli anni ’50

-


Di tanto in tanto, arriva un film senza pretese che sorprende completamente il pubblico per quanto sia delizioso. Questo è il caso di Mrs. Harris Goes to Paris di Anthony Fabian, un’affascinante avventura a basso rischio sull’importanza della – tra tutte le cose – della gentilezza. Basato su un romanzo di Paul Gallico, il film ambientato negli anni ’50 potrebbe apparire come un racconto relativamente semplice in un paesaggio cinematografico popolato da supereroi e dinosauri. Tuttavia, questo è un progetto che ha profondità nascoste e lascerà gli spettatori sorridenti, a condizione che siano disposti ad assecondare il tono dolce e zuccherino. Guidato da una grande Lesley Manville, la signora Harris va a Parigi è un film deliziosamente salutare e la definizione stessa di una storia di “sentirsi bene”.

La signora Ada Harris (Manville) è una donna semplice. Rimasta vedova dalla seconda guerra mondiale, trascorre le sue giornate a fare le pulizie per clienti egoisti e spettegolare felicemente con la sua migliore amica Vi (Ellen Thomas). Ada è relativamente soddisfatta della sua vita, ma la scoperta di uno splendido abito Dior personalizzato durante una delle sue sessioni di pulizia la lascia con un nuovo obiettivo: risparmiare, viaggiare a Parigi e comprare un vestito tutto suo. Il viaggio di Ada ha molti ostacoli lungo la strada, non ultimo perché Dior in genere non serve donne comuni come lei. Tuttavia, la sua tenacia e la sua visione solare potrebbero essere sufficienti per far cambiare idea a tutti coloro che la circondano, inclusa la rigida regista di Dior Claudine Colbert (Isabelle Huppert).

Isabelle Huppert in La signora Harris va a Parigi

Sulla carta, la signora Harris va a Parigi sembra avere una posta in gioco incredibilmente bassa. Una donna di mezza età che cerca di comprare un vestito non è esattamente un dramma e, a suo merito, Fabian non tenta di suscitarlo. Ha co-scritto la sceneggiatura insieme a Carroll Cartwright, Keith Thompson e Olivia Hetreed, ed è molto evidente che tutti e quattro gli sceneggiatori si sono sforzati di trattare il viaggio di Ada con il rispetto che merita. La signora Harris va a Parigi mantiene la stessa brillante disposizione della sua eroina, che in alcuni casi potrebbe irritare gli spettatori. Ogni battuta d’arresto che Ada deve affrontare sembra relativamente piccola e viene superata con facilità; chiunque cerchi una battaglia in salita più ripida non sarà soddisfatto da questo viaggio. Tuttavia, c’è qualcosa da dire su un film spensierato in cui una persona veramente brava trova un po’ di fortuna. In questi giorni, quando le storie felici sembrano scarseggiare, la signora Harris va a Parigi è un balsamo.

Se c’è qualcosa che funziona contro questo film, è forse l’ultimo atto, che rallenta dal punto di vista del ritmo. Coloro che non hanno familiarità con il libro potrebbero essere sorpresi dalla quantità di storia che è confezionata verso la fine. Allo stesso tempo, Fabian mantiene il procedimento generale leggero e facile da guardare. Con l’aiuto del direttore della fotografia Felix Wiedemann e del montatore Barney Pilling, Fabian regala alla signora Harris Goes to Paris alcuni divertenti svolazzi visivi per rappresentare esattamente ciò che sta passando per la testa di Ada. Un abito Dior potrebbe non sembrare importante a tutti, ma a vederlo attraverso i suoi occhi è qualcosa di veramente magnifico. Sulla stessa linea, la signora Harris va a Parigi ha rispetto per il processo che porta alla creazione di un abito personalizzato, ed è piacevole da vedere. Indipendentemente dal fatto che ciò venga mostrato attraverso una sequenza che descrive in dettaglio la creazione di uno di questi vestiti o tramite le veementi difese di Ada, è facile capire perché questa donna sia così disperata da mettere le mani su un capo di abbigliamento incredibilmente costoso che potrebbe a malapena indossare. Come previsto, i costumi (per gentile concessione di Jenny Beavan) sono stupendi e svolgono un ruolo fondamentale nella vendita della fantasia della storia di Ada.

Lesley Manville in La signora Harris va a Parigi

Aiuta il fatto che Manville, che presto interpreterà la principessa Margaret in The Crown, si infili così bene nel ruolo di Ada. Per come è scritta, Ada potrebbe facilmente diventare una figura estenuante. Tuttavia, Manville la tiene dalla parte giusta della serietà e la sua interpretazione fa molto per convincere gli spettatori a fare il tifo per lei. Il suo entusiasmo è contagioso. Come suo principale avversario, Huppert è perfettamente glaciale nei panni di Madame Colbert. Sebbene sembri una cattiva, Huppert è in seguito in grado di rimuovere l’aspetto altezzoso per rivelare le profondità nascoste. Il resto del cast di supporto di Mrs. Harris va a Parigi è ugualmente adorabile. Lucas Bravo e Alba Baptista sono figure chiave nel viaggio di Ada e la loro dolce intesa aggiunge un altro livello alla storia. Baptista in particolare fa un ottimo lavoro nell’esporre i pensieri interni del suo personaggio Natasha senza forzare la credulità. Jason Isaacs interpreta anche in modo sorprendentemente serio Archie, uno dei più cari amici di Ada da casa.

In definitiva, la signora Harris va a Parigi brilla non per una trama complicata o una posta in gioco da mangiarsi le unghie, ma perché apprezza la bontà intrinseca e ha un vero senso del fascino. Manville invita gli spettatori a fare il giro con il suo sguardo speranzoso e ciò che segue è una vera delizia. Il sentimentalismo di Mrs. Harris va a Parigi probabilmente non sarà per tutti, ma ci saranno sicuramente molti spettatori che si troveranno a godersi il viaggio. A volte, tutto ciò di cui hai bisogno è un’avventura di benessere per rallegrare i loro spiriti. La signora Harris va a Parigi lo serve a palate.

La signora Harris va a Parigi uscirà nelle sale venerdì 15 luglio. Il film è lungo 115 minuti e classificato PG per materiale suggestivo, linguaggio e fumo.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }

La nostra valutazione:

3,5 su 5 (molto buono)

Ultime News

Edens Zero presenterà in anteprima la sua seconda stagione nel 2023

Sul sito ufficiale dell'adattamento anime del manga scritto e disegnato da Hiro Mashima, Eden Zeroè stata pubblicata una...

Better Call Saul Finale Shot Finale alternativo per Kim

Il finale della serie Better Call Saul ha filmato una scena finale leggermente diversa per Kim Wexler e...

Tensei Shitara Slime Datta Ken sorprende con un nuovo trailer del suo film

Sul sito ufficiale per l'adattamento anime delle light novel Tensei Shitara Slime Datta Ken (Quella volta che mi...

Come la Marvel ha reso l’altezza e i muscoli di She-Hulk il più realistici possibile

La direttrice di She-Hulk: Attorney at Law Kat Coiro spiega il processo lungo mesi dietro il modo in...

Da Non Perdere

I 30 Migliori Film Horror Da Vedere Assolutamente!

I migliori film horror più spaventosi di tutti i...

Come Disattivare Now TV

Vuoi capire come disattivare Now TV? Potresti non aver...

Ultimi Quiz

Quale Personaggio Della Casa Di Carta Sei?

Uno dei punti di forza delle serie come La Casa di Carta è che mettono insieme un gruppo di...

Che Personaggio Di Stranger Things Sei?

Che Personaggio Di Stranger Things Sei? Sei stato anche tu uno di quelli che, guardando il primissimo episodio di...

Potrebbe anche interessarti...
Articoli selezionati per te