Asiatica Film Mediale

La seconda stagione di The Last of Us potrebbe essere divisa in due parti

La seconda stagione di The Last of Us potrebbe essere divisa in due parti
Debora

Di Debora

30 Gennaio 2023, 23:04


L’adattamento di The Last of Us Part 2 potrebbe essere suddiviso in più stagioni data la portata maggiore e la narrativa più complessa, secondo lo showrunner di The Last of Us Craig Mazin. Mazin ha diretto l’adattamento televisivo della HBO del titolo PlayStation di successo di Naughty Dog, con Pedro Pascal e Bella Ramsey nei ruoli principali di Joel Miller ed Ellie Williams. In The Last of Us, il mondo è devastato nel 2003 da un ceppo mutato del fungo Cordyceps, causando la caduta della civiltà umana mentre le vittime infette si trasformano in mostri rabbiosi e cannibali. Lo stanco contrabbandiere di Pascal, Joel, ha il compito di trasportare Ellie attraverso ciò che resta del Nord America, evitando minacce infette e nemici umani allo stesso modo.

In un’intervista con IGN, lo showrunner Mazin ha parlato di cosa potrebbe esserci in serbo per il futuro di The Last of Us prima del rinnovo della seconda stagione della serie HBO. Discutendo se la serie avrebbe mai adattato la storia del titolo per PS4 del 2020 The Last of Us Part 2, Mazin ha suggerito che la narrazione del sequel ha abbastanza contenuti per essere adattata in più stagioni, a causa della sua storia più ampia e complessa. Dai un’occhiata ai commenti completi di Mazin qui sotto:

È un grosso animale da smontare, sai? Perché è una storia molto più grande ed è una storia più complicata. È una bella storia. Sicuramente vale più di una stagione televisiva.

In che modo la storia di The Last of Us Part 2 è diversa dalla parte 1

Rilasciato poco più di sette anni dopo il gioco originale, The Last of Us Part 2 ha continuato il viaggio di Joel ed Ellie, espandendo il mondo del videogioco e introducendo nuovi temi. Mentre il primo gioco ha presentato al pubblico sia gli infetti che l’ambientazione della serie, The Last of Us Part 2 pone maggiore enfasi sui conflitti umani del mondo post-Cordyceps, presentando al pubblico nuovi personaggi e fazioni che esistono nel mondo, affrontando i temi del dolore e della vendetta. Pertanto, con il co-creatore della serie Neil Druckmann che afferma che la storia della serie adatterà da vicino i giochi e i primi 2 episodi della stagione 1 ricevendo elogi per la loro fedele traduzione, si può presumere che le stagioni future di The Last of Us manterranno il stessa qualità andando avanti.

In che modo The Last of Us Stagione 1 cambia dal gioco potrebbe influenzare la Stagione 2

Nonostante ciò, tuttavia, una serie di modifiche apportate nella stagione 1 di The Last of Us assicurano che anche le stagioni future possiedano alcuni cambiamenti. Accanto a scelte meno consequenziali come ambientare l’epidemia nel 2013, Mazin ha anche dimostrato di essere disposto a riorganizzare alcuni momenti del gioco successivo per presentarli in momenti precedenti del gioco, come visto con l’inclusione dell’hotel nell’episodio 2, in per dare a Tess (Anna Torv) maggiore sviluppo e impatto. Tuttavia, un cambiamento molto più urgente è la gestione dell’infezione da Cordyceps da parte della serie HBO, poiché la serie televisiva ha cambiato la modalità di trasmissione dalle spore trasportate dall’aria ai viticci che si formano nella bocca che diffondono il fungo attraverso i morsi. Questo cambiamento potrebbe influire sul modo in cui le stagioni future gestiranno il modo in cui il personaggio della Parte 2 Dina (doppiato da Shannon Woodard) scopre l’immunità di Ellie al virus, poiché il videogioco la descrive mentre apprende la verità quando la maschera di Ellie viene rotta in un ambiente pieno di spore.

The Last of Us si è rapidamente affermato come una delle serie più importanti del 2023, soddisfacendo il pubblico sia nuovo che vecchio con una storia avvincente che è fedele al materiale originale mentre lo espande. Pertanto, con lo spettacolo che ha attirato cifre da record per HBO, un rinnovo della seconda stagione sembrava incredibilmente probabile. E con Mazin che suggerisce che la serie adatterà The Last of Us Part 2 in più stagioni, è chiaro che l’equipaggio dietro la serie si impegna a mantenere lo stesso livello di qualità.

Fonte: IGN


Potrebbe interessarti

Sarah Michelle Gellar rivela cosa ha rubato a Buffy l’ammazzavampiri
Sarah Michelle Gellar rivela cosa ha rubato a Buffy l’ammazzavampiri

C’è un oggetto di scena che Sarah Michelle Gellar ha preso dal suo periodo in Buffy l’ammazzavampiri che non intende restituire. Nei panni della titolare Buffy, Gellar ha recitato in uno spettacolo incentrato sugli orrori soprannaturali e sulla vita scolastica degli adolescenti, il tutto riunito in una serie rivoluzionaria. Buffy the Vampire Slayer è incentrato […]

The Last of Us Episodio 3: 17 easter egg e dettagli nascosti
The Last of Us Episodio 3: 17 easter egg e dettagli nascosti

L’episodio 3 di The Last of Us sposta l’attenzione su Bill e Frank in un altro episodio di oltre 60 minuti, fornendo molto tempo per molte uova di Pasqua e riferimenti nascosti. Riprendendo da dove si era interrotto il suo predecessore, The Last of Us vede Joel ed Ellie (Pedro Pascal e Bella Ramsey) affrontare […]