Asiatica Film Mediale

La seconda stagione di Strange New Worlds dovrebbe rompere una tradizione aliena di Star Trek

La seconda stagione di Strange New Worlds dovrebbe rompere una tradizione aliena di Star Trek
Debora

Di Debora

04 Agosto 2022, 15:56


I Gorn dovrebbero tornare nella stagione 2 di Star Trek: Strange New Worlds, che può rompere una tradizione di franchising mostrando che gli alieni rettiliani non fanno parte di una monocultura. I Gorn furono reintrodotti in Strange New Worlds e ebbero un impatto immediato come gravi minacce alla Federazione Unita dei Pianeti. Abilmente, Strange New Worlds ha approfondito il suo legame con i Gorn rendendo il tenente La’an Noonien Singh (Christina Chong) uno dei rari umani sopravvissuti alla cattura dei Gorn da bambino. La storia personale e l’esperienza di La’an con i Gorn sono diventate inestimabili quando l’astronave Enterprise del capitano Christopher Pike (Anson Mount) ha combattuto contro i Gorn nell’episodio 4 di Strange New Worlds, “Memento Mori”.

I Gorn hanno debuttato nell’episodio “Arena” di Star Trek: The Original Series e si sono affermati come rettili umanoidi selvaggi che tuttavia erano capaci di parlare e tattiche astute. Il capitano James T. Kirk (William Shatner) ha affrontato e sconfitto un Gorn su Cestus III, ed è stata la loro unica apparizione canonica fino alla stagione 4 di Star Trek: Enterprise, che ha mostrato un Gorn che è stato reinventato con CGI. Star Trek: Lower Decks ha mostrato un matrimonio Gorn, ma Strange New Worlds ha ulteriormente reinventato il Gorn e ha trasformato i rettili in un avversario terrificante e cannibale. Eppure ogni volta che viene raffigurato il Gorn, sono diversi ed è difficile conciliare il fatto che siano tutti della stessa specie. Ma questo perché Star Trek è spesso impantanato nell’idea che i suoi alieni vivano in monoculture, quindi tutti i Vulcaniani, i Romulani, i Klingon, i Cardassiani, i Bajorani, ecc. sono gli stessi.

Eppure non tutti gli esseri umani sono uguali, anche se veniamo tutti dallo stesso pianeta. Gli esseri umani hanno una miriade di culture, carnagioni e credenze, e queste differenze sono celebrate in Star Trek. Gli alieni nel franchise di Star Trek dovrebbero avere lo stesso trattamento, ma il franchise ha tradizionalmente rappresentato le altre specie incontrate dalla Flotta Stellare come monoculture, semplicemente perché era più facile a causa dei budget televisivi limitati e per l’opportunità di narrazione. Star Trek ha adottato misure per affrontare questo problema; ora ci sono Black Vulcans, a cominciare da Star Trek: Voyager’s Lt. Tuvok (Tim Russ), per esempio. Ma quando Star Trek: Discovery ha introdotto un tipo molto diverso di Klingon, la base di fan lo ha rifiutato, in parte perché Discovery ha tentato debolmente e sconsideratamente di riconnettere tutti i Klingon nella sua nuova visione. Non importa se l’aspetto dei Klingon è in continuo mutamento da Star Trek: TOS, denotando che non sono una monocultura.

Strani mondi nuovi devono mostrare che esistono diversi tipi di Gorn

Strange New Worlds ha un’opportunità perfetta per affrontare le varie discrepanze con i Gorn dimostrando che non sono nemmeno una monocultura. Strange New Worlds ha già apportato enormi modifiche ai Gorn mostrando come possono nascere all’interno di altri umanoidi e poi combattere per il dominio dopo la nascita fino a quando non c’è un alfa. I Gorn sono stati anche istituiti per nutrire pianeti dove consumano gli alieni che rapiscono, e La’an era un sopravvissuto di un posto del genere. Eppure i Gorn hanno anche l’acume tecnologico per costruire astronavi e i rettili sono una razza spaziale. Il modo migliore per conciliare tutto questo è mostrare che esistono diversi tipi di Gorn con vari set di abilità e capacità. Potrebbero esserci Gorn più selvaggi e senza cervello, oltre a Gorn dalla mentalità scientifica. Ciò consentirebbe a ogni versione del Gorn vista in Star Trek di rimanere comodamente canonica.

Strange New Worlds può fare per i Gorn ciò che lo spettacolo ha fatto sottilmente per i Vulcaniani. La fidanzata di Spock (Ethan Peck) T’Pring (Gia Sandhu) supervisiona e cerca di riabilitare i Vulcaniani che hanno rifiutato la logica, incluso il fratellastro rinnegato di Spock, Sybok. All’interno della razza vulcaniana, ci sono sia criminali anti-logici come Sybok che estremisti vulcaniani che venerano la logica per fini pericolosi. I Gorn possono essere allo stesso modo, con livelli diversi all’interno della società dell’Egemonia Gorn, in modo che alcuni siano assassini più insensati mentre altri Gorn sono guerrieri e scienziati. L’esperienza traumatica di La’an potrebbe benissimo essere con un solo tipo di Gorn, e Star Trek: Strange New Worlds potrebbe ampliare la nostra conoscenza degli alieni rettiliani per renderli diversi come lo sono gli esseri umani.

Star Trek: Strange New Worlds Stagione 2 ritorna nel 2023 su Paramount+.

.item-num::after { contenuto: “https://www.asiaticafilmmediale.it/”; }


Potrebbe interessarti

Better Call Saul rivela cosa è successo a uno dei primi personaggi chiave
Better Call Saul rivela cosa è successo a uno dei primi personaggi chiave

Quando Better Call Saul si interseca finalmente con Breaking Bad, viene confermato il curioso destino di un personaggio dell’era prequel. Better Call Saul è davvero entrato nel suo finale di gioco ora, poiché la stagione 6, l’episodio 11 rimbalza tra la stagione 2 di Breaking Bad e la sequenza temporale del sequel di Gene. Dalla […]

Problema del campione Liv Morgan della WWE (e come risolverlo)
Problema del campione Liv Morgan della WWE (e come risolverlo)

Il modo in cui la WWE ha prenotato la campionessa femminile di Smackdown Liv Morgan è un problema che può essere risolto. A SummerSlam, Morgan ha sconfitto Ronda Rousey con un finale controverso; Liv ha picchiettato sull’armi di Rousey ma l’arbitro non lo ha visto e ha contato le spalle di Ronda sul tappeto per […]